Spoleto-Charleston “Nuove sinergie tra i due festival”

Spoleto-Charleston

La delegazione spoletina che ha raggiunto il South Carolina mercoledì scorso per la solenne cerimonia con cui si riaffermerà il patto di gemellaggio tra le città di Charleston e di Spoleto si è messa subito al lavoro in occasione della “business session”, in programma la mattina di giovedì 22 maggio, cui hanno preso parte, fra gli altri, il Sindaco Joseph Riley, rappresentanti del consiglio comunale di Charleston, rappresentanti della Camera di Commercio e del World Trade Center di Charleston. Per lo Spoleto Festival USA erano presenti il Presidente Eric Friberg ed il general manager Nigel Redden.

Nella sala del consiglio comunale, all’interno del City Hall (il Municipio di Charleston), il sindaco Riley ha aperto la seduta della sessione operativa con un saluto e ringraziamento rivolto alla delegazione italiana. Ha poi dato la parola a Sergio Fedelini, Console Onorario d’Italia a Charleston. E’ stata poi la volta di Nigel Redden, amico di lunga data di Spoleto, che ha illustrato le peculiarità dello Spoleto Festival USA, rimarcando l’importanza del nuovo avvio nei rapporti tra i due festival, interrotti nel 1993, per valutare la possibilità di future sinergie. Ellen Dressler-Moryl, direttrice dell’Istituto di Cultura della città di Charleston, ha poi completato il panorama sul Festival della città della South Carolina parlando del ruolo del “Festival minore”, affettuosamente chiamato “Piccolo Spoleto”, che parallelamente all’evento maggiore presenta spettacoli di giovani artisti.

Il Sindaco Massimo Brunini, dopo aver ringraziato il Sindaco Riley per la calorosa accoglienza e per aver con lui condiviso la ferma volontà di riallacciare i rapporti tra le due città e i due Festival, ha poi illustrato le potenzialità e le eccellenze del territorio di Spoleto e dell’Umbria sia in ambito culturale artistico sia a livello economico e turistico.

“La cultura non e’ un “giocattolo”, né un capriccio, bensì uno straordinario strumento con il quale un territorio può trovare slancio per lo sviluppo” queste le parole del Presidente del Consiglio Comunale di Spoleto Giovanni Maria Castellana nel corso del suo intervento sull’impatto che eventi culturali rivestono a livello economico. Il consigliere Panfili ha sottolineato la volontà unanime del Consiglio comunale, e quindi anche della componente di minoranza, nell’aver condiviso il percorso che il 23 maggio porterà alla formalizzazione del gemellaggio tra Spoleto e Charleston.

Nel pomeriggio il Sindaco Brunini accompagnato dal Console Fedelini ha poi incontrato la direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura a Washington Rita Venturelli e il Consigliere culturale dell’ambasciata d’Italia a Washington Silvia Limoncini con le quali ha parlato delle future opportunità di promozione del territorio di Spoleto e dell’intera Umbria negli Stati Uniti.

Spoleto, venerdì 23 maggio 2008

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...