Scopriamo le abitudini commerciali a campione delle famiglie spoletine

Indagine sulle abitudini di acquisto delle famiglie

Spoleto

Il Comune di Spoleto ha avviato un’indagine campionaria sulle abitudini di acquisto delle famiglie affinché le scelte in materia di programmazione commerciale e, più in generale, di politiche di sviluppo e promozione del territorio, siano costantemente accompagnate ed orientate da dati conoscitivi.
L’indagine consiste in una rilevazione dettagliata dei consumi e dei comportamenti d’acquisto delle famiglie spoletine e di quelle dei Comuni limitrofi, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Vallo di Nera, finalizzata alla conoscenza dei gusti e delle abitudini d’acquisto delle famiglie rispetto a sei settori di approfondimento (prodotti alimentari, abbigliamento e simili, generi di uso corrente, generi a bassa frequenza di acquisto, somministrazione di alimenti, somministrazione di bevande) e mediante le seguenti fasi:
– Interviste all’interno del Comune di Spoleto.
Il campione oggetto di intervista è di n°1000 famiglie, che è stato estratto a sorte tra i capi famiglia residenti sia nel centro storico che nel resto della città. La scheda di rilevazione contiene i dati generali della famiglia, una sezione per ciascuno dei settori di approfondimento e alcune domande, anche a risposta aperta, orientate a cogliere aspetti qualitativi e le variazioni intervenute in questi ultimi anni sui comportamenti di acquisto.
– Interviste nei Comuni limitrofi. Il campione oggetto di intervista è di n°200 famiglie. La scheda di rilevazione, meno analitica di quella adoperata per i residenti, è specificamente concepita per cogliere il comportamento di acquisto nei confronti di Spoleto.
Il Comune chiede collaborazione ai cittadini senza il cui contributo l’esito dell’indagine potrebbe essere messo a rischio. L’Amministrazione Comunale ringrazia dunque quanti collaboreranno e avverte che l’indagine all’interno del Comune di Spoleto verrà svolta da tre rilevatori, Veronica Laureti, Maria Rita Galli e Maria Grazia Frangetti, muniti di lettera di presentazione firmata dal Comune, di tessera di riconoscimento e di documento di identità mostrato al momento della rilevazione. Nessun altro è titolato, per conto del Comune, a svolgere l’indagine.
Il trattamento dei dati verrà effettuato ai soli fini dell’indagine e nel rispetto di quanto previsto dal D.Lgs 196/2003 in materia di privacy.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...