PERUGIAJournal- 8 MAGGIO 2008 ALLE ORE 16,00 Seminario sul multilinguismo

Presenti Franco Frattini e Leonard Orban

Il Vicepresidente della Commissione europea e Commissario per Giustizia, Liberta’ e Sicurezza, Franco Frattini e il Commissario europeo per il Multilinguismo, Leonard Orban, saranno tra i relatori del Seminario interazionale in programma all’Universita’ per Stranieri di Perugia nel pomeriggio di giovedi’ 8 maggio alle ore 16. ”Multilinguismo e Immigrazione: una sfida per l’Europa e il Mediterraneo” e’ il tema dell’iniziativa, i cui lavori si articoleranno in due sessioni consecutive: alle 16 Stefania Giannini, rettore dell’Ateneo, aprira’ il programma degli interventi che proseguiranno con la comunicazione del Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, Maria Rita Lorenzetti. Successivamente prenderanno la parola il Vicepresidente Franco Frattini e il Commissario Leonard Orban, i cui contributi chiuderanno la prima parte del Seminario. Una Tavola Rotonda coordinata da Gigi Donelli, giornalista di Radio 24, si aprira’ partire dalle 17.45. Insieme ai relatori interverranno Simonetta Luz Afonso, Presidente dell’Instituto Camoes, Diego Marani, membro della Direzione Generale dell’Istruzione e della Cultura della Commissione europea e lo scrittore e Segretario perpetuo dell’Acade’mie Royale de Langue et Litte’rature francaises de Belgique, Jack De Decker. I lavori si chiuderanno con la presentazione del progetto MERIDIUM (Multilingualism in Europe as a Resource for Immigration – Dialogue Initiative among the Universities of Mediterranean), proposto nell’ambito del programma Lifelong Learning della Commissione europea, che nasce come strumento per favorire l’integrazione degli immigrati e supporto alle politiche multilinguistiche nell’area dell’Europa mediterranea.

IL CORECOM DELL’UMBRIA PRESENTERÀ IL VOLUME DI ALVARO FIORUCCI

Image

“Fuorionda: genesi, cronologia e analisi della ‘questione radiotelevisiva’ italiana” è il titolo del libro di Alvaro Fiorucci che verrà presentato sabato 3 maggio 2008, alle ore 17, nel Foyer del Teatro Morlacchi di Perugia.
All’incontro, organizzato dal Comitato regionale per le comunicazioni dell’Umbria insieme alla Morlacchi editore e moderato dal consigliere Valentino Filippetti (Corecom Umbria), parteciperanno il giornalista
Lamberto Sposini, il professore dell’Università di Perugia Paolo Mancini e l’autore del libro. (fonte SpoletoCity)

UmbriaClick- Il Portale padre del nostro impegno in internet

Il grande ritorno di UMBRIACLICK!

UMBRIACLICK- IL VETERANO IN LINEA

SPOLETO-UMBRIA 30.04.2008
Il grande ritorno di UMBRIACLICK!
MARIOLINA SAVINO DIRETTORE REDAZIONE CLICK
__________________________________________

E’ STATA UNA SOFFERENZA ENORME NON POTER UTILIZZARE IL NOSTRO LONGEVO MEZZO DI COMUNICAZIONE! ORA SI RICOMINCIA E BADATE BENE ASPETTIAMO LE VOSTRE NUMEROSISSIME VISITE! NON DIMENTICATE CHE SIAMO STATI I PRIMI A FARE CLICK! QUANDO NESSUNO (O POCHI) PARLAVANO DI SPOLETO TURISTICA O DELL’UMBRIA E I SUOI EVENTI NOI C’ERAVAMO E CI SIAMO TUTTOGGI, PRONTI AD OFFRIRVI IL MEGLIO, IL TOP DELLA MERAVIGLIA DEL POPOLO UMBRO E DELLE SUE NUMEROSISSIME INIZIATIVE!

UN VIRTUALISSIMO BACIO A TUTTI I MIEI CARISSIMI LETTORI.

MARIOLINA SAVINO

NON DIMENTICATE DI VISITARE WWW.SPOLETOCLICK E TUTTI I SITI COLLEGATI!

BUONA LETTURA A TUTTI!

SPORTJOURNAL- “DAL BATTITORE LIBERO” SANDRO MORICHELLI, CALCIO A5:PLAY OFF


MARAN TRIONFA A ROMA CON UNO SPLENDIDO 3-0

di Sandro MORICHELLI

Nessuno, neanche il più ottimista tra i sostenitori della MARAN SPOLETO avrebbe immaginato che i propri beniamini fossero capaci di sbancare Roma.

I Play off hanno fatto registrare il clamoroso successo della Maran Spoleto sul difficile campo capitolino della LEVINSSON.

I romani, convinti di superare l’ostacolo umbro nell’incontro casalingo di andata sono stati nettamente battuti di fronte alla supremazia tecnica degli umbri, apparsi ben registrati ed affiatati.

Nel primo tempo la MARAN Spoleto passa in vantaggio con il brasiliano DE MORAES.

Nella ripresa i padroni di casa tentano il tutto per tutto ma la MARAN trafigge la porta ospitante per altre due volte, prima con l’altro brasiliano ATKINSON e subito dopo con lo svelto e guizzante MURINELLI.

Il confronto di ritorno si svolgerà sabato 3 maggio al palazzetto dello sport di piazza D’Armi che vedrà affluire il pubblico delle grandi occasioni.

Il pronostico, almeno sulla carta, è favorevole alla MARAN Spoleto che culla il sogno di essere promossa in serie A1, contrariamente a quanto si verificò nella passata stagione.

CAMPELLOSULCLITUNNOJOURNAL- 1° MAGGIO AL TEMPIETTO, FESTA E POLITICI SUL PIANALE


NON C’E’ CHE DIRE, I TEMPI CAMBIANO! SU UN “PIANALE AGRICOLO” IL PALCO DEGLI ELETTI E PROSSIMI ALLA 16^ LEGISLATURA

di Mariolina SAVINO

Mancava solo il senatore Roberto Speciale, nella festa del primo maggio a Campello sul Clitunno, organizzata da Benedetti Valentini, costretto all’assenza per altri impegni.

All’appello non è mancato neppure Stefano Menicacci primo ideatore della festa  di Alleanza Nazionale già dal 1958.

Commozione, abbracci e tanti sorrisi, il centro destra fa il punto sulla grande risposta popolare di queste elezioni dove in Umbria, forse per effetto legge elettorale porcellum, si sono piazzati ben 8 parlamentari compreso Amato Berardi eletto nel Nord America.

Carabinieri e Vigili Urbani hanno garantito la viabilità e la tranquillità di un pomeriggio di festa.

C’è chi continua ad evocare la parola Fascismo che ha significato, solo se collocato nell’infausto periodo storico.

Strumentale l’uso del termine che non ha giovato ad una sinistra che oggi, è scomparsa totalmente dallo scenario del parlamento, creando gravi danni a se stessa e se vogliamo essere onesti fino in fondo, alla politica  italiana nel suo complesso, ma l’epurazione è stata frutto della scelta veltroniana e non solo, quindi tutto è avvenuto in casa senza l’aiutino di altre forze politiche.

Questo non vuol dire gongolare dalla parte avversaria, ma pensare al futuro ognuno autocriticando errori, senza per altro, mancare di rispetto a chi ha vinto non per le televisioni, o per i giornali o perchè gli italiani vengono a volte considerati erroneamente meno intelligenti e attenti alle questioni politiche.

Lo scontento della popolazione è sfociato in un voto netto e chiaro, senza possibilità di dubbio, ora è la compagine del centrodestra e lega che deve dimostrare di essere all’altezza di dare risposte e non chiacchiere.

L’Italia ha chiesto con il voto, poche cose essenziali: sicurezza, detassazione, meno sprechi (e qui sarà proprio dura), più rispetto da chi li rappresenta, lavoro, case e meritocrazia.

Le accuse ideologiche, i paroloni, i continui attacchi personali, l’antiberlusconismo sono stati un boumerang pesante che si è abbattuto come una scure su una sinistra stanca e che non ha avuto il coraggio di rinnovarsi.

Questo non vuol dire che tutto quello che di buono c’è stato da parte della sinistra, va cancellato o criticato a prescindere!

Gli italiani contano sull’intelligenza di chi li rappresenta e vogliono essere riconosciuti per la propria dignità che non può essere vilipesa.

Gli stessi stranieri vanno rispettati con leggi che possano cautelare anche loro stessi da chi, non viene in Italia con buone intenzioni.

Diceva una vecchia canzone “Bisogna saper perdere” e trarne vantaggio da una sconfitta senza ripetere ancora vecchi errori.

Chi vince, deve dimostrare altresì, la capacità di saper governare.

Nel 2008, a ormai sessantanni da quella prima repubblica, non ci sono più giustificazioni alle poltrone, se non quella di fare bene per il proprio paese!

Una curiosità.

Il panino alla porchetta non è stato offerto, e se questo fatto non è piaciuto a qualcuno, bisogna dire che in fondo anche questo è un segno di novità, non è certo un “paninazzo a gratis” che “ricompensa” il voto spontaneo degli italiani!

Le foto del servizio sono state scattate da Mariolina Savino