CdLj- Delegati da tutta Italia e da molti Paesi stranieri per il Terzo Festival dei Borghi più Belli d’Italia

L’evento è stato inaugurato ieri a Corciano.Tante le iniziative in programma fino a domani a Castiglione del Lago

Castiglione del Lago, 6 settembre 2008 – Ha preso il via ieri, con la cerimonia d’inaugurazione organizzata a Corciano presso la Chiesa Museo di San Francesco, il terzo Festival dei Borghi più belli d’Italia. Un evento ricco di appuntamenti che quest’anno coinvolge il Trasimeno, Castiglione del Lago in particolare e Corciano, dove sono arrivati da tutta Italia circa settanta sindaci in rappresentanza di altrettanti Borghi e molti delegati da Francia, Belgio, Grecia e Giappone. Il Festival si concluderà domenica 7 settembre.
Alla cerimonia di ieri pomeriggio a Corciano hanno preso parte l’assessore regionale alla cultura Silvano Rometti, il Presidente dell’Anci Umbria Paolo Raffaelli e l’Amministratore unico dell’Apt Stefano Cimicchi.
Il programma prosegue oggi e domani a Castiglione del Lago dove questa mattina si è tenuta l’apertura degli stand, allestiti dai vari Borghi, alla presenza della Presidente della Regione Umbria Maria Rita Lorenzetti, dell’On. Katiuscia Marini, deputato al Parlamento Europeo, e del Presidente dell’Anci Umbria Paolo Raffaelli. Gli ospiti hanno partecipato ad un importante appuntamento incentrato sul turismo sociale, uno dei comparti al cui sviluppo punta la rete dei Borghi. All’incontro è intervenuto anche l’assessore alle politiche comunitarie della Provincia di Perugia Daniela Frullani.
Nel programma della due giorni a Castiglione del Lago, da segnalare domani alle ore 17,30 presso la Rocca del Leone, la cerimonia durante la quale verranno premiati con il titolo di “Cavaliere del millennio” il presidente del Club dei Borghi Fiorello Primi insieme ai 21 sindaci dei Borghi umbri ai quali saranno consegnate la pergamena e la bandiera della pace. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Avis regionale e con il Centro per la Pace tra i popoli di Assisi.
Spettacoli di musica e canti medievali, giocoleria e teatro di strada, esibizioni dei gruppi provenienti dai Paesi ospiti faranno da cornice al Festival.
In Italia ad oggi il Club dei Borghi più belli d’Italia, nato come costola dell’Anci per puntare sulla promozione della miriade di piccoli centri di cui è costituito il nostro paese, annovera 181 associati. Rappresentano di fatto tutte le regioni italiane ed ogni tipologia di centro storico esistente in Italia. Per comprendere l’interesse che ruota attorno all’Associazione basti pensare che hanno oltrepassato il mezzo milione le copie della Guida dei Borghi fino ad ora vendute, mentre risulta essere molto visitato il sito internet del Club. «Il nostro slogan – afferma il Presidente Primi – ‘Venite a vedere il fascino dell’Italia nascosta’, si rivolge in primo luogo agli italiani e li vuole spingere ad andare alla scoperta della cosiddetta Italia minore e dell’esotismo che sanno esprimere anche i piccoli centri dietro l’angolo».

CITTADINO SPECIALE MANIFESTAZIONI UMBRE NELLE MIGLIORI EDICOLE

Foligno, 06/09/2008

“IL CITTADINO” speciale Quintana è in edicola

“IL CITTADINO”, una rivista unica nel suo genere fin dalla sua genesi(26 anni). Miliardi di parole, migliaia di foto, eventi, manifestazioni passate al setaccio di una redazione sempre attenta e vigile. Colonne portanti di questo impegno editoriale Alberto Mesca, giornalista e editore, Gilberto Scalabrini che lo ha diretto per anni, Mariolina Savino preziosa collaboratrice, Cinzia Mancia segretaria, Marco Properzi art director grafica e impaginazione, coordinamento di produzione Simone Mesca e i tanti collaboratori esterni.
La rivista conta al suo attivo un numero impressionante di pubblicazioni in una regione piccola e di difficile approccio per quanto riguarda l’apparato commerciale che sostiene generalmente questo tipo di editoria che non gode certo dei sovvenzionamenti statali.

SJ- CIAO ROSALINDA CHE CI SEGUI DA CAGLIARI!

ALLA NOSTRA LETTRICE SARDA E ALLE SUE AMICHE

CHE CI “LEGGONO” SEMPRE,

INNAMORATE DELL’UMBRIA

DEDICHIAMO LO STEMMA

DELLA LORO MERAVIGLIOSA CITTA’

DI CAGLIARI

DALLA NOSTRA REDAZIONE IN VIA PLINIO IL GIOVANE 10, NEL CUORE DELLA SPOLETO ANTICA, UN SALUTO A TUTTI I LETTORI VICINI E LONTANI. (LA FOTO RIPRENDE LA MOSTRA DELLA PETITE GALERIE CULTURE-ORGANIZZATO DA ATPAI/SPOLETOCLICK, SULL’ARTE DEL RICAMO AGO E FILO DELL’ARTIGIANATO UMBRO)

La Storia Siamo Noi di Giovanni Minoli da Marcianise a pechino

La Storia Siamo Noi di Giovanni Minoli


presenta


da Marcianise a pechino


L’avventura olimpica dei pugili azzurri


un documentario di


Emilia Brandi


Carlo Durante


prodotto da


RAIEDUCATIONAL


in collaborazione con


FEDERAZIONE PUGILISTICA ITALIANA


in onda


Martedi’ 9 settembre, Raitre, ore 08.05

La grinta di Vincenzo Picardi, la danza spavalda di Clemente Russo, la rabbia tranquilla di Roberto Cammarelle: bronzo, argento e oro.

Alle Olimpiadi di Pechino il pugilato azzurro è tornato ai fasti del passato, di edizioni storiche come quelle di Roma ’60 e Los Angeles ’84.

Milioni di italiani davanti ai teleschermi si sono appassionati alle gesta dei nuovi eroi della nobile arte.

Ma ora, per altri quattro anni, sulla squadra che ha portato in alto l’Italia nel medagliere olimpico, scenderà il sipario.

Il successo dei ragazzi guidati da Francesco Damiani invece, è figlio di duri sacrifici e di una tenace dedizione ad una disciplina che per i suoi interpreti è prima di tutto una scuola di vita.

La Storia siamo noi ha seguito la lunga marcia di avvicinamento degli azzurri alle Olimpiadi da quando – era il novembre del 2007 – Cammarelle e compagni hanno fatto incetta di medaglie ai mondiali di Chicago.

Quello che vi proponiamo oggi, allora, è il resoconto di questa avventura in giro per il mondo: da Assisi a Samarcanda passando per Marcianise fino ai giorni palpitanti di Pechino.

Un dietro le quinte inedito e sorprendente, il ritratto appassionato di questi “eroi per un giorno” che hanno saputo incarnare – ben oltre le vittorie e le sconfitte – l’autentico spirito Olimpico.

REDAZIONECLICKGROUP- Giu’ le mani dalla nostra creatività, non si compra e non si vende e difficilmente si distrugge!

Ci chiediamo, a chi diamo tanto fastidio?

Leggittimo chiederci a chi diamo tanto fastidio visto che http://www.spoletoclick.it è stato inondato di spam e per ben due volte ha subito un attacco violentissimo.Ormai è noto che per questi motivi abbiamo provveduto a indirizzarvi direttamente su http://www.umbriaclick.it. Da non credere! Anche Spoletojournal, non se la passa liscia. Abbiamo inventato la tecnica delle foto grandi, abbiamo dedicato il portale a Gian Carlo Menotti, abbiamo fatto breccia nel cuore di tanti lettori nel mondo, abbiamo anche rivelato verità forse un po’ scomode…ma che fine ha fatto la libertà di stampa? Oltre ad un tifo esagerato nei confronti di questo o di quello a danno o a favore, la società civile ha dimostrato di apprezzare la nostra operosità, lo vediamo dai risultati reali e dai rapporti intessuti negli anni, quando dire la parola internet, sembrava riferito solo alle donne nude di qualche squallido sito. Ora la notizia corre sul web, la civiltà del mondo si evidenzia in internet, c’è posto per tutti e se lo diaciamo noi vecchi del mestiere, ci rimane difficile capire l’arroganza del nuovo che prepotentemente avanza pretendendo il n°1 sul podio. In tempo di soli cloni chi ha un cervello è bene che se lo tenga stretto visto che ormai SONO IN TANTI, buoni solo a scopiazzare e a millantare. Certo è che l’amarezza è tanta, di fronte ad un modo così squallido di vivere la vita e il confronto con gli altri. Noi non demordiamo mai non fosse per quelle centinaia di migliaia di lettori che per lunghissimi anni ci hanno dato e ci danno fiducia. Non alziamo il tiro a sproposito, ci sentiamo di rappresentare l’uomo medio della strada, quello che percedisce la difficoltà, quello che non si lascia irretire dal mondo dorato dei vip, quello che pane al pane e vino al vino dice quello che pensa. L’italiano medio è oggi colui che lavora per costrire e non per distruggere, è convinto che la politica è utile a lui e non il contrario, è quello che ogni giorno inventa e fa perchè ha qualcosa da dare al mondo! Noi vogliamo rappresentare questa meravigliosa massa di CREATIVI, CONCRETI E SOGNATORI, dandogli libero spazio, onorando il loro lavoro artigianale, commerciale o sportivo, con l’ambizione di sentirli dire, dopo una vita di gioie e dolori, successi e insuccessi: “IO, SPERIAMO CHE ME LA CAVO!” E siamo certi che se la caveranno perchè l’onestà, l’essere se stessi, la dedizione al lavoro e alla famiglia alla fine pagano sempre.– Giu’ le mani dalla nostra creatività, non si compra e non si vende e difficilmente si distrugge!– DIRETTORE REDAZIONE CLICK GROUP–MARIOLINA SAVINO

UNA VITA DEDICATA ALL’INFORMAZIONE, CON TESTIMONIANZE CERTE E NON FOTOMONTAGGI, CON LAVORO SILENTE E A VOLTE FATICOSO, E’ LA MIA VITA, E’ LEI CHE HA SCELTO ME!

SPOLETOJOURNAL- IL GIORNO DI FRANCESCO DE GREGORI A SPOLETO

Francesco De Gregori

QUESTA SERA IN PIAZZA DUOMO

Sabato 6 settembre, ore 21.30 – Piazza Duomo
Un’autobiografia fantastica” (come lo stesso De Gregori ha definito il suo ultimo lavoro discografico), una tracklist di 9 brani (Per brevità chiamato artista, Finestre rotte, Celebrazione, Volavola, Ogni giorno di pioggia che Dio Manda in terra, L’angelo di Lyon, Carne umana per colazione, L’imperfetto, L’infinito) che, nel concerto di domani, andranno a completare il mosaico di canzoni e grandi successi che hanno costellato gli oltre 30 anni di carriera di una delle maggiori icone della canzone cantautorale italiana.
Con 30 album all’attivo, da “Theorius Campus” (esordio discografico) a “Left and Right” (uscito nel 2007), passando per “Alice non lo sa”, “Rimmel”, “Banana Republic”, “Viva l’Italia”, “Il bandito e il campione” (solo per citarne alcuni) fino, appunto, a “Per brevità chiamato artista” Francesco De Gregori salirà sul palco di Piazza Duomo alle 21.30, dando il via ai grandi appuntamenti di settembre inseriti nel cartellone di Spoleto Estate 2008. Sarà affidata, infatti, ad Alessandro Bergonzoni (15 settembre), Max Pezzali (17) e Francesco Guccini (18) , in un mix suggestivo di tradizione cantautorale e umorismo raffinato, la chiusura di questa edizione 2008.
“Per brevità chiamato artista”.
Questo il titolo dell’ultimo album di Francesco De Gregori, che il cantautore romano presenterà sabato 6 settembre in Piazza Duomo in occasione di Spoleto Estate 2008

**********

SPOT