Il Concorso Regionale per gli Oli Extravergini a Denominazione di Origine Protetta (DOP) “Umbria” ha proclamato i vincitori della X Edizione

Sono l’eccellenza degli oli di oliva umbri.

Mai così numerosi i partecipanti – 25 aziende e 6 piccoli produttori – provenienti da tutte le sottozone a vocazione olearia della Regione Umbria (Colli Assisi-Spoleto, Colli del Trasimeno, Colli Martani, Colli Amerini e Colli Orvietani).
La giornata conclusiva del Concorso si è tenuta ad Assisi (Sala della Conciliazione del Municipio). Sono intervenuti Alviero Moretti, presidente della Camera di Commercio di Perugia e del Comitato organizzatore del Concorso, Bernardina Di Mario Direttore della Casa Circondariale di Perugia “Capanne”, il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, i rappresentanti delle Associazioni imprenditoriali del settore agricolo.
Tema della giornata, coordinata da Giuliano Giubilei, giornalista Rai del Tg3, ”L’Olio umbro come valore aggiunto allo sviluppo territoriale”.
Ne hanno parlato Tito Bittoni Presidente del Consorzio di Tutela olio DOP Umbria, Giuliano Nalli, sindaco di Trevi e Presidente delle Strade dell’Olio DOP Umbria, Paolo Morbidoni Vice Presidente Associazione Nazionale Città dell’Olio, Massimiliano Tremiterra Direttore Ufficio ICE Perugia, Giuseppe Natale dell’Associazione Produttori di Olive, Andrea Sammarco Segretario Generale Camera di Commercio di Perugia.
A maggio gli oli del concorso voleranno a New York per partecipare ad una iniziativa promozionale organizzata in collaborazione tra l’Istituto per il Commercio Estero di Perugia e il Centro Estero delle Camere di Commercio dell’Umbria.
E sull’etichetta dei nostri oli, prodotti da olive esclusivamente coltivate e raccolte in Umbria, potrebbe comparire la scritta “L’Olio Tipico Umbro fa bene alla salute”.

Un numero di partecipanti mai così alto per un Concorso che da dieci anni promuove uno dei prodotti d’eccellenza della agricoltura umbra: l’olio extravergine di oliva. Venticinque le aziende e sei i Piccoli Produttori (commercializzazione sotto i 10 ettolitri di olio) che hanno preso parte al concorso in rappresentanza di tutte le cinque sottozone in cui è diviso il territorio regionale Colli del Trasimeno, Colli Assisi-Spoleto, Colli Martani, Colli Orvietani, Colli Amerini.
La giornata conclusiva del Concorso si è tenuta oggi ad Assisi (Sala della Conciliazione, Palazzo Municipale). Protagonisti della giornata i produttori che si sono aggiudicati il concorso e che hanno partecipato ad un confronto sul tema ”Olio umbro come valore aggiunto allo sviluppo territoriale” cui hanno preso parte Tito Bittoni Presidente del Consorzio di Tutela olio DOP Umbria, Giuliano Nalli, sindaco di Trevi e Presidente Strade dell’Olio DOP Umbria, Paolo Morbidoni Vice Presidente Associazione Nazionale Città dell’Olio, Massimiliano Tremiterra Direttore Ufficio ICE Perugia, Giuseppe Natale dell’Associazione Produttori di Olive, Andrea Sammarco Segretario Generale Camera di Commercio di Perugia.
“L’evento odierno rappresenta un’occasione speciale per gli olivicoltori umbri – ha ricordato Alviero Moretti nel suo intervento – cui le istituzioni vogliono attribuire un giusto riconoscimento per il duro lavoro e per l’eccellente livello qualitativo dell’olio che producono, uno dei punti di forza dell’agricoltura umbra e, allo stesso tempo, uno straordinario strumento di promozione turistica territoriale di qualità”.
Grande successo ha ottenuto anche “Orto e Olio”, iniziativa promozionale abbinata al Concorso regionale che ha portato gli oli partecipanti sui tavoli dei migliori ristoranti del circuito “Quality Restaurants”. Significativa la collaborazione attivata da “Orto e Olio” con il “Podere Capanne” della Casa Circondariale di Perugia, che ha fornito ortaggi, verdure e legumi serviti con l’olio extravergine DOP. “Il progetto “Podere Capanne” ha consentito di mettere a coltura i terreni adiacenti la casa circondariale – ha detto il direttore dell’Istituto Bernardina di Mario – con la direzione tecnico-aziendale della Cooperativa Sociale Gulliver, aderente al Consorzio Moltiplica e l’impiego di detenuti ristretti presso l’Istituto di pena perugino”.

Momento culminante della manifestazione la proclamazione e premiazione dei vincitori della decima edizione del Concorso.
Questi i risultati:
SOTTOZONA COLLI DEL TRASIMENO

1° CLASSIFICATO
“Frantoio Oleario BATTA GIOVANNI”
di Perugia
2° CLASSIFICATO
“Frantoio del Trasimeno soc. Cooperativa Agricola”
di Paciano (PG)
3° CLASSIFICATO
“Saiagricola Tenuta di Monte Corona”
di Umbertide (PG)

SOTTOZONA COLLI ASSISI SPOLETO

1° CLASSIFICATO
“Società Agricola MASCIO”
di Trevi (PG)
2° CLASSIFICATO
“Azienda Agraria Viola ”
di S. Eraclio di Foligno (Pg)
3° CLASSIFICATO
“Società Agricola Trevi il Frantoio”
di Torre Matigge – Trevi (Pg)

SOTTOZONA COLLI ORVIETANI

1° CLASSIFICATO
“ CUFROL ”
di Spoleto (PG)
2° CLASSIFICATO
“Azienda Agraria Ranchino Eugenio”
di Orvieto (TR)

SOTTOZONA COLLI MARTANI
1° CLASSIFICATO
Azienda Agraria “Bacci Noemio”
di Gualdo Cattaneo (PG )
2° CLASSIFICATO
“Cantine Giorgio Lungarotti “
di Torgiano (PG)
3° CLASSIFICATO
“Monini spa “
di Spoleto (PG)

SOTTOZONA COLLI AMERINI
1° CLASSIFICATO
“Azienda Agraria “Oliveto di Contessa GELTRUDE”
di Amelia (TR)

VINCITORE Premio Piccolo Produttore
Diemme srl di Perugia

Assegnato anche il Premio QUALITA’ E IMMAGINE 2009 alla migliore confezione e etichetta andato alla “Azienda Agraria Viola ” di S. Eraclio di Foligno.

Il Concorso regionale ha selezionato le aziende che rappresenteranno l’Umbria al PREMIO NAZIONALE ERCOLE OLIVARIO 2009, senz’altro il riconoscimento nazionale più prestigioso e ambito, che per la diciassettesima volta si svolgerà nella nostra regione dal 24 al 28 marzo prossimi. Le aziende selezionate sono: Azienda Agraria Bacci Noemio, Azienda Agraria Oliveto di Contessa Geltrude, Azienda Agraria Viola, CUFROL srl, Frantoio Oleario Batta Giovanni, Società Agricola Mascio.

Il Comitato di Coordinamento aveva inoltre lanciato un concorso riservato agli studenti dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia per il logo del Concorso: ha vinto il primo premio MARIO BARILARI, il secondo Sara Sargentini.

Intanto sono state annunciate due iniziative promozionali di notevole importanza. Nel prossimo mese di maggio, i vincitori del Concorso 2009 voleranno a New York per partecipare ad una iniziativa promozionale organizzata in collaborazione tra l’Istituto per il Commercio Estero di Perugia e il Centro Estero delle Camere di Commercio dell’Umbria.
Inoltre, ai fini della valorizzazione dell’olio a Denominazione di Origine Protetta (DOP) umbro, è stato avviato un progetto per portare alla indicazione sull’etichetta dei nostri oli Dop della citazione “L’olio tipico umbro fa bene alla salute”. Sarebbe questo un ulteriore passo verso il riconoscimento delle straordinarie qualità dell’olio prodotto in Umbria da olive coltivate in Umbria.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...