SJ-CON LA MOSTRA DELLO ZAFFERANO SI INAUGURA LA STAGIONE DELLE FIERE IN UMBRIA

ATPAI-TEMPO D’AUTUNNO

TEMPO DI TIPICO

E’ LA GRANDE STAGIONE DEGLI EVENTI CHE SI INAUGURA CON

LA MOSTRA MERCATO DELLO ZAFFERANO DI CASCIA

Mariolina Savino, Presidente dell’Associazione ATPAI

direttore e ideatrice di http://www.umbriaclick.it e http://www.spoletoclick.it

Dal PRESIDENTE di ATPAI

via Plinio il Giovane 10, 06049 Spoleto

MARIOLINA SAVINO

direttoreclick@gmail.com

Ben dieci anni sono trascorsi dalla nascita dell’Asso Tourist pro Agri Italia, associazione autonoma venuta alla luce nel 1998, dopo lunghe considerazioni sulla promozione territoriale dei prodotti tipici, delle eccellenze, dei territori e dell’agricoltura mista agli agriturismi che in quel periodo cominciavano a spuntare come funghi, proprio per la domanda crescente dei turisti italiani e stranieri che volevano “godersi” l’Umbria in maniera assolutamente naturale.

Naque il Frantotipico, ideato e progettato dalla scrivente con l’avvallo dell’allora sindaco Augusto Mancini del comune di Castel Ritaldi, con la partecipazione dell’azienda leader nel campo dei mulini di nuova generazione Rapanelli, con la partecipazione della provincia con l’interessamento di Andreani, con l’Associazione delle città dell’Olio allora presieduta da Carlo Antonini con sede a Siena, con la presenza del professor Ciani della Facoltà di agraria dell’Università di Perugia, con la presenza dell’Arusia allora rappresentata da Leonello Lunghi, della Comunità Montana del Serano con presidente Massimo Brunini, e la partecipazioe delle due Cantine sociali di Spoleto con Paolo Silvestri e di Foligno con Lodovico Mattoni. La Forestale Umbra, la Camera di Commercio di Perugia, la Bps e la Carispo e l’allora onorevole Maurizio Ronconi.

Esperienza fantastica e innovativa in un momento di stallo dove anche Paolo Morbidoni a Giano era partito con entusiasmo, creando un punto di eccellenza per le produzioni tipiche del gianese e non solo, Campello rinnovava l’appuntamento con gli ulivi e Norcia rimeneva e rimane la numero uno per organizzazioni di Mostre tipiche da quasi un cinquantennio. Fu in quegli anni che Valtopina, a causa di una violenta nevicata portò la mostra a due appuntamenti settimanali come ancora oggi si evince dal programma 2008.

Sono passati come dicevo ben dieci anni.

Frantoi Aperti allora organizzato dal Centro Agroalimentare presieduto da Marco Caprai, con il quale abbiamo condiviso i primi timidi passi, ha continuato la sua strada oggi, forse più “spianata” di allora, come possiamo notare dalla presentazione dell’evento 2008 al salone del Gusto di Torino proprio in questi giorni.

La navetta che per primi ci inventammo per unire il vasto territorio Castel Ritaldese con le zone di produzione come Colle del Marchese, Castel San Giovanni e Spoleto, con l’aiuto di un esperto come Vairo Caldarelli, oggi è diventata cosa comune, ma partì proprio da Castel Ritaldi e fu ideata dalla nostra Associazione. Come quel primo Annullo Postale che riportava la Pieve nel francobollo, come ancora le favole di Valecchi, che davano l’impulso a manifestazioni che successivamente si sono sviluppate nel territorio.

Nacque il concorso l’oliva d’oro che vide protagonisti ristoratori a confronto e la giuria fu rappresentata niente di meno che da Duilio Brodoloni di Foligno.

E ancora in vena di ricordi per quella manifestazione che ha segnato l’inizio di un percorso lungo e mai terminato ai nostri giorni, la presenza alla manifestazione del Vice presidente commissione Igiene e Sanità del Governo Berlusconi, Senatore Leonzio Borea per intervento del compianto Ingegnere Ottavio Di Brizi che riuscì a deviare il percorso del parlamentare anzichè da Firenze a Roma dove seguiva un convegno, da Firenze a Castel Ritaldi, seguendo poi la corsa fino alla Capitale ed era il 2001 per non mancare all’inaugurazione di quel Frantotipico ultimo gestito dalla sua ideatrice.

Una attività intensa quella di quegli anni, che andava scemando a causa dell’esiguità dei fondi sempre più incerti e delle pressioni politiche che tendevano a trasformare l’evento in maniera differente dalla prima stesura che aveva guardato ad una centralità economica importante fra Spoleto e Foligno, scegliendo la popolatissima piazza della Bruna per la logistica degli stand, in una posizione felicemente transitata dalla Tuderte.

Di quella meravigliosa e sofferta esperienza, rimangono straordinari ricordi come la bruschettona che fece inalberare la pro loco di Spello che guardava al Guiness dei primati con la bruschetta più grande del mondo, (posso dire tranquillamente per buona pace di tutti, a distanza di un decennio, che non avevamo assolutamente pensato a quella opportunità e fu bravissima Graziella, moglie dell’attuale sindaco di Spoleto allora proprietaria del forno Bosi, a fornirci quell’enorme bruschetta che le costò non poca fatica per trasportartla intatta nel luogo della manifestazione). Rimane inoltre l’inoppugnabile primogenitura di un evento che ha fatto tanto rumore, oltre nostro portale Frantotipico.it che ha aperto la strada ad un concetto meno localizzato e certamente più nazionale, che è nei progetti futuri di sviluppo in internet dell’associazione.

Tornando ai nostri tempi ricordiamo che nel prossimo mese di Novembre ci saranno in calendario una serie di eventi di grande interesse nazionale e mondiale che da anni interessano esperti e appassionati di Tartufi, Olio e Vino interessando i territori di Gubbio con la mostra nazionale del Tartufo Bianco e dei prodotti agro- alimentari dal 31 ottobre al 2 novembre, Fabro con la xvi Mostra Nazionale del Tartufo,dal 7 al 10 Novembre, Città di Castello Mostra del Tartufo e dei prodotti del Bosco dal 6 al 9 novembre, Valtopina con i due classici appuntamenti per i fine settimana dal 22 al 23 e dal 29 al 30 novembre 2008.

Vi informeremo poi, tramite i nostri straordinari portali come http://www.umbriaclick.it, http://www.spoletoclick.it e a seguire, di tutte le mostre in programma per la produzione olivicola e vinicola come ormai facciamo da tempo immemore e dove erano in pochi a coltivare questa passione editoriale e di divulgazione, in rispetto della nostra passione per l’eccellenza umbra di qualità e del vostro altissimo interesse a questi argomenti.

Cascia dunque apre le danze con la Mostra dello Zafframe e dei tipici che si sta svolgendo proprio oggi e domani.

Cari lettori vicini e lontani, non perdete queste ghiotte occasioni per prendervi qualche giorno di ferie e godere di tanti sapori e profumi dell’Umbria, oltre alla vista di splendidi tuberi e fiori di zafferano e monumenti, di una terra ricchissima di pace e gioia di vivere!

L’Umbria vi aspetta e la redazione vi ringrazia per la costante presenza nelle alte classifiche dei visitatori.

Da sempre siete la nostra sola ed unica forza, e presto in linea godrete di Spoletoclick, atteso ormai da giorni e che, quando meno ve lo aspettate comparià con un clik!!!!!!!!!!!!!

Annunci

One thought on “SJ-CON LA MOSTRA DELLO ZAFFERANO SI INAUGURA LA STAGIONE DELLE FIERE IN UMBRIA

  1. Pingback: ATPAI 1998-2008 UN DECENNALE EMOZIONANTE! « atpai

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...