Concluso il primo fine settimana dal profumo di Tartufo a Norcia

Terminata in sordina questa giornata domenicale, nel cuore del gusto e dei sapori, nonostante la clemenza del tempo.

A lume di naso le ragioni del calo di visitatori potrebbe essere figlio di questa crisi tanto annunciata, dal fatto che per effetto di domenica prossima che cade il 1° marzo in realtà si è anticipato di una settimana l’evento, o forse la comunicazione non ha sortito gli effetti sperati. Bisogna anche ricordare che in reatà in questo periodo Norcia è commissariata e nonostante l’impegno di tutti, commissario compreso, la mancanza di una compagine poltica al comando ha pesato su tutto l’evento.

Le previsioni metereologiche parlano di una migliore condizione del tempo per la prossima settimana con temperature decisamente più miti, si spera in una buona riuscita di tutta la manifestazione che vede anche l’impegno economico dei commercianti che hanno pagato lo spazio occupato negli stand, che sperano di recuperare le spese affrontate per partecipare alla Mostra Mercato di Norcia.

Oggi un convegno sul tartufo ha visto alcuni illustri conoscitori del prodotto alternarsi nella sala di San Benedetto in comune, con approfondimenti sul tema e con l’intervento della maggiore azienda a livello italiano di tartufi come la Urbani. Olga Urbani infatti ha interloquito con il pubblico presente esponendo vari aspetti delicati di un mercato e di un prodotto particolare che per sua natura, incide e molto nell’economia agrogastronomica non solo umbra.

Presenti il Prof. Bencivenga e il prof. De Gregori dell’Università di Camerino.

Da Norcia è tutto.

Mariolina Savino

,

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...