SPOLETOJOURNAL- MANUELA AURELI PREMIO SIMPATIA 2009 SALUTA I NOSTRI LETTORI

BIZEMANUELASALUTALETTORICLI

BIZZMANUELMARIOLINA

VIVI L’UMBRIA
SPOLETO
lunedì 6 luglio 2009
EMANUELA AURELI, PREMIO SIMPATIA BIZZARRI 2009
fonte: FOTO E TESTO DI MARIOLINA SAVINO

IL MAESTRO BIZZARRI, UNO DEI POCHI RIMASTI CHE PUO’, A PIENO TITOLO, PARLARE DI FESTIVAL CON LA F MAIUSCOLA, HA CENTRATO IL SEGNO ANCORA UNA VOLTA!

ISITUITO DA DIVERSI ANNI IL PREMIO SIMPATIA CHE HA FOTOGRAFATO ARTISTI, GIORNALISTI, COMICI, MUSICISTI SCANDENDO PARALLELAMENTE IL TEMPO DI UN FESTIVAL PIENO DI ANIMA, CUORE E MAESTRIA, FONDATO ALLORA SOLO SULLA CREATIVITA’ CON NIENTE POLITICA E INTERESSI COMMERCIALI, O CON INCOMPRENSIBILI PRESENZE ESTRANEE AD UN MONDO FANTASTICO IRRIPETIBILE, OGGI HA VISTO PREMIATI RUBEO E LA SUA GNTILE CONSORTE, MARCELLO MIGNATTI E MASSIMO MENGHINI E TRA GLI ALTRI LA STRAORDINARIA IMITATRICE UMBRA EMANUELA AURELI, UNA DONNA PIENA DI ENERGIA E VITALITA’, CHE SI E’ GUSTATA DOPO LA PREMIAZIONE, UN PROFUMATISSIMO PIATTO DI FASCIOLI E COTICHE.

Ha imitato Vianello e Sandra Mondaini per la gioia dei presenti ed ha partecipato all’evento sentendosi in perfetta sintonia con i suoi conterranei umbri, che a gara hanno voluto fare la foto ricordo insieme.
Soddisfatto il Maestro d’arte Sergio Bizzarri che da lunghi anni con il nostro arcifamoso decano della stampa spoletina, Sandro Morichelli, Presidente del Premio Simpatia, hanno commentato così: Questo Premio è stata una felice intuizione che oltretutto non porta il segno degli anni, anzi lo spazio a disposizione al museo non ci basta più, si rinnova con il tempo individuando sempre i personaggi giusti da premiare, ed è un modo per fare di Spoleto la nostra vetrina artistica primaria.

Melo Freni, memore degli anni in cui, sempre parlando di quel Festival straordinario che era firmato da Gian Carlo Menotti, ha ricordato quando su Rai Uno al Telegiornale venivano annunciati i programmi del giorno festivalieri, ripetuti in fascia serale. Erano i tempi d’oro, quando a parlare di Festival era la Rai che era seguita dalla moltitudine degli italiani.

Chi ne parlava ne era titolato a farlo in quanto critici di spettacolo e di teatro o di arte, ora quel tempo ha lasciato spazi differenti, passando dal top al tanto pe’ campà, alle tante televisioni locali che moltiplicatesi nel tempo, hanno vanificato anche l’effetto sullo spettatore.
Finiti i veri, grandi clamori, rimane una delle cose belle e spontanee che non ne facevano parte, ma interagivano con il Festival dei due Mondi prima maniera, Il Premio Simpatia, un momento in cui davvero si ritrova quell’aria e quella magia di Festival che se si potesse chiudere in un barattolo, di tanto in tanto, annusando, farebbe riprendere spirito all’animo e al cuore.

Un sipario simpaticissimo nella piazza antistante il Museo di Bizzarri, ha fatto ritardare l’inizio della premiazione. Un gruppo di musicisti spoletini poi accompagnati dal bassista di colore più simpatico che c’è, si sono esibiti per la gioia di tanti presenti, fotografi e cineoperatori compresi, che hanno goduto di musica e scatti, mentre al complessino si univano due ballerine del ventre scatenatissime.

Foto di Mariolina Savino

Breve biografia di Emanuela Aureli

Esordisce nel 1992 in “Stasera mi butto… e tre”, programma di Raidue di prima serata, per poi tornare sugli schermi con “I cervelloni” su Canale 5 tre anni più tardi e “Aria Fresce” su Telemontecarlo, mentre nel 1996 è nel cast di “Su le mani”, programma di Raiuno. Dal 1997 al 1999 è tra gli ospiti fissi di Domenica In, dove esegue le sue imitazioni, mentre il 1999 la vede impegnatissima: in televisione partecipa ai programmi “Sanremo estate” e “Caccia al lupo”, debutta in radio con “Il programma lo fate voi” di Radio Due al fianco di Enrico Vaime e al cinema, nel film “In principio erano le mutande” di Anna Negri. Nel settembre dello stesso anno partecipa al programma che la farà conoscere ancora di più al pubblico, Buona Domenica, voluta da Maurizio Costanzo, e vi rimane per ben sette stagioni, fino al 2006. Nel frattempo partecipa alla seconda edizione di “Baciami Versilia” nel 2003, recita in Carabinieri 4, fiction di Canale 5 e partecipa ad altri due programmi radiofonici, “Donna Domenica” e “6 1 0”, quest’ultimo condotto da Lillo & Greg, entrambi su Radio Due. Inoltre, ha fatto da testimonial al caffè Segafredo in uno spot accanto a Renzo Arbore. Torna su Raiuno, come ospite fisso, nell’estate 2007 a Stasera mi butto (in una puntata ha partecipato anche come giuria) e, nella stagione 2007/2008, nella Domenica In condotta da la Lorena Bianchetti. Nel 2009 partecipa alla quinta edizione di Ballando con le stelle insieme a Roberto Imperatori.

Nativa di Cesi un paesino di 682 abitanti a pochissimi chilometri da Terni.

torna indietro

INSERZIONI UMBRIACLICK INFO

SPOLETOJOURNAL-LE MOSTRE DI ATPAI, FAGIOLO SCULTORE & ELEUTERI PITTORE A SPOLETO

Umbria News

SPOLETO
martedì 30 giugno 2009
ATPAI- PETITE GALLERIE CULTURE PRESENTA LA MOSTRA DI FAGIOLO & ELEUTERI DAL 26 GIUGNO AL 12 LUGLIO IN VIA PLINIO 10
fonte: PRESIDENTE ATPAI MARIOLINA SAVINO

LE SCULTURE DI SILVANO FAGIOLO


Silvano Fagiolo lavora intensamente alla «sua» creta, chiuso quotidianamente nel suo studio. Studia le forme, manipola creta. Ha un rapporto privilegiato con questa materia che egli adopera per sviluppare, attraverso una grammatica artistica di sapore classico, temi e soggetti legati alla quotidianità, anzi – meglio – ai problemi, alle contraddizioni, ai sentimenti, alle problematiche che la quotidianità impone.
Si pensi, giusto per fare un esempio, al tema della vita, dalla paternità alla maternità, al dolore, alla «Adolescenza negata» che trova espressione proprio in una delle opere più forti, più cariche di umanità realizzate dallo scultore, un’opera che invita a riflettere intensamente su una gioventù sempre più in balia di piccoli e grandi drammi. Ma il tema della vita (perché è questo il filone maggiore seguito da Fagiolo, e su di esso si innesta anche la scultura appena citata) assume a tragicità nell’opera «Decadenza», dove è rappresentato il corpo di una donna malata, e in «Dolore» dove la Madonna rappresenta il dramma non soltanto di tutte le madri ma anche dei padri per la morte di un figlio. In quest’ultima opera è intenso il contrasto fra la drammatica sofferenza evidenzata nel volto di Maria e la serenità impressa in quella del Figlio.
Fagiolo manipola la creta e indaga l’animo umano. Chi conosce le statue e i bassorilievi da lui realizzati non può non pensare alla dignità della donna che non chiede ma accetta «La Carità», oppure alla mestizia dello sguardo in «Testa di giovane» donna, la fierezza un po’ dolente in «Testa di contadino», il felice abbandono di un bimbo tra le forti braccia di un trepidante padre che pur teme le incognite del futuro in «Paternità», oppure, infine, il candido ma tutt’altro che ingenuo sorriso di «Giovanni Paolo II».
Attraverso le sue sculture, quindi, Silvano Fagiolo “parla” agli altri, trasmette i moti del suo animo a chi osserva il prodotto delle sue mani, rappresenta il nitore degli affetti familiari, della sacralità dell’animo. Parla in modo pacato ma diretto. E lascia il segno. Il suo messaggio non ha bisogno di intermediari, di interpretazioni. Esso arriva immediato perché è vero, intimo. E si esprime con una cifra stilistica alta, che solo chi conosce realmente la forma delle cose, può utilizzare senza temere né critiche né cadute.

Andrea Di Nicola

Scultore e pittore nato a Rieti nel 1947 dove vive e lavora. Ha compiuto gli studi artistici nelle città di Terni e di Roma presso L’Accademia di Belle Arti e la Libera Accademia Del Nudo. Appassionato di scultura fin dalla giovane età sono di questo periodo il ritratto in terracotta del Nonno e il bassorilievo effettuato per il concorso in ricordo di Pier Luigi Mariani, poeta Reatino. Pur avendo giudizi critici lusinghieri, si dedica con più slancio alla pittura, al teatro e all’insegnamento di Arte e Immagine.
Solo negli anni novanta riprende l’arte plastica su stimolo di una persona cara e competente.
Da allora la sua produzione non si è mai interrotta lavorando con passione ottenendo opere di suggestivo interesse Tecnico-Artistico, apprezzate nelle varie mostre sia collettive che singole.
E’ inserito nel catalogo d’arte internazionale NOVART sez. italiana.

Tra le esposizioni più recenti:

Rieti, Sala Mostre del Comune
L’ Aquila, Palazzo dei Nobili
Vienna, Istituto di Cultura Russo
Firenze, Galleria Donatello
Spoleto, ATPAI-Petite Gallerie Culture

GLI ACQUERELLI DI WALTER ELEUTERI

Pittore finissimo, è nato a Rieti il 16.06.1929. dopo aver concluso gli studi, liceo artistico e Accademia di belle Arti a Roma, ha completato un percorso di studio e di profonda autocritica.

La sua pittura passa attraaverso l’uso di varie tecniche dallacquarello all’olio, acquaforte, pastello per interpretare a suo modo, soggetti disparati e pur sempre resi in movimento.

La qualità della sua ormai immensa collezione, viene appurata dall’osservatore che si lascia coinvolgere da tanta bellezza espressiva e delicata interpretazione del soggetto, lasciandosi inondare dal messaggio del pittore che trasmette le proprie pulsioni rendendole tangibili nello spazio attraverso una accurata esecuzione del disegno e del colore.

Mariolina Savino

torna indietro

Ristorante San Lorenzo Spoleto

SPOLETOJOURNAL-LAST NEWS DAL NETWORK UMBRIACLICK&SPOLETOCLICK

Foligno
venerdì 19 giugno 2009
NOEMI OSPITE A FOLIGNO
Sabato 20 Giugno allo stadio di San Giovanni Profiamma un grande concerto con Noemi (X-Factor), Pago, le concorrenti di “Amici” Simonetta Spiri ed Eleonora Crupi, le poesie di Roberta Calce, le barzellette di Raoul Maiuli, oltre a 12

Bevagna
venerdì 19 giugno 2009
BEVAGNA SI VESTE DI GAITE
Il Mercato delle Gaite entra nel vivo
I negozi che si trovano nel centro storico (piazza Garibaldi , via Crescimbeni , corso Matteotti , piazza F.Silvestri , largo Gramsci , corso Amendola) , in base
Perugia
venerdì 19 giugno 2009
DANZA- SORRETTO DA NUBI DI SPLENDORE

Sabato 27 Giugno ore 19.30
presso il centro Panta Rei
la compagnia NON COMPANY presenta lo spettacolo di danza:
“sorretto da nubi di splendore”

Regia: Alessandro Pintus
Musiche: Cardiotest

Spoleto
venerdì 19 giugno 2009
POSTA IN REDAZIONE- RICERCA CONTATTO CON IL PROFESSOR FILIPPO DE MARCHIS
Gentile Redazione

Vi contatto nella speranza possiate aiutarmi a rintracciare il Professore Filippo de Marchis (del consiglio direttivo dell’Antica Accademia Spoletina).
Io sono la Signorina Giulia Andreoli, risiedo a Novara

Perugia
venerdì 19 giugno 2009
CCIAA PERUGIA- BILANCIO DI MANDATO 1999 – 2009

Alviero Moretti presidente della Camera di Commercio di Perugia presenterà martedì prossimo 23 giugno,   il Bilancio di Mandato – 1999/2009,  relativo all’attività degli ultimi dieci anni di vita camerale.

All’incontro …

Spoleto
venerdì 19 giugno 2009
ALEMANNO E SORPRESA PER ANGELO LORETONI, VELTRONI PER BENEDETTI
ORMAI IN CITTA’ NON SI PARLA D’ALTRO, QUESTO BALLOTTAGGIO FORTEMENTE SENTITO DA TUTTI GLI SCHIERAMENTI, DECIDERA’ IL PROSSIMO GOVERNO DELLA CITTA’.

Spoleto
venerdì 19 giugno 2009
DAL 10 AL 12 LUGLIO NARNI IN FIERA: COLORI E SAPORI DELLA TERRA DI NARNIA
Confcommercio, Consorzio Cometa e Comune di Narni organizzano per i prossimi 10, 11, 12 luglio 2009,””Narni in Fiera: Colori e Sapori
Spoleto
giovedì 18 giugno 2009
AUGURI FRANCESCO!
PER OGNUNA DI NOI, MAMME ITALIANE TUTTE CORE E COCCOLE, NULLA E’ PIU’ IMPORTANTE DEI NOSTRI PARGOLI!
PERMETTETEMI DI AUGURARE AL MIO PRIMOGENITO, OGGI GIORNO DEL SUO VENTISEIESIMO COMPLEANNO, UNA VITA DI GIOIA E

SPOLETOJOURNAL-INFO EVENTI NEWS,NETWORK SPOLETOCLICK

Umbria News
Antifestival, evento artistico e culturale indipendente torna con la II edizione dal 15 al 21 Giugno 2009
Trevi
Last News
NETWORK UMBRIACLICK & SPOLETOCLICK NEWS
Umbria
Eventi
FESTIVAL GIORNALISMO 2010
Spoleto
INSERZIONI UMBRIACLICK INFO
Mangiare
MANGIARE E BERE- Corso di esperto nella promozione e commercializzazione del vino
Umbria
Dormire
Cuore di Spoleto per vero relax!
Spoleto
Itinerari
ITINERANDO SCOPRI LA BELLA UMBRIA
Umbria

SPOLETOJOURNAL- DIARIO DI CAMPAGNA ELETTORALE ENTUSIASMANTE

SIAMO STATI I PRIMI AD INTERVISTARE E FARVI CONOSCERE ANGELO LORETONI DALLE PAGINE DI SPOLETOCLICK.

loretonimarsacconi_fotoatpa

CHIUDIAMO A QUESTO PUNTO LE INTERVISTE DI RITO RILASCIATE DAL CANDIDATO A SINDACO A SPOLETO PER IL PDL, A TUTTE LE VARIE FONTI DI INFORMAZIONE CON, IN ORDINE DI TEMPO, L’ULTIMA INTERVISTA PRIMA DEL VOTO SU SPOLETO JOURNAL.

DIRETTORE MARIOLINA SAVINO

LA PRIMA VOLTA IN REDAZIONE, avevamo di fronte un uomo sicuro di sè, ma lontano dalla politica attiva.

a distanza di poco più di due mesi, vediamo una immagine diversa, una forte determinazione negli occhi, una certezza piu’ che speranza, quella di vincere questa lunga sfida.

Cosa ricorderà di questa esperienza?

E’ stata una situazione inusuale per me, ma posso dire che tutto è stato fantastico, splendido, partire da un gruppo di 10, poi cento, poi mille persone che imparano a conoscerti ed apprezzarti, non mi era mai successo in così poco tempo di avere tanti amici di tutte le età e diventare un punto di riferimento per tutti loro, ivi compresi tanti giovanissimi che sono il fulcro di un grande motore che è quello della passione civile e politica.

Da uomo della strada a stratega e parte centrale di un progetto che ga visto ruotare intorno a Lei ben 11 big della politica Nazionale, da Frattini a Sacconi, che non si sono limitati alle due parole di rito per sostenere il candidato Loretoni, ma hanno tenuto lezioni di alta politica sia sull’emigrazione che sul lavoro… cosa ha provato dentro sè?

Una grande fifa che non ho dato a vedere, io sono un uomo semplice ma forte della mia esperienza di vita e di lavoro, non mi sono perso d’animo ed ho affrontato tutte le situazioni da spoletino e italiano vero e sincero, ci siamo dati del tu con tutti questi grandi personaggi e mi hanno offerto un sostegno, che forse non speravo! Certo è che mi sento in grado di affrontare la governance della città di Spoleto, dopo questa lunga galoppata che mi ha fatto capire quanto la città ha bisogno di chi non ha mai avuto a che fare con questa realtà e oggi ha le mani libere e il cuore sgombro per rappresentare degnamente e in trasparenza tutti i cittadini.

I Giovani, una conquista?

Quarant’anni fa ero proprio come loro e non ho dimenticato nè le prospettive nulle che avevo a Spoleto nè le mortificazioni, ma non mi sono incattivito, ho solo provato un’altra strada, l’ho orgogliosamente percorsa e vorrei che i ragazzi invece non debbano tribolare come me ma vivere e lavorare a Spoleto, dove merito, competenza, trasparenza saranno gli unici mezzi per trovare una occupazione senza raccomandazioni e clientele varie.

Quale è il segreto del suo fascino verso le donne?

Non pensavo di avere queste caratteristiche, non sono bello, nè alto, ne biondo e non ho neppure gli occhi azzurri, ma il popolo femminile della città mi ha mostrato simpatia, affetto, calore.

Mi dicono che sono la spalla forte, che infondo sicurezza, caratteristiche che Lei aveva segnalato in un suo divertente articolo paragonandomi a Gerry Scotti…troppo buona! In ogni caso sono contento che mi vedano come una persona sicura e degna del loro rispetto.

Il festival, i maligni dicono che Lei vorrà Francis per la kermesse menottiana.

I maligni dovrebbero tacere, troppi piccoli uomini con bramosia di potere parlano a sproposito, il festival di Menotti è ormai una fase terminata. Per lanciare una VERA NUOVA FASE, non potremmo certo avvalerci dell’attuale situazione che mi pare stà naufragando di giorno in giorno. Abbiamo in mente un grande vero progetto dove Spoleto è al centro e il FESTIVAL, NON UN’AGORA’ POLITICA, ma una fucina di arte vera con persone e personaggi di alta competenza senza lacci e lacciuli politici. Il Festival sarà totalmente nuovo e partirà dal numero zero per poi crescere e rinnovarsi come avvenne nel 1958. Le dico in un orecchio a chi pensiamo di affidare tale compito, anche se adesso è troppo presto per dire o fare qualsiasi cosa.

Dopo la rivelazione ho avuto un sobbalzo, interessante proposta irrivelabile per ora, ma certamente un punto e a capo che cambierebbe tutte le attuali gerarchie e le proposte che non hanno pare, ,rivalutato il Festival, ma lo hanno minato nelle fondamenta.


Da lunedì come sarà la Sua vita?

Tre ipotesi: la prima, VINCITA SECCA E FASE POLITICA DELLA MIA VITA A TUTTO TONDO CON PASSEGGIATE NEI BOSCHI SOLO ALLA DOMENICA.

La seconda: BALLOTTAGGIO E QUINDI LA CONTINUAZIONE DI QUESTA MERAVIGLIOSA, IRRIPETIBILE CAMPAGNA ELETTORALE, FINO ALLA VITTORIA DEFINITIVA

La terza ipotesi: OPPOSIZIONE CONCRETA, ATTIVA, RAGIONATA E NON OSTRACISTA NEL CASO DI PROPOSTE CONDIVISIBILI PER I VERO BENE DELLA CITTA’ DI SPOLETO. OVVIAMENTE QUESTA IPOTESI NON LA PRENDO NEPPURE IN CONSIDERAZIONE!!!

Loretoni lascia la nostra sede dopo aver riconosciuto la nostra assoluta serietà nello svolgere il nostro lavoro.

A onor del Vero, Daniele Benedetti è stato più volte invitato, a differenza di Angelo Loretoni non è stato disponibile all’intervista, peccato per lui perchè poteva approfittare del grande numero dei nostri lettori per dire la sua.

Noi a questo punto auguriamo a tutti i candidati di portare a termine con soddisfazione il proprio impegno e vi salutiamo augurandovi un buon fine settimana e ricordandovi che il voto è un diritto non un dovere!

Buon voto a tutti!

DIRETTORE MARIOLINA SAVINO

Festival di spoleto,cantine aperte, ed altro dal network umbriaclick&spoletoclick!

Spoleto
mercoledì 27 maggio 2009
E IL FESTIVAL DEI DUE MONDI? TUTTO TACE, NIENTE CLAMORI, MA IL FUOCO COVA SOTTO LA CENERE
SILENZIO DI TOMBA SUL FESTIVAL DEI DUE MONDI, ANCHE SE IN CAMPAGNA ELETTORALE SE NE PARLA IN MANIERA CRITICA DA UNA PARTE E CON ENFASI DALL’ALTRA.

SOSPESA A MEZZ’ARIA LA QUESTIONE MEDIAVIP, ETHERIA E …

Italia
mercoledì 27 maggio 2009
RITA LEVI-MONTALCINI, UN DOVEROSO OMAGGIO, DEGNO DI UN NOBEL DELLA MEDICINA
// <![CDATA[
if (navigator.appName.indexOf("MSIE") != -1) document.write("

“);
]]>Neurodegeneration, tenutosi a Roma 18, 19, 20 maggio 2009

Montefalco
mercoledì 27 maggio 2009
GOLOSA ANTEPRIMA DI CANTINE APERTE CON: A CENA CON IL VIGNAIOLO
Tante le iniziative in programma da Montefalco ai Colli Perugini, dall’alta valle del Tevere ad Assisi e Torgiano, dal Trasimeno fino ad Orvieto e ai Colli Amerini.

In alcune cantine, sabato 30 maggio, la golosa …

Spoleto
mercoledì 27 maggio 2009
TONI DA CAMPAGNA ELETTORALE INFUOCATA, VISITE A FIUME DI LEADER DI DESTRA E SINISTRA
UNA CAMPAGNA ELETTORALE CON LE C MAIUSCOLA, NON C’E’ CHE DIRE. ORMAI LA LOTTA SI FA SERRATA, IN QUESTI ULTIMI SCAMPOLI DI GIORNATE PRECEDENTI AL VOTO.
IERI NON DIRETTAMENTE IN UN CONFRONTO A DUE, COMUNQUE
Assisi
martedì 26 maggio 2009
MARAVIGLIA, UN AMPIO PROGETTO IDEATO E REALIZZATO DA FONDAZIONE PATRIZIO PAOLETTI
Prende il via tra poche settimane la prima edizione di “Maraviglia”, un ampio progetto ideato e realizzato da Fondazione Patrizio Paoletti con l’intento di promuovere un polo permanente di interesse internazionale riguardante le Scienze Pedagogiche, l’Educazione, la Didattica e

Gualdo Cattaneo
martedì 26 maggio 2009
GUALDO ARTE….E VEDO GUALDO CATTANEO!
Capita così che, anche se con un caldo fuori posto, a Gualdo Cattaneo continua inesorabilmente il progetto “Gualdo Arte” voluto da un felice incontro tra Associazione Contemporanea di Campello sul Clitunno che ha Gualdo ha fatto rivivere 2
Sant’Anatolia di Narco
martedì 26 maggio 2009
QUARTA EDIZIONE DELLA MOSTRA MERCATO SULLA CARTOGRAFIA STORICA E COLLEZIONISMO IN ITALIA
Il Comune di Sant’Anatolia di Narco organizza, dal 29 Maggio al 2 Giugno 2009, la Quarta Edizione della Mostra Mercato sulla Cartografia Storica e Collezionismo in Italia con il patrocinio della Regione Umbria della Provincia
Castel Ritaldi
martedì 26 maggio 2009
A CASTEL RITALDI SUGGERIAMO FIORI NELLA PASSEGGIATA, SIAMO STATI ASCOLTATI!
LE FIORIERE CHE DA ALMENO DIECI ANNI LANGUIVANO INCOLORI, SONO STATE FINALMENTE RIEMPITE DI FIORI.
ALCUNI GIORNI ORSONO, AVEVAMO SUGGERITO UN ABBELLIMENTO A BASSO COSTO, PER TUTTA LA RINGHIERA CHE SI AFFACCIA SULLO SPLENDIDO SCENARIO

NETWORK SPOLETOCLICK, EVENTI, INIZIATIVE, ALTRAINFORMAZIONE

 

 

 
Spoleto
venerdì 15 maggio 2009
SPOLETOCLICK CREA L’INCONTRO UNICO NEL SUO GENERE, A SPOLETO I CANDIDATI SINDACO PDL IN CORSA INSIEME
UN EVENTO QUELLO DI OGGI DOVE RUBANDO TEMPO ALLA CORSA IMPOSTA DALLA CAMPAGNA ELETTORALE, ABBIAMO IDEATO E PROPOSTO CON SUCCESSO PER I LETTORI DEL NOSTRO NETWORK SPOLETOCLICK, UN INCONTRO DISTENSIVO E DI RIFLESSIONE,
Perugia
venerdì 15 maggio 2009
PERUGIA SCIENCE FEST È… SPECIALE BAMBINI E RAGAZZI
Per chiudere alla grande la settima edizione, il Perugia Science Fest propone un finesettimana fitto di appuntamenti per tutta la famiglia e una serie di eventi specifici per ogni fascia d’età. Come ogni anno, il festival accompagna bambini
Valnerina
venerdì 15 maggio 2009
CASTELLUCCIO, INCANTO DELLA VALNERINA, EVENTI DI MAGGIO, GIUGNO E LUGLIO
Ascensione 24 maggio 2009 Ore 11:00
Festa dell’Ascensione Processione “su lu cunnuttu” con il rituale della “zazzetta”.

Corpus Domini 14 giugno 2009 Ore 11:00
Festa del Corpus Domini, processione con infiorata

Foligno
venerdì 15 maggio 2009
CENA GRANDE, EVENTO GOSSIP A PALAZZO TRINCI, EVENTO DI INIZIO DELLA QUINTANA DI GIUGNO
Sarà ancora una volta la suggestiva cornice della Corte di Palazzo Trinci ad accogliere la “Cena Grande” della Giostra della Quintana di Foligno, evento di apertura dell’edizione 2009, in calendario per sabato 30 maggio, alle
Foligno
venerdì 15 maggio 2009
FOLIGNO CONOSCE I CANDIDATI CHE SOSTENGONO LE LISTE PER DANIELE MANTUCCI CANDIDATO SINDACO PDL

Albanesi Pietro
Arcangeli Paolo Ernesto
Balucani Alessandro
Bartolomei Marco
Belloni Lino
Boccardini Fabio …

Foligno
venerdì 15 maggio 2009
AMICI DELLA MUSICA FOLIGNO: DOMENICA 17 MAGGIO ALLE ORE 17 AUDITORIUM S.DOMENICO
Integrale dei Trii di Schumann e Brahms

Prossimo appuntamento per gli Amici della Musica di Foligno che dà inizio con domenica 17 maggio ore 17.00, all’Auditorium San Domenico, ad un nuovo importante ciclo concertistico dedicato all’Integrale

Spoleto
giovedì 14 maggio 2009
SPOLETO PER IL MOMENTO RIMANE AL PALO PER LA POSSIBILE CANDIDATURA ALL’UNESCO
Quest’anno saranno molto pochi i siti che verranno inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale, per la drastica riduzione operata dagli organismi consuntivi dell’UNESCO, che non hanno ammesso alla valutazione del Comitato ben un terzo dei siti proposti dagli

Spoleto
giovedì 14 maggio 2009
CONFESERCENTI, CRISI, STRUMENTALIZZAZIONI, COMUNICAZIONE, CRITICITA’ ATTUALI
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL SEGUENTE
COMUNICATO STAMPA DELLA CONFESERCENTI SPOLETO

Confesercenti Spoleto condivide tutta la preoccupazione per lo stato di crisi economica che il paese sta attraversando. Purtroppo anche a livello locale si avvertono …

VIDEO DEL I° RADUNO DI FACEBOOK ORGANIZZATO A SPOLETO DA MARIOLINA SAVINO PER TRIBUTE TO MENOTTI

TRIBUTE TO G.C. MENOTTI
SPOLETO
sabato 14 febbraio 2009
TRIBUTO AL MAESTRO G. C. MENOTTI: SPOLETO HA “IL DUCA” NEL CUORE
fonte: SIMONE FAGIOLI

Sono trascorsi appena dieci giorni dalla giornata commemorativa in onore del Maestro G. Carlo Menotti, fondatore del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Significative e commosse, a tale proposito, sono state le parole di Mariolina Savino che ha organizzato un gruppo su Facebook sin dai primi giorni di gennaio 2009 per il Tribute To Menotti,(CLICCA E GUARDA VIDEO DI JACOPO FELICIANI) che ha visto un’alta partecipazione di giornalisti, parenti e amici del compositore provenienti da ogni dove, e del suo collega, decano della stampa spoletina Sandro Morichelli, che hanno ricordato il Maestro dopo un lungo applauso in Piazza Duomo sotto la finestra simbolo del legame fra Menotti e il suo immenso pubblico globale. I due giornalisti si sono soffermati sulla grande figura umana e artistica del “Duca”, non dimentichi del ruolo fondamentale che egli ha avuto, a partire dagli anni 50-60′, per lo sviluppo economico-culturale della Città di Spoleto.
Francis Menotti visibilmente commosso, presente all’evento, ha ringraziato l’impegno spontaneo di chi si è attivato per creare un momento di riflessione e di silenzio, terminato con un lunghissimo e caloroso applauso che ha rieccheggiato in piazza Duomo, mentre un sole caldo avvolgeva il salotto italiano dopo un inizio burrascoso e piovoso della mattinata.

La giornata-memorial del giorno 1 Febbraio 2009, era già iniziata con il Pontificale in suffragio del Maestro, celebrato da S. E. Mons. Riccardo Fontana, nel quale numerosi spoletini e rappresentanti del mondo politico, culturale ed economico hanno presenziato con sentita partecipazione.

Inoltre, presso il Teatro Nuovo, alle ore 17.00, il Comune di Spoleto ha voluto ricordare la figura del grande artista con un concerto-spettacolo in suo onore.

G. C. Menotti ha contribuito alla rinascita della Città di Spoleto nel secondo Dopo-Guerra e l’ ha resa celebre in Italia e nel mondo:
tante manifestazioni italiane ed internazionali hanno imitato il grande Festival anche se esso rimarrà come pietra miliare nella cultura mondiale.
Concludiamo con le parole dello stesso Menotti, tratte dall’ultima intervista dal titolo “G. Menotti, il sogno del Duca”, rilasciata a Paolo Cervone uscita nel n. 5 – Febbraio 2007 della rivista Amadeus, pp. 36-39 : “Anche io ho usato la formula magica per far muovere gli oggetti, e non sono più capace di fermarli. Anche a me servirebbe l’aiuto di un mago, ma temo che sia la morte. A Spoleto mi sono sempre permesso il lusso di scoprire nuovi talenti, qui esordivano direttori e cantanti di vent’anni, alla Scala chi se li sognava?… Molti sono stati scoperti in una notte e sono diventati subito star e non sono tornati, non me li potevo più permettere… Noi corriamo i rischi e gli altri si godono i frutti. Il Festival ha sempre conosciuto il sapore pane fatto in casa; litigi certo, ma sono baruffe d’amore, quelle che non fanno la muffa. Poi ci si ritrova tutti a tavola…per gli altri erano momenti gloriosi, divertenti; ma io ero a fare un Festival in una cittadina sconosciuta e senza soldi, mancavano persino acqua e luce…Mi è rimasto, di quand’ero piccolo l’amore per la musica e la tendenza a fantasticare, la religiosità si è ridotta al senso di colpa. Spero che Dio perdoni anche me, spero che la mia musica abbia riscattato i miei peccati”.
VIDEO YOU TUBE

torna indietro

Ma Menotti avrebbe mai voluto che gli fosse intestato il Teatro Nuovo?

L’EDITORIALE di

Mariolina SAVINO

Il Festival….Menotti non lo avrebbe mai affidato alle mani della politica!

E per cinquantanni lo ha difeso strenuamente usando i mezzi possibili per farlo sostenere, avendo l’appoggio di tanti personaggi illustri che nello scenario italiano si sono alternati, non dimentichiamo Spadolini, Amintore Fanfani e molti altri, ma non ha mai permesso a nessuno di gestire un bene tanto prezioso e unico!

Gancia, Buton, Monini, Caprai,  Berlucchi, Mercedes,  Mobil,  Philip Morris, BpS, Carispo, Fendi, Mastro Raphael e una moltitudine di aziende mondiali europee e italiane oltre che umbre, hanno sostenuto quel FESTIVAL DEI DUE MONDI!

E ora non si venga a dire che il Governo attuale ha tagliato i fondi, quando dalle parole di Bondi al Teatro Romano, lo scorso anno, emergeva entusiasmo positivo così come ha asserito anche Brunetta nella sua visita a Spoleto.

Evidentemente qualcosa è andato storto, e qualcosa comunque non è mai andata nel verso giusto.

L’ ingenuità di credere che il Festival fosse solo questione di soldi, ha tratto in inganno tutti coloro che non hanno voluto capire una cosa elementare, il Festival è stato la famiglia Menotti, un connubbio foriero di prestigio internazionale, di rapporti intessuti negli anni che il tempo ha lacerato per la scomparsa di tanti nobili che a Spoleto, ritrovavano un punto di unione, una condivisione di gusti musicali, una forza dirompente del nuovo che da Spoleto partiva a scheggia nel palcoscenico mondiale, garantendo successo e longevità artistica di tanti sconosciuti, scelti da Maestro con grande abilità creativa.

Qualcuno lo scorso anno mi disse con cattiveria gratuita, Menotti ve lo dovete scordare a Spoleto!

Ne rimasi scioccata da quella dichiarazione così insulsa e fuori dal tempo, tanto offensiva che inascoltabile e che proveniva da persone che di Menotti e di Spoleto nulla sapevano!

Intestare al Compositore  il Teatro Nuovo, è un fatto relativo e quanto mai fuori luogo, è un pannicello caldo che non colma il vuoto della scomparsa dell’uomo, dell’artista, del Duca che ha lasciato una eredità immensa all’umanità e che con volontà, buon senso e cultura può vivere attraverso un Centro Studi Menotti, una piazza Menotti, un evento studiato appositamente per scoprire giovani talenti come sarebbe piaciuto a Lui e come, per tutta la vita, ha fatto Lui!

Ma il Festival, qualsiasi Festival e comunque si chiami non avrà mai più nulla a che vedere con una storia che parla da sola e che non si scrive a seconda di chi comanda, quella storia è ormai nella storia!

Certo, sono lontani i tempi in cui il Times dedicava le sue pagine a Spoleto, oggi nel massimo fulgore della comunicazione, anche la Rai stessa se fa un programma dedicato al Festival, lo fa in differita!

E incombe un altro fantasma sempre più tremendo, una campagna elettorale che finisca di lacerare quei lembi di un così illustre passato!

Chi ora, diciamo un Menotti moderno, spenderebbe la propria vita, le proprie energie, la propria esperienza per ben cinquantanni in una cittadina di provincia, per poi ricevere il benservito che è stato riservato a Gian Carlo Menotti?

Che fare dunque?

Far placare gli animi, ascoltare la coscienza popolare e prendere finalmente atto che c’è tanto materiale e tante idee lasciate dal Maestro, per ricominciare a camminare in un solco tracciato. Farlo con umiltà, senza isterismi, senza rivendicazioni di sorta, insomma senza puzza sotto il naso e senza “appiccichi”!

Lasciamo alle giovani generazioni che sono la vera anima della città, la possibiltà di poter disporre di un ordito sul quale costruire qualcosa di assolutamente nuovo ed originale, ricordando i suggerimenti del vecchio Maestro e riportando agli onori delle cronache culturali, Spoleto e tutto il territorio con il tempo necessario, senza forzature, senza scopi, ma con un obbiettivo quello di aver compreso la grande lezione di Gian Carlo Menotti: il genio, l’intelligenza, il saper fare non si compra o c’è o non c’è!

Georgia ospite a Spoleto, Festival quale futuro?,F.lli Campisi-Chiambretti, festival italiani

Spoleto
martedì 3 febbraio 2009
MONS. FONTANA: “SONO CERTO CHE L’OSPITALITÀ SPOLETINA VORRÀ DIRE IL PROPRIO PLAUSO AL POPOLO DEL MAR NERO”
Mons. Fontana: “sono certo che l’ospitalità spoletina vorrà dire il proprio plauso al popolo del Mar Nero, offrendo a quei musicisti, che si fanno ambasciatori di un popolo intero, una massiva presenza in teatro, che sogno riempito, dalla
Italia
martedì 3 febbraio 2009
ARRIVANO CONFERME DAI NOSTRI LETTORI, IL FESTIVAL DI SPOLETO NON E’ FRA I FESTIVAL ITALIANI…CHE STA SUCCEDENDO?
CI HANNO SCRITTO IN MOLTI E LE DOMANDE SONO TANTE ALLE QUALI NON SIAMO, E NON VOGLIAMO CERTO ESSERE PREPOSTI A RISPONDERE.

CIRCOLANO VOCI PREOCCUPATE MA NESSUNO SI SBILANCIA.

IN QUESTI GIORNI ABBIAMO …

Foligno
martedì 3 febbraio 2009
FRATELLI PIERO E NATALE CAMPISI

Produttori, organizzatori di eventi non solo nazionali ma anche internazionali e personaggi comici, Piero e Natale Campisi, da ben 4 anni fanno parte del cast della grande famiglia di Piero Chiambretti.
Il primo fratello ad avere a
Spoleto
lunedì 2 febbraio 2009
FORSE NON ABBIAMO GUARDATO BENE MA SUL SITO DEL MIBAC SEZIONE FESTIVAL QUELLO DI SPOLETO NON C’È! C’È SPOLETO ESTATE!?!?!
E da giorni che cerchiamo di capire quali saranno i prossimi Festival Nazionali…Ci potremmo essere sbagliati, allora chiediamo a voi cari lettori di aiutarci a Capire.
Il Festival nuovo corso non era stato riconosciuto come