CronacaJournal- Caso Mez, I sorrisini di Amanda e Raffaele in aula e le tesimonianze a pagamento

“Il Somalo si faceva pagare per testimoniare”

Intanto Amanda e Raffaele si “scambiano” sorrisi durante l’udienza

Si ferma davanti a un filmato in parte trasmesso da Studio aperto, il tg di Italia Uno, la testimonianza del somalo chiamato a deporre dal pm nel processo con il rito abbreviato a Rudy Guede per l’omicidio di Meredith Kercher. E’ il gup Paolo Micheli a bloccare la deposizione per inviare gli atti alla procura che dovra’ valutare eventuali ipotesi di reato a carico del teste. Nelle immagini mostrate in aula dall’avvocato Valter Biscotti, uno dei difensori dell’ivoriano, durante il controinterrogatorio si vede il somalo chiedere denaro per parlare di Guede, sulla cui personalita’ e’ stato chiamato a deporre oggi. Richiesta che il giovane aveva invece negato di avere avanzato rispondendo allo stesso legale. Nel filmato acquisito dalla difesa di Guede il testimone sostiene inoltre di avere ricevuto 2 mila (senza pero’ specificare cosa) per una intervista rilasciata alla Nazione (”deposizione assurda e mendace” secondo il direttore del quotidiano Francesco Carrassi). Mostrato anche un sms che nelle immagini viene attribuito allo stesso somalo. Questi – in base al testo – chiederebbe una ricompensa per ritirare una denuncia nei confronti di giornalisti da lui accusati di averlo intervistato di nascosto. Il giudice, nella sua ordinanza, non rivolge critiche ai giornalisti ma chiede ai pubblici ministeri di valutare se nel comportamento del somalo si ravvisino reati. Circostanze e fatti tutti da verificare sottolineano i difensori di Guede, gli avvocati Nicodemo Gentile e Biscotti. quest’ultimo parla comunque di filmato importante per valutare ”la qualita’ e la genuinita”’ del testimone. ”Fa di una attivita’ moralequale e’ la testimonianza in un processo – sostiene – oggetto di mercanzia”. Il somalo ha parlato oggi in aula del comportamento di Guede, conosciuto giocando a basket, nei confronti delle ragazze. In precedenza un altro dei testimoni, inquilino nella casa sottostante a quella del delitto, aveva riferito della passione di Rudy per Amanda Knox e descritto quella volta che tornando nell’abitazione aveva trovato l’ivoriano addormentato in bagno. Ieri era stato invece sentito a lungo l’albanese che ha sostenuto di avere visto Guede insieme a Raffaele Sollecito e alla Knox (oggi diversi sorrisi tra i due) nei pressi della casa del delitto la sera del 31 ottobre o quella del primo novembre (deposizione segnata secondo le difese da numerose imprecisioni e contraddizioni). Lo straniero ha tra l’altro mostrato al gup un messaggio giunto sul suo telefonino, prima che venisse citato come testimone, nel quale il suo legale gli riferiva di una proposta giunta da un’altra persona (comunque non un giornalista) per partecipare al programma Porta a porta. (Uj)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...