Sj- La notte sotto le stelle PERUGINA

notteStelle[1]Suoni, colori e mirabili artifici scenici si alterneranno in quello che si configura come un evento/spettacolo nel quale le sonorità tipicamente mediterranee del Krama Ensemble si fonderanno con le scenografie della performance acrobatica dei Sonics, realizzata da Atmo, per una suggestiva notte di San Lorenzo dove, immancabilmente, le stelle e Piazza IV Novembre saranno le protagoniste indiscusse. L’appuntamento è per lunedì 10 agosto a partire dalle ore 21,30.

Lo spettacolo, di forte impatto visivo, vedrà dieci acrobati aleggiare a 12 metri di altezza all’interno di una sfera di acciaio che sta a simboleggiare il pianeta Meraviglia, abitato solo dai dieci Meravigliosi, ognuno dei quali rappresenta un momento significativo della vita dell’uomo da salvaguardare e proteggere nello spazio temporale. All’interno di questo setting suggestivo si esibirà il gruppo musicale ospite della serata, Krama Ensemble, che presenterà Anadysi – Suite cipriota in tre tempi. Anadysi è la metafora storica dell’isola di Cipro, ponte tra oriente e occidente, che rievoca l’invasione turca del 1974 – che ruppe il delicato equilibrio e la convivenza etnica costruita nei secoli precedenti – e la speranza ciclica in un futuro diverso, in una rinascita continua dopo la caduta.

L’odio etnico divise infatti l’isola in due metà, una greca e una turca, separando anche tutto ciò che in comune si era creato, e strappando dalla realtà quotidiana interi nuclei familiari greco-ciprioti e turco-ciprioti. Oggi i confini sono aperti, ma l’isola resta culturalmente divisa. Anadysi, dunque, vuole essere un viaggio nella musica della festa: matrimoni, nascite, lutti… i luoghi dello spirito che scandiscono la vita di relazione, e che un tempo erano il momento magico in occasione del quale ogni divergenza (etnica e religiosa) veniva appianata.

INGRESSO LIBERO e SENZA PRENOTAZIONE INFO: Comune di Perugia tel. 075 5772416-2833 | 075 .075.075. email: info.cultura@comune.perugia.it
L’evento rientra nel calendario di “Tenera è la Notte“, in programma fino al 10 settembre. L’obiettivo del contenitore di eventi è sempre quello di animare la città proponendo prodotti culturali di qualità, sul filo di quel percorso alla scoperta di suggestioni, atmosfere e culture che ci ha accompagnato negli anni scorsi. L’edizione 2009 ha aperto i battenti il 28 luglio e, sulle note di Palazzo della Penna, è approdata il 31 al quartiere di Monteluce, area in profonda trasformazione che più di altre descrive il profilo della città nuova, nel suo perenne tentativo di fondersi con quella antica. Prosa, musica, letteratura, arti visive, teatro sono le stelle polari intorno alle quali ruota il programma, pensato per rendere piacevoli e stimolanti le calde serate estive. Giro di boa, come consuetudine, sarà il 10 Agosto, “La notte delle stelle”, quest’anno proposta dal Festival del Mediterraneo e realizzata da Atmo con musiche, colori e strabilianti spettacolazioni virtuosamente pensate come completamento delle musiche etniche di Krama Ensamble del maestro Bindocci. Un nuovo inizio per continuare a raccontare Perugia e il suo modo di essere nel mondo, laboriosamente impegnata verso la costruzione di quei ponti che accorciano le distanze tra i popoli, sempre più città colta e solidale.

I PROSSIMI APPUNTAMETI DI TENERA E’ LA NOTTE – MARTEDI’ 11 AGOSTO: Palazzo della Penna / via Podiani 11 ore 21.30 PALAZZO DELLA PENNA presenta… Gli Spazi del Tempo Musicale Milano e Roma: l’Opera Belcanto vocale, Belcanto strumentale musiche di Giseppe Verdi, Giacomo Puccini, Pietro Mascagni, Giorgio Merighi, Gioacchino Rossini Giovanna Manci, soprano Luca Ranieri, violinista M° Filippo Manci, direttore a cura di I Solisti di Perugia. GIOVEDI’ 13 AGOSTO: Palazzo della Penna / via Podiani 11 ore 21.30 PALAZZO DELLA PENNA presenta… Accademia del Dònca Il Trio perugino del Dónca (Fausta Bennati, Leandro Corbucci, Gian Franco Zampetti) presenta: Lo strano caso di Nazareno Squarta/ Menchino sbrana: una storia da riscrivere (II parte) La nostra fonténa (II parte) di Federico Berardi I poeti del Dónca si raccontano testi dell’“Officina del Dialetto”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...