SPOLETOJOURNAL- DIARIO DI CAMPAGNA ELETTORALE ENTUSIASMANTE

SIAMO STATI I PRIMI AD INTERVISTARE E FARVI CONOSCERE ANGELO LORETONI DALLE PAGINE DI SPOLETOCLICK.

loretonimarsacconi_fotoatpa

CHIUDIAMO A QUESTO PUNTO LE INTERVISTE DI RITO RILASCIATE DAL CANDIDATO A SINDACO A SPOLETO PER IL PDL, A TUTTE LE VARIE FONTI DI INFORMAZIONE CON, IN ORDINE DI TEMPO, L’ULTIMA INTERVISTA PRIMA DEL VOTO SU SPOLETO JOURNAL.

DIRETTORE MARIOLINA SAVINO

LA PRIMA VOLTA IN REDAZIONE, avevamo di fronte un uomo sicuro di sè, ma lontano dalla politica attiva.

a distanza di poco più di due mesi, vediamo una immagine diversa, una forte determinazione negli occhi, una certezza piu’ che speranza, quella di vincere questa lunga sfida.

Cosa ricorderà di questa esperienza?

E’ stata una situazione inusuale per me, ma posso dire che tutto è stato fantastico, splendido, partire da un gruppo di 10, poi cento, poi mille persone che imparano a conoscerti ed apprezzarti, non mi era mai successo in così poco tempo di avere tanti amici di tutte le età e diventare un punto di riferimento per tutti loro, ivi compresi tanti giovanissimi che sono il fulcro di un grande motore che è quello della passione civile e politica.

Da uomo della strada a stratega e parte centrale di un progetto che ga visto ruotare intorno a Lei ben 11 big della politica Nazionale, da Frattini a Sacconi, che non si sono limitati alle due parole di rito per sostenere il candidato Loretoni, ma hanno tenuto lezioni di alta politica sia sull’emigrazione che sul lavoro… cosa ha provato dentro sè?

Una grande fifa che non ho dato a vedere, io sono un uomo semplice ma forte della mia esperienza di vita e di lavoro, non mi sono perso d’animo ed ho affrontato tutte le situazioni da spoletino e italiano vero e sincero, ci siamo dati del tu con tutti questi grandi personaggi e mi hanno offerto un sostegno, che forse non speravo! Certo è che mi sento in grado di affrontare la governance della città di Spoleto, dopo questa lunga galoppata che mi ha fatto capire quanto la città ha bisogno di chi non ha mai avuto a che fare con questa realtà e oggi ha le mani libere e il cuore sgombro per rappresentare degnamente e in trasparenza tutti i cittadini.

I Giovani, una conquista?

Quarant’anni fa ero proprio come loro e non ho dimenticato nè le prospettive nulle che avevo a Spoleto nè le mortificazioni, ma non mi sono incattivito, ho solo provato un’altra strada, l’ho orgogliosamente percorsa e vorrei che i ragazzi invece non debbano tribolare come me ma vivere e lavorare a Spoleto, dove merito, competenza, trasparenza saranno gli unici mezzi per trovare una occupazione senza raccomandazioni e clientele varie.

Quale è il segreto del suo fascino verso le donne?

Non pensavo di avere queste caratteristiche, non sono bello, nè alto, ne biondo e non ho neppure gli occhi azzurri, ma il popolo femminile della città mi ha mostrato simpatia, affetto, calore.

Mi dicono che sono la spalla forte, che infondo sicurezza, caratteristiche che Lei aveva segnalato in un suo divertente articolo paragonandomi a Gerry Scotti…troppo buona! In ogni caso sono contento che mi vedano come una persona sicura e degna del loro rispetto.

Il festival, i maligni dicono che Lei vorrà Francis per la kermesse menottiana.

I maligni dovrebbero tacere, troppi piccoli uomini con bramosia di potere parlano a sproposito, il festival di Menotti è ormai una fase terminata. Per lanciare una VERA NUOVA FASE, non potremmo certo avvalerci dell’attuale situazione che mi pare stà naufragando di giorno in giorno. Abbiamo in mente un grande vero progetto dove Spoleto è al centro e il FESTIVAL, NON UN’AGORA’ POLITICA, ma una fucina di arte vera con persone e personaggi di alta competenza senza lacci e lacciuli politici. Il Festival sarà totalmente nuovo e partirà dal numero zero per poi crescere e rinnovarsi come avvenne nel 1958. Le dico in un orecchio a chi pensiamo di affidare tale compito, anche se adesso è troppo presto per dire o fare qualsiasi cosa.

Dopo la rivelazione ho avuto un sobbalzo, interessante proposta irrivelabile per ora, ma certamente un punto e a capo che cambierebbe tutte le attuali gerarchie e le proposte che non hanno pare, ,rivalutato il Festival, ma lo hanno minato nelle fondamenta.


Da lunedì come sarà la Sua vita?

Tre ipotesi: la prima, VINCITA SECCA E FASE POLITICA DELLA MIA VITA A TUTTO TONDO CON PASSEGGIATE NEI BOSCHI SOLO ALLA DOMENICA.

La seconda: BALLOTTAGGIO E QUINDI LA CONTINUAZIONE DI QUESTA MERAVIGLIOSA, IRRIPETIBILE CAMPAGNA ELETTORALE, FINO ALLA VITTORIA DEFINITIVA

La terza ipotesi: OPPOSIZIONE CONCRETA, ATTIVA, RAGIONATA E NON OSTRACISTA NEL CASO DI PROPOSTE CONDIVISIBILI PER I VERO BENE DELLA CITTA’ DI SPOLETO. OVVIAMENTE QUESTA IPOTESI NON LA PRENDO NEPPURE IN CONSIDERAZIONE!!!

Loretoni lascia la nostra sede dopo aver riconosciuto la nostra assoluta serietà nello svolgere il nostro lavoro.

A onor del Vero, Daniele Benedetti è stato più volte invitato, a differenza di Angelo Loretoni non è stato disponibile all’intervista, peccato per lui perchè poteva approfittare del grande numero dei nostri lettori per dire la sua.

Noi a questo punto auguriamo a tutti i candidati di portare a termine con soddisfazione il proprio impegno e vi salutiamo augurandovi un buon fine settimana e ricordandovi che il voto è un diritto non un dovere!

Buon voto a tutti!

DIRETTORE MARIOLINA SAVINO

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...