Incendio spento, l’Arpa rassicura


28 mag 2008 12.26 L’Agenzia regionale per la protezione ambientale ha comunicato che l’incendio di ieri sera, che ha devastato la Sterlini Sniff Italia Spa di Solomeo, non ha provocato nubi tossiche e che non ci sono stati pericoli per le persone e per l’ ambiente. Intanto le fiamme sono state spente dai Vigili del Fuoco che sono ancora sul posto per mettere in sicurezza l’intera area che è stata posta sotto sequestro dal pubblico ministero, Giuseppe Petrazzini. La Sperling è una azienda produttrice di aromi per uso alimentare e farmaceutico che utilizza nei suoi procedimenti di lavorazione prodotti altamente tossici. Nell’ ala del capannone interessata dalle fiamme non c’ erano operai al lavoro. I pompieri sono intervenuti con tutti i mezzi e gli uomini disponibili del comando e dei distaccamenti provinciali, utilizzando anche il laboratorio mobile Nbcr con la strumentazione per la rilevazione chimica. Erano presenti anche i tecnici dell’ Arpa per i controlli sul eventuale inquinamento ambientale. Le cause dell’ incendio non sono state ancora accertate. Sono in corso indagini dei carabinieri. L’ allarme era stato stato verso le 21,50 e l’ intervento dei pompieri è durato alcune ore. L’intero complesso industriale si articola su tre diversi fabbricati. Quello principale, dove è scoppiato l’ incendio, adibito a laboratorio e magazzino, ha una superficie di circa 900 mq, metà dei quali interessati dalle fiamme. Il lavoro era finito da alcune ore, mentre invece in altri reparti dell’ azienda l’ attività viene svolta a ciclo continuo e quindi c’ erano operai in servizio. Le fiamme – hanno riferito i pompieri – hanno trovato facile esca nei numerosi materiali combustibili di varia natura e l’elevata quantità di calore prodotto dalla combustione ha danneggiato il solaio dell’ edificio dichiarato inagibile. I pompieri sono intervenuti con tre autopompe serbatoio, tre autobotti per il rifornimento idrico, una autoscala ed alcuni mezzi speciali. Tra questi il laboratorio mobile Nbcr necessario per la presenza di molti prodotti ad elevata tossicità ed infiammabilità nel locale interessato dalle fiamme ed in quelli attigui (alcol, acetone, etanolo, metanolo, etile, etere etilico, aromi alcolici, diossano e simili)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...