PoliticaJournal- La scuola si conferma il terreno scelto dalla sinistra per attaccare il governo Berlusconi

L’ultima spiaggia per cercare di mettere in difficoltà chi sta bene governando.

Comunicato stampa

La loro tattica rimane la solita: spacciare falsità a ripetizione, obbligando noi e il governo a cercare di smentirle: occupare le scuole e cercare di allargare la protesta portando oltre la legalità le iniziative di protesta, allo scopo di cercare l’attenzione dei media e di provocare ulteriore confusione. Da ultimo rifugiarsi nel vittimismo se il premier Berlusconi dichiara di voler tutelare la libertà di quanti vogliono continuare a studiare e a lavorare in pace oppure se i carabinieri respingono una manifestazione non autorizzata prima che blocchi una stazione ferroviaria, come avvenuto due giorni fa a Milano. Politicizzazione, falsità, vittimismo: la tattica della sinistra non cambia mai.

E’ necessario reagire, con la forza della verità. Per questo mettiamo a tua disposizione in www.ilpopolodellaliberta.it le slide con i dati presentati nella conferenza stampa di ieri dal presidente Berlusconi e dal ministro Gelmini. Altra documentazione per confutare le menzogne della sinistra le trovi in www.governoberlusconi.it. Infine, ti segnalo alcune iniziative spontanee sorte on line in questi giorni: il sito www.forzagelmini.com e la petizione a sostegno del maestro unico o prevalente, che trovi qui: http://firmiamo.it/perilmaestrounico.
Ringraziamo per il giusto supporto e il sostegno della verità e del cambiamento necessario se non vogliamo che la scuola faccia la stessa fine che stava per fare Alitalia: fare fallimento.

Cordialmente,
on. Antonio Palmieri
responsabile comunicazione elettorale e internet Forza Italia/PDL

POLITICAJOURNAL- Panfili(AN): Qualcuno dimentica che la Democrazia è la salvezza della Politica

Il Consigliere Provinciale di Alleanza Nazionale Giampiero Panfili, Vice Presidente del Consiglio Provinciale di Perugia ha presentato un documento, sottoscritto da numerosi altri Consiglieri nel quale chiede al Consiglio Provinciale di esprimersi negativamente circa il progetto di modifica della Legge Elettorale Regionale attualmente in discussione a Palazzo Cesaroni. L’ipotesi, infatti, di ricorrere al meccanismo della lista bloccata a scapito dell’attuale sistema a preferenza unica rappresenta un momento di ulteriore allontanamento della politica dai cittadini. “L’idea che gli elettori non siano più padroni di scegliere i propri amministratori ma che questi vengano direttamente scelti dalle Segreterie di partito significa non comprendere che la cittadinanza vuole esprimersi direttamente sulle proprie Amministrazioni contro quei poteri di casta che oggi sono additati da tutti come il male delle Istituzioni italiane.
In un sistema politico indirizzato verso una sorta di bipartitismo non possiamo pensare di sottrarre poteri decisionali agli elettori per trasferirli alle Segreterie romane che spesso e volentieri non hanno l’esatta percezione del peso politico e della rappresentanza dei singoli esponenti sui rispettivi territori.
In questo modo si conferma soltanto l’idea che la politica sia ridotta ad un semplice gioco di equilibri partitici nei quali la casta degli eletti è spesso il luogo nel quale si garantisce la sopravvivenza politica di singoli personaggi.
Riteniamo invece che occorra recuperare un rapporto solido con le realtà locali lasciando che sia la gente a premiare i più meritevoli e scegliere da chi farsi rappresentare. Su queste premesse, insieme con tutti quei Consiglieri Provinciali che hanno voluto sottoscrivere il documento chiediamo al Consiglio di esprimere parere contrario circa il progetto delle liste bloccate auspicando che non venga intaccato il principio delle preferenze fermo restando la necessità di una riduzione del numero dei Consiglieri.

—————————————–

IL DOCUMENTO

Al Presidente della Provincia di Perugia

Ordine del Giorno

Oggetto: modifica Legge Elettorale Regionale.

Considerato che:

il Consiglio Regionale dell’Umbria sta valutando l’ipotesi di una variazione dell’attuale sistema elettorale regionale e che, da quanto emerso dal dibattito politico ed istituzionale, pare vi sia la volontà trasversale di ridurre il numero dei Consiglieri a 30 e di introdurre il meccanismo delle liste bloccate;

tale ipotesi pare aver trovato il consenso trasversale dei Partiti di maggioranza e di minoranza fatta eccezione per alcune singole posizioni personali e per quelle realtà più piccole che temono di veder ridotta, se non addirittura azzerata, la propria rappresentanza.

Valutato che:

indipendentemente dai calcoli di convenienza politica dei singoli schieramenti, il nuovo sistema ingessa ulteriormente la politica umbra sottraendo alla popolazione il diritto di scegliere i propri amministratori e delegandolo alle segreterie dei partiti;

la lista bloccata sminuisce in maniera determinante ogni principio meritocratico e delegittima il radicamento dei singoli attivisti politici sui territori, riconoscendo il potere di scegliere gli eletti, direttamente alle direzioni nazionali dei partiti;

in un momento di forte impopolarità della politica agli occhi della cittadinanza, rafforzare il ruolo dei partiti a discapito della democrazia diretta, significa consolidare ulteriormente la disaffezione alle Istituzioni e la sfiducia verso la politica stessa da parte degli elettori;

un sistema del genere rischia di non garantire il ricambio generazionale della classe dirigente nelle nostre amministrazioni incrementando l’idea di “casta”;

le posizioni dei singoli partiti in merito ai meccanismi di democrazia ad elezione indiretta sono spesso contraddittorie tra il piano nazionale e quello locale.

Tutto ciò considerato e valutato, il Consiglio Provinciale pur condividendo la necessità di diminuire il numero dei Consiglieri esprime un parere contrario circa il progetto di modifica della legge elettorale regionale così concepito ed auspica che il Consiglio Regionale non proceda in tal senso mantenendo invariato il meccanismo della preferenza unica.

Perugia, 21 Ottobre 2008

I Consiglieri Provinciali

Giampiero Panfili

SardegnaJournal- Cagliari in ginocchio dopo l’improvviso e violento nubifragio

Continuano senza sosta le operazioni di soccorso all’indomani dell’alluvione che ha messo in ginocchio gran parte del Cagliaritano. Nel centro piu’ colpito, Capoterra, e’ al lavoro il centro operativo costituito nell’ufficio del sindaco. Finora gli sfollati sono circa 300, ospitati nei due centri di raccolta cittadini: la scuola di via Amendola e la parrocchia di Frutti d’Oro. Ma le persone rimaste senza abitazione, dopo un primo conteggio, sono oltre 2mila. La gran parte fortunatamente e’ riuscita a trovare sistemazione da parenti e amici. Per le segnalazioni il comune ricorda che e’ attivo il numero dedicato: 0707239233.(adnkronos)

SportJournal- L’oro olimpico Roberto Cammarelle riparte dalla sua Milano

Dal ring di Pechino 2008 al Palalido.

EVENTISSIMO

Palalido (Milano) – 24 ottobre 2008 – ore 22.45

Diretta su SKY TV (canale Sky Sport 2) – ore 22.45

DI MICHELA PELLEGRINI

Nell’evento firmato dalla OPI 2000 di Savatore Cerchi. Tra il Campionato del Mondo WBC Femminile dei Pesi Mosca Galassi vs. Bianchini ed il Campionato del Mondo WBC dei Pesi Massimi Leggeri Fragomeni vs. Kraj, lo “Special Attraction” che darà il via alla diretta su Sky Tv sarà l’incontro Cammarelle vs. Tomasovic. La lontananza dal ring per la meritata pausa e per i festeggiamenti non preoccupa affatto l’oro olimpico: “Non vedo l’ora di combattere!…”.

Dal 24 agosto 2008, giornata storica per il pugilato italiano e mondiale, e da quel KO che ha colorato d’oro le speranze del tricolore e la carriera agonistica dell’inarrestabile Roberto Cammarelle, già campione mondiale e bronzo ad Atene 2004, è passato del tempo, tra festeggiamenti e una ricca agenda di appuntamenti che ha travolto l’azzurro più quotato d’Italia.

Domani, 24 ottobre, il colosso di Cinisello Balsamo tornerà di nuovo all’opera, a due mesi esatti dal prestigioso podio olimpico, nel grande evento firmato dalla Opi 2000 di Salvatore Cerchi al Palalido di Milano, incentrato sul Campionato del Mondo WBC dei Pesi Massimi Leggeri tra l’italiano Giacobbe Fragomeni ed il ceco Rudolf Kraj e sul Campionato del Mondo WBC Femminile dei Pesi Mosca, tutto italiano, tra la campionessa in carica Simona Galassi e la sfidante Stefania Bianchini.

L’immagine dell’abbraccio finale con il cinese Zhang Zhilei sul ring di Pechino ha girato il mondo ed il supermassimo azzurro con la sua boxe elegante e con il suo stile inconfondibile ora è pronto a rimettersi in gioco e a vivere nuove avventure. Ovviamente in campo dilettantistico, il professionismo non interessa come ha più volte dichiarato, almeno fino ai Campionati Mondiali 2009 che si svolgeranno nella sua amata Milano, dal 29 agosto al 13 settembre. E qui, nella capitale lombarda da cui Cammarelle si è allontanato ma solo per amore, ora vive ad Assisi con la sua compagna Nicoletta, l’azzurro del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro domani ricomincerà a boxare con l’altro olimpionico croato Marko Tomasovic, battuto nella fase delle eliminatorie a Pechino con il punteggio di 13 a 11. Con la sua prima vittoria olimpica Cammarelle si è guadagnato il biglietto d’ingresso ai quarti di finale e da qui l’ascesa al podio è stata strepitosa. Si scommette sulla velocità e precisione del capitano azzurro, guidato dall’immancabile Francesco Damiani, che darà ancora del filo da torcere a Tomasovic, seguito all’angolo dal maestro Ante Tomas.

Il periodo di inattività, certo, è stato lungo e Cammarelle, visti gli impegni di questi mesi, non si è potuto preparare al meglio. Ma l’oro olimpico non teme né il suo avversario né il ritorno sul ring, anzi: “Non vedo l’ora di combattere e di farlo al Palalido di Milano. L’accoglienza del pubblico sarà importante per lanciare i Campionati Mondiali AIBA del 2009, che sono la mia prossima meta agonistica”.

“Purtroppo – continua Cammarelle – mi sono potuto allenare poco e sinceramente sono un po’ teso, ma solo per l’impatto sul ring dopo tanto tempo e penso che sia normale. L’unica preoccupazione è quella di riprendere a fare quello che facevo ma una volta sul quadrato passerà. Voglio vedere che emozioni proverò e la sfida è proprio questa. La vetrina, del resto, è perfetta per ricominciare, almeno avrò un grande seguito. L’evento farà da richiamo al pugilato olimpico, che rappresento, e a quello professionistico, visti i titoli in palio. Per quanto riguarda il mio avversario non mi ha entusiasmato a Pechino e penso che non lo farà domani. Cercherò di batterlo anche questa volta”.

L’incontro, che darà il via alla diretta su SKY TV (canale SKY SPORT 2), prevista a partire dalle ore 22:45, segnerà l’inizio di un nuovo ed intenso periodo agonistico per l’abile Cammarelle: “Dopo questo match riprenderò seriamente gli allenamenti, a ritmo serrato. Devo capire se parteciperò o meno ai Campionati Italiani Assoluti che si svolgeranno a dicembre sempre a Milano ma la preparazione per i mondiali inizierà a gennaio. Da qui l’attività nazionale ed internazionale sarà rivolta alla conquista del mio secondo podio mondiale. Un appuntamento a cui non mancherò!”.

Sj- Consiglio Comunale dubbioso sull’appalto per la LA GALLERIA DELLA POSTERNA

IL CONSIGLIO COMUNALE VOTA COMPATTO L’URGENZA SULLA MOZIONE DEL CENTRO DESTRA CHE TENDE A RINVIARE L’APPALTO PER I LAVORI DEL 1° LOTTO DELLA MOBILITA’ ALTERNATIVA

( LA GALLERIA DELLA POSTERNA)

Il Consiglio comunale ha votato all’unanimità la urgenza della mozione proposta dal Consigliere Hanke e sottoscritta da tutti i consiglieri del PDL (AN e FI) riguardante la necessità di non procedere immediatamente alla riapertura della gara di appalto per l’affidamento dei lavori del 1° lotto della mobilità alternativa, ovverosia la galleria sotterranea della Posterna .
Su quella gara di appalto il TAR dell’Umbria aveva decretato l’annullamento della stessa dando ragione ad una Ditta che aveva fatto ricorso ritenendo che il prezzo a base d’asta non fosse congruo dopo che un’altra Ditta che già aveva iniziato i lavori si era ritirata dall’appalto chiedendo alla Stazione appaltante – Spoletina Trasporti e Comune – un forte risarcimento di denaro per anomalie nell’elaborato del progetto esecutivo.
“Ci è sembrato opportuno – ha dichiarato il Consigliere Hanke – chiedere una pausa di riflessione a tutto il Consiglio su questa controversa materia ora all’esame del Consiglio di Stato.”
“Ci sono infatti – secondo Hanke – elementi di indubbia preoccupazione sull’esito della vertenza giudiziaria che, in caso di conferma della sentenza del TAR dell’Umbria, creerebbe non poche difficoltà economiche al Comune facendolo precipitare in un baratro di rimborsi e aggravi di spesa da mettere in serio pericolo il completameto dell’opera pubblica già iniziata”.
“ Per questi motivi – ha detto Hanke – è bene che si faccia luce sulle possibili conseguenze di un appalto nuovamente affidato senza alcuna garanzia che la nuova Ditta aggiudicataria possa rivalersi sulle casse comunali per aggravi di spesa non contemplati nel prezzo posto alla base dell’asta”.

Sj-WWW.SPOLETOCLICK.IT, dopo tante richieste finalmente tornerà in linea NELLE PROSSIME ORE!

MAGNUM GAUDIO

PER NOI E PER COLORO

CHE CI SEGUONO

CON TANTO INTERESSE!

HABEMUS SPOLETOCLICK!

Il direttore di http://www.UmbriaClick.it Mariolina Savino,

annuncia il ritorno in rete del nostro Magazine On Line

www.spoletoclick.it

NUOVO NELLA GRAFICA, IN SIMBIOSI CON LA NOSTRA SOBRIA LINEA EDITORIALE, FINALMENTE IL PORTALE TORNA ALLA RETE RINNOVATO E PIACEVOLE, INTERESSANTE COME UNA RIVISTA, BELLO NELLA GRAFICA E NEI COLORI, COME SOLO INTERNET SA VALORIZZARE LE SOTTILI TRASPARENZE E LE SPLENDIDE IMMAGINI.

Un lavorone, fatto di pazienza, esperienza, e grande fantasia.

A dieci anni dal nostro inizio “internettiano” con mille progetti e tanti sogni nel cassetto, dopo la completa revisione del portalone storico Umbriaclick, finalmente ritorna in rete http://www.spoletoclick.it

Devo confessare onestamente che quando ho iniziato a lavorare su Spoletoclick, non pensavo allo sviluppo e alla crescita esponenziale che il portale ha avuto in così poco tempo nè all’emulazione conseguente che in maniera evidente abbiamo potuto notare. Alexa al momento della sparizione del sito dalla rete (sconosciuti ancora i motivi), lo vedeva in posizione eccellente e senza nulla invidiare ad altri siti italiani che da anni “smanettano” nel web.

Merito vostro naturalmente, di tutti voi lettori che ci avete davvero ricompensato del tempo dedicato a informarvi correttamente, con grande attenzione e fedeltà.

Non ci ha meravigliato invece l’attenzione degli uffici stampa e di tanti volenterosi che ci hanno inviato puntualmente notizie, approfondimenti e immagini fantastiche che abbiamo cercato di evidenziare utilizzando una buona esperienza grafica acquisita in tanti anni, proprio perchè l’esperienza di Umbriaclick e dei nostri tanti giornali e riviste editate nel tempo ci hanno aiutato a creare un ottimo rapporto con tutti gli uffici,enti e privati.

Una novità interessante riguarda il sostegno economico per la nostra impresa, attraverso le aziende e gli Enti in qualità di inserzionisti che, avranno la possibità di scegliere ad un prezzo assolutamente onesto, i banner da utilizzare per le loro campagne mediatiche.

Ringrazio fin d’ora tutti i collaboratori e i tecnici che ci hanno supportato in questa meravigliosa avventura.

Permettetemi di fare i dovuti scongiuri questa volta (non è vero ma ci credo) contro l’invidia che non è un gran bel sentimento ma che serpeggia sempre anche se parliamo di modernissimi mezzi di informazione!

Sj- Consumatori consumati da balzelli,tasse,multe e “punizioni pecuniarie”

SPOLETO
giovedì 23 ottobre 2008

ATTENZIONE: PAGATE REGOLARMENTE LE BOLLETTE VUS, O ARRIVERANNO MULTE SALATISSIME

fonte:Redazione

Consumatori consumati da balzelli,tasse,multe e “punizioni pecuniarie”

Foligno-Spoleto-Valnerina, 23/10/2008

Ci è giunta in redazione una segnalazione, con documentazione, di un distacco da parte della VUS di una fornitura di gas ad una famiglia per il mancato pagamento di una bolletta di circa 60.00 euro scaduta da un pò di tempo per dimenticanza o negligenza visto che sono state pagate le successive, nulla da eccepire fin qui. I problemi che il lettore ci vuole sottoporre sono: perchè la lettera di segnalazione del distacco arriva addirittura dopo 3-4 giorni dal distacco avvenuto e del riallaccio visto l’immediato pagamento?
Il costo della riattivazione poi è di 90.00 euro, che cos’è una punizione per il consumatore che non ha pagato nei termini previsti, sono gli interessi di mora o vogliono guadagnare anche in questa operazione visto i pochi minuti impegnati dall’operatore per distaccare e riallaccare il gas. In tempi difficili per l’economia delle famiglie 90.00 euro sono veramente troppi.
Il sindacato dei consumatori intervenga per sanare questa anomalia messa in atto dalla VUS.

CinemaJournal- Fantastici Abba riscoperti in Mamma Mia!

la Trama

La ventenne Sophie è cresciuta con una mamma single e indipendente. Ora che sta per sposarsi, però, la ragazza sente forte il bisogno di scoprire l’identità di suo padre. Per farlo, decide di invitare al suo matrimonio, all’insaputa della madre, i tre uomini che hanno fatto parte della vita della donna.
Perché vederlo
Per ritrovare al cinema la magia e l’allegria delle canzoni degli ABBA, intepretate da una diva come Meryl Streep.

ITALIAJOURNAL- Sciatto e oscuro il linguaggio della Pubblica Amministrazione secondo Tullio De Mauro

“Norme che si aprono con periodi di duecento parole, equivalenti a una pagina intera senza segni di interpunzione, non hanno davvero motivazione di esistere: sono solo un incubo linguistico. Ricordo che ho faticato molto a mettere in ordine un periodo di una legge, e poi non sono comunque riuscito a capire cosa volesse dire”.

Se non ci riesce l’insigne studioso di linguistica a raccapezzarsi nel linguaggio della PA, figuriamoci un cittadino comune. Se ne parla questa settimana su ComunicatoriPubblici.it – Portale di news, eventi e idee sulla comunicazione, dove Maria Costanza Candi intervista Tullio de Mauro, incontrato in occasione del Festival Internazionale di Giornalismo a Ferrara. (adnKronos)