TEMPO DI BILANCI, IL QUESTORE SANDRO FEDERICO SNOCCIOLA LE CIFRE DEL 2008, ANNUNCIANDO GLI OBIETTIVI DEL 2009

Quasi 8 chilogrammi di droga sequestrati, 117 rimpatri con foglio di via obbligatori 169 espulsioni con accompagnamento ai cpt, 286 espulsioni per ordine del questore e nove espulsioni con intimazione. Questi sono solo alcuni dei dati presentati dal questore di Perugia, Sandro Federico, che ha incontrato oggi la stampa per tracciare un bilancio dell’attività svolta quest’anno e indicare gli obiettivi per il 2009. Federico ha ricordato anche l’importanza “dell’azione giornaliera di contrasto al crimine” sottolineando l’importante apporto che arriva dai cittadini “le cui istanze vanno tenute in alta considerazione”.

Per quanto riguarda gli obiettivi particolare attenzione, nel 2009, come nell’anno appena trascorso, sarà rivolta alla lotta al traffico e allo spaccio di stupefacenti che, nel 2008, ha portato al sequestro di quasi otto chili di droga (611,82 grammi di eroina, tre chili 533,766 di hascisc, due chili 163,72 di marijuana e un chilo 681,17 di cocaina). Sempre nel 2008, nell’ambito delle misure di prevenzione, sono stati 117 i rimpatri con foglio di via obbligatori operati dalla questura, 12 le proposte di vigilanza speciale, 176 gli avvisi orali, 25 i daspo e un provvedimento di libertà vigilata. Costante impegno anche sul fronte del controllo dell’immigrazione clandestina che ha portato a 33 espulsioni con accompagnamenti alla frontiera, 169 espulsioni con accompagnamento ai cpt, 286 espulsioni per ordine del questore e nove espulsioni con intimazione. Gli uffici amministrativi della questura hanno rilasciato 25.800 passaporti, 2.500 rinnovi licenze di porto di fucile, 200 nullaosta per l’acquisto di armi e 330 licenze commerciali. Il 2008 ha visto impegnata anche la polizia di frontiera, operante all’aeroporto perugino di Sant’Egidio: 59 le inibizioni di espatrio per irregolarità di documenti, 27 le contravvenzioni, 161 mila persone sottoposte a controllo, 43 mila bagagli da stiva sospetti ispezionati, 172 mila bagagli a mano controllati, 2.050 controlli di aeromobili in sosta e 13.60 armi bianche e improprie sequestrate.

SpoletoJournal- L’eredità postuma di Gian Carlo MENOTTI. Settemilioni di motivi per dire….

…..Spoleto non è un safari

di Gian Carlo Menotti

Quarantadue anni! Pare un sogno. E tutti mi chiedono: “Come giudichi questa tua esperienza, come ti senti?”, come se fossi appena uscito da un safari o da una spedizione al Polo Nord. La gente non si rende conto che questi quarantadue anni sono anni di vita vissuta e non soltanto una lunga avventura. Per me queste domande non hanno un senso; è come se mi chiedesse: “Come te la senti d’essere ancora vivo?” Per chi, a ottantotto anni, ama ancora la vita, sono il presente e il futuro che contano; il passato non può occupare che una piccola parte dei suoi pensieri. E poi, il passato di un ottantenne è un lugubre paesaggio che troppo assomiglia a un cimitero. Quanti amici e collaboratori scomparsi! Samuel Barber, Tommy e Nonie Schippers, Luchino Visconti, Anna Venturini, Ben Shahn, Ionesco, Nureyev, Ezra Pound, Jean Cocteau, Henry Moore; i nostri meravigliosi scenografi Petrassi e Valentini, la dolce Mrs. Curtis-Bok che mi aiutò a fondare il Festival, e quanti, quanti ancora!

E allora mi si domanda: “Ma quanto ti è costato questo festival di tempo e fatica?” E’ un bilancio che preferirei trascurare. Son troppe le amarezze che dovrei mettere in conto, anche se le gioie e le soddisfazioni sono state di più. A che vale tirare le somme? Il bilancio di una vita insegna poco e i ricordi, anche i più dolci e i più cari, alla mia età diventano struggenti e dolorosi. Indubbiamente il Festival mi ha reso molto e ha soddisfatto in me l’incalzante bisogno di sentirmi utile a una comunità. Chi è l’artista che oggigiorno ha il dovere di discutere con il sindaco, col capo della Polizia, col presidente dell’Ente turismo, coi direttori delle banche e gli operai delle fabbriche? Perdita di tempo? No. Anche l’artista del passato doveva discutere col Podestà, col Papa, con gli abati dei conventi, con i parroci delle chiese che affrescava, e con i clienti che chiedevano di essere ritratti.Gian Carlo Menotti 1950

L’artista di oggigiorno vive in un piccolo mondo particolare che rispecchia un limitatissimo aspetto della vita sociale. I confini del suo ambiente son tracciati dal manager (o l’editore o il mercante d’arte) e il pubblico. Ma né il manager né il pubblico fanno parte della sua vita privata. Né possono influire profondamente sul suo sviluppo di artista e di uomo. L’artista contemporaneo, in fondo, non conosce il suo pubblico o lo conosce solo come “pubblico”, e non come esseri umani, suoi concittadini, e per il pubblico l’artista è un idolo inavvicinabile al quale si sacrifica il prezzo di un biglietto (o d’un libro o d’un quadro) in cambio di qualche ora di svago.

Per me è sempre stato penoso sentirmi ai margini della società, e ho sentito il bisogno di convincere almeno una piccola comunità come Spoleto che l’artista è altrettanto utile e necessario quanto il medico, l’avvocato o l’ingegnere. Ci vuol pazienza per dimostrare ai concittadini che l’uomo civile “vive” d’arte senza neppure accorgersene. La melodia che fischietta mentre si rade è pure stata scritta da un compositore, e sono scrittori quelli che preparano il giornale del mattino e la commedia serale alla TV; la bella stoffa del vestito che indossa sua moglie è indubbiamente stata ideata da un designer, e così le eleganti posate e i piatti che sfoggia sulla sua tavola… Che cosa sarebbe il suo ufficio senza la riproduzione di quadri che danno tono al locale?

“Questo è artigianato; quest’altro arte commerciale” – si obietterà; ma senza l’Arte né l’uno né l’altro esisterebbero. Mondrian ha cambiato il volto delle nostre case (anche se non sempre per il meglio). Matisse si ritrova sulle stoffe estive, Calder nei giocattoli, così come Stravinsky e Prokofiev fan capolino nelle colonne sonore dei film di cassetta per un pubblico che inorridisce se gli si parla di musica classica o contemporanea. Dopo quarantadue anni non so quanto Spoleto per merito del Festival si renda conto di tutto questo. E’ innegabile che il vantaggio economico che riceve dal Festival è di primissima importanza; ma molti sono gli spoletini che ora, finalmente, si sono resi consapevoli della bellezza che li circonda e che si sforzano di esserne partecipi. Sforzi che, alle volte, possono sembrare puerili. Tuttavia il loro recente impegno d’abbellire alla meglio l’appartamento, il ristorante, l’ufficio è commovente, e così è l’orgoglio per la bellezza della loro città della quale fino all’arrivo del Festival erano solo vagamente consci. Senza parlare degli spoletini che si sono dedicati a una carriera artistica e che, anche come tecnici teatrali, si fanno ammirare nei palcoscenici internazionali. Questo è quello che più conta per me: essere stato utile, anche se in maniera modesta, alla riuscita economica e culturale di una piccola città che ora non è più né piccola né povera.

A che serve, dunque, ricordare le amarezze e gli ostacoli? Indubbiamente queste non sono mancate, specialmente le dure battaglie per superare la continua incertezza economica. Fin dal principio la proverbiale gelosia medioevale degli italiani non ha tardato a mettere i bastoni tra le nostre ruote. Ci sono stati “voli su Spoleto” con spargimento di volantini osceni, comizi di protesta in seno al Festival stesso; minacce di anonimi e accuse ingiuste e critiche ingiustificate da parte della stampa. Ma io sostengo che la critica avversa è una prova utile per misurare la tempra di un’opera d’arte o di una manifestazione artistica. L’arte che si lascia uccidere dalle critiche non merita di vivere. Del resto, in Italia c’era da aspettarselo. Quando mi si chiede quale, secondo me, è la principale differenza tra l’italiano e l’americano, rispondo così: “L’americano ama la ricchezza e il successo anche del prossimo, ma, forse per pudore, fa presto ad abbandonare chi cade in disgrazia o s’ammala. L’italiano è esattamente il contrario; ama il prossimo solo quando è in disgrazia o a letto ammalato”. Io non sono ammalato (e faccio le corna), ma ho il vantaggio di avere ottantotto anni e in Italia bambini e vecchi fa tenerezza o compassione. Non so quanto posso essere ancora utile a Spoleto, ma penso che l’affetto che esiste tra me e gli spoletini è ancora la forza che rende questo nostro Festival inespugnabile.

E il futuro? C’è chi vorrebbe dare al Festival un volto nuovo; ma io non credo che giovi sempre rifarsi la faccia. L’importante è crearsi una fisionomia che sappia mantenersi giovane. Il nuovo ha importanza solo se riesce a creare una tradizione. Noi, il nuovo, l’abbiamo proposto, e come Bayreuth e Salisburgo siamo riusciti a crearci una fisionomia e un carattere. Non perdiamoceli. Né dobbiamo lamentarci se il nostro pubblico sta diventando nella sua maggioranza un “pubblico di fedeli”. Un ristorante che non ha una sua tradizione culinaria ed un nucleo di clienti fissi, finisce presto col dover chiudere i battenti.

E allora, che cosa auguro al Festival? Due cose: che Spoleto sappia conservare questa sua fisionomia d’indipendenza e che continui a sapersi difendere da manovre politiche. In un paese dove si ammette apertamente e senza pudore che nei teatri di Stato se il sovrintendente è comunista il direttore artistico dev’essere socialista e così via (un fatto che in tutta Europa è diventato una barzelletta e che in America lascia tutti increduli), è un vero miracolo che a Spoleto tutti i partiti si sono trovati concordi nel non mischiare il Festival con le loro rivalità politiche e che in questi quarantadue anni nessun sindaco si sia permesso di chiedermi a quale partito appartengo o quali siano le mie idee politiche. Questo è quello che più o meno scrissi diciassette anni fa e che ancora oggi sottoscrivo. Parecchio è successo nel frattempo e prima di tirar le somme vorrei chiudere questa specie di prematuro testamento con un breve riassunto di questi ultimi anni.
Il futuro del Festival, ora che è nelle capaci mani di mio figlio, non mi preoccupa più. Francis è stato nel passato un attento e vigile discepolo, un osservatore acutissimo e, una volta uscito dall’ombra, si è rivelato un formidabile manager, capace non solo di saper risparmiare nel campo amministrativo, ma anche di arricchire il Festival di nuove idee artistiche e di nuovi sponsor.

Francis e Gian Carlo MenottiQuando giunse il momento che il Festival sentì il bisogno di investigare la vecchia amministrazione e di rinnovarla, io mi resi conto che ciò richiedeva uno scontro con uno staff, al quale per molti anni mi ero affidato incondizionatamente e non ho avuto il coraggio di affrontare questa delicata situazione da solo. Chiesi allora a Francis di aiutarmi, offrendogli la presidenza dell’Associazione e dandogli così via libera di inaugurare una nuova era.

Francis si è subito rivelato un solido e agguerrito manager che non si lascia facilmente impaurire da minacce o critiche. Malgrado le subdole manovre per “farlo fuori”, è riuscito, senza impoverire le qualità artistiche dei recenti programmi, a ridurre il budget, che negli anni precedenti era salito a 11 miliardi, a 8 miliardi. Nelle sue mani il Festival ha una guida sicura e creativa – non solo perché sa apprezzare ogni forma d’arte, ma perché sa anche dove scegliere consiglieri e collaboratori.

Mi è triste constatare che nessuno dei vecchi collaboratori, che si sono visti messi da parte, ha saputo ritirarsi con grazia e con stile, né si è offerto di collaborare con la nuova organizzazione. Tutti, e soprattutto quelli che da anni prendevano lauti compensi e che proclamavano ad alta voce la loro amicizia e gratitudine verso di me, hanno subito reclamato per vie legali grossi indennizzi che secondo me non si meritavano. Tuttavia quei pochi collaboratori che mi sono rimasti amici mi compensano delle amarezze causatemi da chi si rifiuta di analizzare con onestà il proprio passato e preferisce posare da vittima.

L’esigua e patetica schiera dei “nemici” che ancora oggi tenta di inquinare le acque del Festival è ormai allo scoperto e i cittadini di Spoleto conoscono il subdolo gioco, con il quale forse vorrebbero impossessarsi del Festival.

Anche con la Fondazione le cose non procedono all’acqua di rose. Ancora non vogliono convincersi che il Festival è una mia creatura e che non possono essere loro a decretarne il futuro, e che il ruolo della Fondazione, secondo legge, è semplicemente quello di amministrare i soldi dello stato (che ammontano a solo un terzo di quelli che l’Associazione deve raccogliere per affrontare il budget). Ben venga il giorno quando la Fondazione, invece di servirsi del nostro patrimonio e dei nostri sponsor, si impegni a trovare nuovi sponsor e incrementi così le possibilità del Festival. Quel che succede, invece, è che la Fondazione non pensa ad altro che ad impadronirsi del patrimonio dell’Associazione che io personalmente, e con sacrifici personali, sono riuscito ad accumulare durante i quarantadue anni di faticosa gestione.

Né posso dire che il Comune abbia sempre collaborato col Festival. Dopo quarantadue anni di vita ancora non ci è stata offerta una sede decente e nuovi spazi per poter accogliere i nostri programmi. Ora che, con mio figlio al timone del Festival, si respira aria più pulita e più fresca, è anche tempo che in Comune si alleggerisca la pesante macchina burocratica e politica che pesa su tutti noi e la Giunta comunale faccia tutto il possibile per consolidare la presenza del mio Festival a Spoleto, dandoci spazio e facendoci parte dei problemi cittadini, come succedeva nei primi anni. Sarebbe anche ora che il Comune protestasse con il sindaco di Charleston per l’uso arbitrario del nome di Spoleto che ormai non rappresenta in nessun modo e crea soltanto confusione e imbarazzo. E’ come chiedere alla gente di andare nel New Jersey per vedere la Torre pendente di Pisa.

Mi chiederete: ma con tutti questi intoppi, come ha fatto il Festival a sopravvivere per ben quarantadue anni? Tenacia, fortuna, ma soprattutto amore per quel che faccio e fede in quello che ancora posso fare.

Dopo questa lunga cronaca, che segna molte vittorie e anche qualche sconfitta, molti giorni felici ma anche qualche periodo di amarezza, è con vera gioia che oggi guardo verso il futuro con la convinzione di aver affidato il Festival a mani non solo più giovani e vigorose, ma anche più esperte delle mie.

Spoleto, gennaio 1999

Umbria- Eurochocolate, l’evento più dolce del mondo a PERUGIA DAL 18 AL 26 OTTOBRE



PROGRAMMA

EUROCHOCOLATE

18 26 OTTOBRE 2008

Eurochocolate :: Eurochocolate Perugia 2008 > HomePage

A Perugia, dal 18 al 26 Ottobre 2008, Eurochocolate sarà Play Chocolate, un inno al gioco, all’allegria e alla musica, l’ennesima golosa sfida per liberare la nostra parte più spensierata sulle ali della fantasia e ritrovare, nel gusto del cioccolato, la dimensione ludica che appartiene ad ognuno di noi.

Con questo obiettivo, sono state scelte due immagini per comunicare Play Chocolate, entrambe legate al Gioco: un aeroplanino di quelli che tutti noi da bambini abbiamo costruito con la carta e che, volando, ci ha portato in alto con l’immaginazione e il castello di carte rivisitato in chiave cioccolatosa, anch’esso gioco senza età e sfida continua di equilibrio e stabilità.

Se il castello con le tavolette Morso Vannucci, che riproducono la mappa del centro storico di Perugia, al posto delle carte vuole essere un benvenuto in città da parte di Eurochocolate ed un goloso ricordo della kermesse, anche l’aereoplanino, gadget di Eurochocolate 2008 firmato dalla compagnia aerea Blu Express.com, non mancherà di intrattenere i golosi visitatori, che potranno divertirsi a lanciarlo per fare centro su un grande Baule da Viaggio e vincere così un dolce omaggio.

Curioso e fornitissimo come sempre, riaprirà il Chocolate Show, il più dolce bazar del mondo, animato da oltre 6000 tipologie di prodotti rigorosamente a base di cacao e cioccolato. In Corso Vannucci si potranno trovare golosità di ogni tipo, artigianali e non, tradizionali e nuove, da degustare soli o in compagnia, da regalare e regalarsi.

Per godersi al meglio le dolcezze del Chocolate Show e vivere al massimo la città, Eurochocolate mette a disposizione dei golosi la Chococard che, al costo di soli 5 Euro, dà la possibilità di usufruire di omaggi, degustazioni e sconti non solo negli stand della manifestazione, ma anche nei negozi, nei ristoranti, teatri e musei della città.

Tra i numerosi prodotti al cioccolato che si potranno trovare al Chocolate Show anche quelli della nuova linea Play Chococolate che Costruttori di Dolcezze ha realizzato per il 2008/2009, a cominciare dalle Carte da Choco i golosi assi del cioccolato, KonoSciamoci, il cono dal packaging giovane e colorato per rompere il ghiaccio con dolcezza. Ci sarà anche la Fetta Cioccolata la tavoletta di cioccolata con la forma di una fetta biscottata ed il Personal Chocolate, il computer dedicato a tutti i golosi amanti della tecnologia, con una tastiera tutta… da mangiare. E, naturalmente, la limited edition Morso Vannucci, …da assaggiare con dolcezza! Infine, anche Costruttori di Dolcezze propone la tavoletta equa e solidale Fair Play nei due gusti classici al latte e fondente, garantita Fairtrade Italia.

Fair Play e molti altri cioccolati del commercio equo e solidale si potranno trovare nello spazio dal titolo inequivocabile, Cantiere Equosolidale, dove saranno rappresentate le più prestigiose firme del settore.

Per chi poi vorrà esplorare l’intero universo equosolidale, ritorna, per il quinto anno consecutivo Eurochocolate World, con il patrocinio e la fattiva collaborazione di ICCO (International Cocoa Organization) e Fairtrade Italia. Viaggiare con i sensi, scoprire il mondo del cacao e del cioccolato, accogliere i navigatori del gusto e accompagnarli in nuove avventure saranno gli obiettivi di tutte le attività della speciale sezione internazionale di Eurochocolate.

L’edizione 2008 di Eurochocolate, dunque, per i suoi quindici anni di vita si prospetta ancora più divertente e gioiosa di sempre. Tra le innumerevoli iniziative che animeranno Perugia dal 18 al 26 ottobre, tantissime le novità ispirate al gioco con un’attenzione particolare ai bambini.

IL GIOCO SI FA…DOLCE

Per tutti gli amanti del cioccolato che vogliono fare il nostro gioco, le attività per divertirsi sono davvero tante.

Si comincia con un evento inaugurale da non perdere:

Sognatore al settimo cielo inaugura Eurochocolate 2008 by Mulino Bianco – 18/26 ottobre – Stadio Santa Giuliana

Sarà proprio al settimo cielo il fortunato vincitore dell’omonimo concorso indetto da Pan di Stelle, che sabato 18 ottobre alle ore 11.00 inaugurerà Eurochocolate con un originale taglio del nastro a bordo della mongolfiera Pan di Stelle.
Ospite d’onore della kermesse, il vincitore vedrà esaudirsi il suo desiderio di librarsi in volo nel cielo di Perugia sotto gli sguardi ammirati dei tanti golosi riuniti sia allo Stadio di Santa Giuliana, punto di partenza della mongolfiera, sia nel centro storico della città, cuore della manifestazione.
Dal 18 al 26 ottobre, dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00, Pan di Stelle porterà al settimo cielo tutti coloro che vorranno provare l’esperienza magica ed emozionante del volo in mongolfiera.
A spasso per il centro storico di Perugia, poi, sarà possibile lasciarsi trasportare dall’allegria dei numerosi spettacoli realizzati in collaborazione con le più importanti firme del cioccolato nazionale ed internazionale.

Cioccolato chiavi in mano by Perugina – 18/26 ottobre – Piazza IV Novembre

La storica azienda perugina mette in palio ben sei bauli colmi di cioccolato da aprire con altrettante chiavi fortunate. Solo uno dei bauli sarà nel centro storico della città, mentre gli altri cinque saranno custoditi presso la Casa del Cioccolato Perugina nello stabilimento di San Sisto. Per aprirli, i visitatori dovranno avere la fortuna di pescare la chiave giusta, ma anche a chi non vince resterà la bella consolazione di poter ammirare un Corso Vannucci tutto al cioccolato dal buco della serratura e, soprattutto, partecipare alle tante iniziative in programma alla Casa del Cioccolato Perugina, dove la passione per il cioccolato diventa realtà. Nata in occasione del centenario di Perugina, la Casa del Cioccolato propone ogni giorno un affascinante viaggio nella cultura dello storico marchio con le visite guidate al Museo Storico, alla fabbrica e alla Scuola del Cioccolato. Un percorso emozionante attraverso la storia, la cultura e la creatività di Perugina, arricchito da piacevoli momenti con i Maestri della Scuola per imparare l’arte della lavorazione del cioccolato e realizzare le proprie piccole delizie.

Incontri a colazione by Mulino Bianco – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Mulino Bianco protagonista ad Eurochocolate con Incontri, i nuovi biscotti al cacao con una ricca anima di cioccolato fondente, a cui si ispira il gioco-concorso “Incontri a colazione: 6 piccoli passi per incontrarsi”. Un gioco coinvolgente e appassionante che si ispira alla Teoria dei sei gradi di separazione, la teoria secondo la quale ognuno può arrivare a mettersi in contatto con una qualsiasi altra persona attraverso non più di cinque intermediari. Oltre all’assegnazione di ricchi premi settimanali, fra tutte le squadre partecipanti al concorso verrà estratto un super premio finale: ognuno dei sei fortunati estratti riceverà in premio un biglietto aereo per due persone per fare il giro del mondo. A Eurochocolate i visitatori avranno la possibilità unica di partecipare al concorso iscrivendosi e iniziando a costruire la propria squadra. Potranno così coinvolgere amici e conoscenti in un’esperienza emozionante, il cui filo conduttore è la passione per i biscotti e per Incontri di Mulino Bianco.

Dillo con un Bacio by Perugina – 18/26 ottobre – Atrio di Palazzo dei Priori

Se hai un messaggio d’amore, Perugina ti invita a scriverlo. Ogni giorno le 10 frasi più belle saranno pubblicate sul sito ufficiale di Eurochocolate e, a fine manifestazione, uno dei messaggi selezionati potrà diventare “frase da cartiglio” e inserita tra quelle che hanno contribuito al tocco di unicità del Bacio Perugina.

Quando il gioco si fa tenero, i teneri cominciano a giocare! by Milka – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Atmosfere di alta montagna nello spazio Milka dove in un tipico chalet di montagna vi aspetta una bellissima mucca di cioccolato a grandezza naturale, per condurvi con la fantasia tra le cime innevate e i boschi delle Alpi e per degustare il tenero cioccolato Milka.

100 anni Toblerone by Toblerone – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Toblerone ha scelto Eurochocolate per celebrare il suo centenario ed in occasione della storica ricorrenza presenterà un maxi Toblerone: 2 metri di lunghezza per 100 Kg di originale bontà svizzera. E se anche voi volete festeggiare 100 anni, provateci in 3! Scoprite come andando a visitare lo spazio Toblerone e riceverete anche un goloso omaggio!

Soffici creazioni di cioccolato by Lindt – 18/26 ottobre – Corso Vannucci

Prova la sorpendente morbidezza di una Mousse tra due strati di finissimo cioccolato Lindt. Un percorso nel cuore della kermesse per conoscere ed apprezzare le Mousse au Chocolat della linea Petits Desserts. Una novità assoluta, realizzata dai Maîtres Chocolatiers di Lindt. Tre nuove tavolette, Lait, Noir, Noisette, che racchiudono tutto il piacere di una soffice e cremosa mousse tra due strati di finissimo cioccolato Lindt.

Il Maxi Gianduiotto ! by Caffarel – 18/26 ottobre – Giardini Carducci

La presenza della tradizione dolciaria Caffarel verrà celebrata con una struttura mobile che riproduce un maxi Gianduiotto lungo più di 7 m. La nota prelibatezza, Gianduja 1865, è stata creata dall’azienda piemontese proprio nel 1865 e battezzata durante il Carnevale di quell’anno dalla maschera di Gianduja.

Cup dance a ritmo di Ciobar by cameo – 18/26 ottobre Piazza Italia

Cosa ne dite di diventare protagonisti del web ballando sulle golose note di Ciobar? Presso lo stand cameo sarà possibile diventare attori per un giorno…. Ma tutti i desiderosi partecipanti dovranno prima superare un’originale e divertente sfida: la versione moderna e golosa del Rubabandiera, che chiunque ha fatto almeno una volta nella vita! Un regista e il suo staff filmeranno i balletti e poi i cinque più divertenti e golosi saranno pubblicati sul sito ufficiale di cameo! Buon divertimento…

Novi: la mossa vincente! by Novi – 18/26 ottobre – Piazza IV Novembre

Un’ enorme scacchiera di cioccolato Novi per tornei golosi, in cui gli scacchi saranno in cioccolato bianco e fondente e i giocatori dovranno resistere alla tentazione di addentarli prima della fine della partita.
Lo scacco sarà matto…per il cioccolato!
Domenica 25, anche l’attuale Campionessa italiana di scacchi, la quattordicenne Marina Brunello, sarà ad Eurochocolate, impegnata in quella che sarà sicuramente la partita più golosa della sua già ricca carriera di scacchista.

Cioccodama by Eraclea – 18/26 ottobre – Centro A. Galeazzi, Via Danzetta

Tornei impegnativi anche quelli che coinvolgeranno i golosi giocatori di dama nello spazio Eraclea, a cui però il pubblico parteciperà assai volentieri, visto che le pedine della Cioccodama sono veri e propri biscottini al gusto di cioccolato e vaniglia e potranno essere letteralmente mangiate dai giocatori.
Il vincitore di ogni torneo giornaliero riceverà in premio una confezione di Cioccodama Eraclea per continuare anche a casa la golosa sfida. Per tutti gli altri una buonissima cioccolata calda sarà una dolce consolazione…

Sognando il Museo by Perugina – 18 ottobre – Museo Storico Perugina

Per i piccoli golosi un evento unico realizzato per la notte di sabato 18 ottobre. Perugina e Fondazione POST propongono, infatti, l’edizione speciale di Sognando al Museo, in esclusiva per Eurochocolate. 25 bambini dai 6 ai 10 anni potranno partecipare alla visita serale del Museo storico e della fabbrica Perugina, quindi, assisteranno ad una lezione dei Maestri Cioccolatieri della Scuola, creando con le proprie mani una delizia al cioccolato, poi tutti a nanna all’interno dello stabilimento stesso, con tanto di favola della buonanotte. Al mattino non mancherà una dolcissima colazione e poi, via, per una visita ad Eurochocolate con mamma e papà.

Per informazioni e prenotazioni: Fondazione POST, Tel. 075 5736501/5736508 – Costo: 15 Euro, cena compresa

Danette: Tanti gusti TROPPO BUONI by Danone – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Ma lo sai quanti buoni gusti ha Danette? Sono così tanti che per memorizzarli tutti bisogna avere una memoria di ferro! Gioca al “Memory Danette” per scoprire e degustare il gusto Troppo Buono di Danette. Poi fai la tua “Faccia da Gusto” esprimendo al meglio quanto è buona Danette e lasciati simpaticamente fotografare sulla torretta Danette in Piazza Italia: potrai rivederti e scaricare le tue foto sul sito di Eurochocolate.

Degustando sotto le stelle by Negroni – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Dopo il successo dell’anno scorso Negroni rinnova la sua collaborazione ad Eurochocolate con un evento che richiama la stella, simbolo dell’azienda cremonese. Proprio alle stelle sono dedicate le osservazioni con degustazione, guidate da un esperto astronomo, all’interno del Planetario Negroni per conoscere le costellazioni del cielo di ottobre. Il claim della pubblicità Negroni recitava “…le stelle sono tante, milioni di milioni, la stella di Negroni …vuol dire qualità!” E ad Eurochocolate potremo scoprire che la “stella di Negroni” esiste davvero: le sue coordinate sono infatti 20h16m; – 23°30. Per celebrare il suo primo centenario, l’azienda ha infatti voluto trasformare il proprio celebre logo in realtà, dando il proprio nome a una stella che oggi splende in uno dei quadranti della volta celeste.

Panino d’Autore – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Nello spazio Negroni non poteva però mancare la pausa salata che nel 2007 ha ricevuto l’apprezzamento dal pubblico della kermesse.

Sabato 18, alle ore 12,00, sarà presentato Coppa al Cioccolato, il Panino d’Autore ufficiale, realizzato in esclusiva da Maurizio Santin, eletto miglior pasticcere dell’anno lo scorso gennaio. In continuità con il progetto “Panino d’Autore” che ha coinvolto nei mesi scorsi 5 chef nella realizzazione di panini gourmet, Negroni ha voluto celebrare con Coppa al cioccolato la sua partecipazione ad Eurochocolate

Accanto al Planetario di Degustando sotto le stelle, sempre in Piazza Italia, sarà possibile provare, ogni giorno, tutto il piacere di un vero e proprio Panino d’Autore, riempito con i salumi Negroni affettati freschi.

Latte & Cioccolata, una coppia prelibata by Grifo Latte18/26 ottobre – Piazza Italia

Non poteva mancare la coppia latte e cioccolata, firmata da Grifo Latte, fornitore ufficiale di Eurochocolate, per le migliaia di tazze di cioccolata calda distribuite durante la manifestazione. Presso lo spazio Grifo Latte in Piazza Italia sarà anche possibile degustare squisita ricotta arricchita con cacao e altre prelibatezze dolci e salate che uniscono il mondo del latte e dei suoi derivati a quello del cioccolato.

Stuzzichiamo…con i Bonbons di Parmigiano, by Parmigiano Reggiano 18/26 ottobre – Bar Collins, Largo della Libertà

Tutti giorni, alle 18,00, un appuntamento stuzzicante presso l’esclusivo Bar Collins dell’ Hotel Brufani. Una raffinata degustazione di scaglie del più pregiato Parmigiano Reggiano, immerse in una fonduta di squisito cioccolato fondente.

Animali choccolati, animali premiati by Vitakraft – 18/26 ottobre – Corso Vannucci

Quest’anno Eurochocolate renderà felici non solo grandi e piccoli, ma anche i fedeli amici a quattrozampe, grazie alla presenza della nuova linea di prodotti Choko &Co.di Vitakraft, praline e barrette al cioccolato specificatamente dedicate agli amici animali. Una originalissima novità!
Non ci sarà da stupirsi se, in giro per il Centro storico si vedranno Biancaneve e Winnie the Pooh giocare con i bambini. Grazie a Zaini, infatti, i due famosi personaggi Disney saranno protagonisti di momenti di allegria e dolcezza con i piccoli ospiti di Eurochocolate.
Numerosi anche gli eventi firmati dagli sponsor extra-cioccolato che ogni anno puntualmente arricchiscono l’evento con tantissime proposte on the road:

Poste Italiane@Eurochocolate – 18/26 ottobre – Piazza IV Novembre

Poste Italiane torna ad Eurochocolate con il nuovissimo conto online BancoPostaClick, a cui si ispirano giochi a premi curiosi e divertenti. Per tutti gli appassionati di filatelia un appuntamento da non perdere è lo speciale annullo filatelico realizzato appositamente per Eurochocolate. Infine, per tutti coloro che effettueranno un’operazione presso la Posta Centrale di Piazza Matteotti un dolce omaggio!

Fate il vostro gioco! by American Express – 18/26 ottobre Piazza Italia

Tutti i visitatori di Eurochocolate potranno tentare la sorte cercando di indovinare gli ultimi cinque numeri della serie identificativa della maxi carta di credito American Express di cioccolato che sarà il goloso premio per il fortunato vincitore.

Autostrade Spa ad Eurochocolate – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Per tutti coloro che percorrono le autostrade italiane, il Gruppo Autostrade Spa propone ad Eurochocolate la comodità del Telepass con uno sconto goloso: sei mesi gratis e tanto cioccolato in omaggio.

La nuova Fiesta… del Cioccolato by Ford – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Proprio nella settimana più cioccolatosa dell’anno viene presentata sul mercato italiano la nuova Ford Fiesta, auto ufficiale di Eurochocolate, che contribuirà al clima di …Fiesta del cioccolato! Il pubblico di Eurochocolate avrà l’opportunità di ammirare la nuova Ford Fiesta da vicino e di ricevere un dolce omaggio presso lo stand Ford-MontagnaGroup in Piazza Italia.

Infine, ma non per ultimo, l’appuntamento di Eurochocolate, che richiama ogni anno migliaia di visitatori in città.

Sculture di Cioccolato – 19 ottobre – Corso Vannucci

Domenica 19 ottobre torneranno le Sculture di cioccolato, le opere d’arte più golose che esistano. Cinque artisti, Sebastiano Midulla, Francesco Futia, Giovanni Colonnella, Francesco Lucidi e l’unica donna Frida Ciletti scolpiranno in altrettanti blocchi di cioccolato da 11 quintali firmati Nero Perugina, le loro sculture, ispirandosi al tema del gioco, tra ali di folla in attesa del goloso risultato artistico.

A proposito di Gioco, si rinnovano anche due importanti appuntamenti sportivi che hanno visto la luce nel 2007 e che tornano a grande richiesta, il Trofeo Eurochocolate di Bocce e il Chocolate Old Rugby Tournament 2008.

Trofeo Eurochocolate di Bocce – 19 ottobre – Bocciofila Città di Perugia, Pian di Massiano

Alla sua seconda edizione, il Torneo Eurochocolate di bocce è una gara nazionale individuale riservata alle categorie A1-A, organizzata dalla Bocciofila Città di Perugia con il supporto della Federazione Italiana Gioco Bocce.
Per tutti i partecipanti dolci omaggi e ai vincitori, in premio, medaglie d’oro e tanto cioccolato.

Chocolate Old Rugby Tournament 2008 – 25 ottobre – Centro Sportivo Pian di Massiano

Dieci squadre in gara, di cui tre straniere, dalla Francia, dalla Slovenia e dalla Gran Bretagna, si scontreranno sabato 25 nella seconda edizione del torneo di Rugby over 35 organizzato dall’associazione Old Rugby Perugia per vincere uno dei golosi premi in cioccolato messi in palio da Eurochocolate.

Nuovissima, invece, la golosa proposta per i patiti del fitness:

Fitness Fun by Virgin Active – 18/26 ottobre – Piazza Italia

Il leader del fitness Virgin Active offre la possibilità di svolgere, presso i giardini di Piazza Italia, divertenti esercizi in “scioltezza”, sotto la guida di trainers professionisti. Una divertente pausa di benessere, che coinvolgerà il dinamico pubblico di Eurochocolate.

CIOCCOLATO DA GUSTARE E DA…SCOPRIRE

Mentre Corso Vannucci sarà invaso dal profumo di cioccolato, la Rocca Paolina, fortezza storica nel cuore della città si trasformerà, ancora una volta in Rocca Pralina ed ospiterà un’ampia varietà di cioccolati dai gusti e formati particolari di provenienza internazionale ed un esclusivo e curioso evento:

La Cravatta che ti prende per la Gola – 18/26 ottobre – Rocca Paolina

Appuntamento di debutto della nuova collezione di cravatte ufficiali di Eurochocolate, organizzato in collaborazione con lamiacravatta.it. Una cravatta gigante firmata Eurochocolate, alta oltre 8 metri, sarà a disposizione di tutti i visitatori della manifestazione per un simpatico scatto, a ricordo della kermesse, insieme a dolci omaggi al cioccolato.

E allora……Fatti prendere per la Gola con Play Chocolate!

Per un acquisto più consapevole e, soprattutto, per contribuire ad una più attenta cultura del cioccolato, ad Eurochocolate tornano le tanto attese degustazioni guidate per grandi e piccini, realizzate con la collaborazione di esperti e produttori.

Ospite speciale della kermesse del cioccolato, quest’anno è la Nocciola italiana, frutto tipico che ritroviamo spesso nelle preparazioni al cioccolato.

NoccioliAmo! – 18/26 ottobre – Centro A. Galeazzi, Via Danzetta

Mini percorso di degustazione per assaporare gli abbinamenti tradizionali tra il cioccolato e le numerose varietà di nocciole e scoprirne di nuovi e più curiosi, realizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città della Nocciola. Pensato per far conoscere ai tanti visitatori del festival la Nocciola italiana, le sue molteplici varietà, la sua storia e gli usi vecchi e nuovi, lo spazio NoccioliAmo prevede anche, per gli appassionati, un mini corso per diventare esperto di nocciole ed imparare così a valorizzare al meglio uno dei frutti più rappresentativi del nostro Paese.

L’Associazione Città della Nocciola distribuirà gratuitamente anche la guida Nocciolands realizzata in collaborazione con ResTipica e Anci, un viaggio dal Piemonte alla Sicilia attraverso le tradizioni delle Città della Nocciola.

Altri appuntamenti quotidiani gratuiti con il gusto del cibo degli dei vi aspettano nel nuovo Centro A.Galeazzi di Via Danzetta per un viaggio nella migliore tradizione cioccolatiera dal Piemonte al Veneto fino alla Toscana:

Slow Chocolate by Peyrano18/26 ottobre

Peyrano illustra le pratiche artigianali di lavorazione del cioccolato che, preservando tempi di lavorazione lenti e preziosi, assicurano la qualità della tradizione dello storico marchio torinese. Gli esperti dell’azienda guideranno tutti i golosi visitatori verso un momento di assaggio e degustazione del cioccolato. Da non perdere!

La Bottega del Cioccolato – 18/19 ottobre

L’arte di Andrea Bianchini, cioccolatiere fiorentino che proprio da Eurochocolate ha spiccato il volo nel mondo del cioccolato di qualità, sarà protagonista delle degustazioni del primo week end di Eurochocolate alle ore 10.30 e alle ore 14.00

Il mondo di Mirco della Vecchia25/26 ottobre

Degustazioni di fine cioccolato del Campione Italiano 2008 di Cioccolateria, il veneto Mirco della Vecchia, allieteranno, invece, il pubblico nel secondo fine settimana della kermesse con gli stesso orari.

Altri momenti di piacere in compagnia di esperti saranno:

Vanini: nel cuore del cacao – 18/19 e 25/26 ottobre Rocca Paolina

Le raffinate specialità Vanini spiegate e degustate in compagnia della chocotaster Monica Meschini sveleranno tutta la loro ricchezza secondo quattro percorsi gourmet ricchi di sensazioni, per un week end indimenticabile.

Vino e cioccolato by Cantine Lungarotti18/19 e 25/16 ottobre – Caffè del Teatro Morlacchi

Ogni fine settimana, alle ore 16.00 il cioccolato incontra i pregiati vini delle Cantine Lungarotti. Un’unione di gusto nel rinnovato Caffè del teatro Morlacchi

Serata di Gola – 24 ottobre – Hotel Giò Jazz Area, ore 21,00 (ingresso riservato ad inviti)

Immancabile l’appuntamento mondano della kermesse, l’ esclusiva Serata di Gola, che ogni anno si rinnova per festeggiare in grande stile il successo della manifestazione, alla presenza di invitati d’eccezione. Ad accoglierli l’esclusiva confezione di cioccolatini Play Chocolate firmata da Fedrigoni Cartiere e raffinati piatti salati e dolci rigorosamente al cacao, realizzati dagli chefs del Ristorante dell’Hotel Giò Jazz Area. In collaborazione con alcuni sponsor della kermesse, il menù della serata sarà arricchito da alcune prelibatezze come i bonbons di Parmigiano Reggiano glassati al cioccolato, i fantasiosi panini gourmet firmati Negroni, il raffinato cioccolato Vanini ed, infine, in collaborazione con Campari, degustazioni di Grand Marnier

In occasione della Serata di Gola saranno consegnati gli Eurochocolate Awards, i prestigiosi premi assegnati ogni anno da Eurochocolate a cinque soggetti che, a vario titolo, si sono distinti nel mondo del cioccolato, contribuendo a valorizzare il cibo degli dei.

EUROCHOCOLATE WORLD: IN THE HEARTH OF CHOCOLATE

Sarà la compagnia aerea Blue Panorama a firmare Eurochocolate World con il suo sempre più ricco calendario di appuntamenti ed iniziative:

Forum Internazionale “In the Hearth of Chocolate” – 22 ottobre – Palazzo Cesaroni, ore 9.30

L’appuntamento centrale nell’agenda dei lavori di Eurochocolate World 2008 sarà, il 22 ottobre il Forum Internazionale sulla Qualità del Cioccolato “In the Hearth of Chocolate – Dagli ingredienti all’etica passando attraverso l’ambiente: cosa chiede il nuovo mercato.

Il Forum è pensato ed articolato intorno a quattro temi “cuore” legati a questo prezioso alimento: Heart (etica), Earth (ambiente), Art (creatività), Hear (informazione), e sono questi stessi termini a formare la parola HEARTH.

Punto d’incontro tra Paesi produttori e consumatori di cacao, il Forum mira ad individuare strategie e azioni finalizzate ad una maggiore qualità del cacao e del cioccolato che pongano, contestualmente, attenzione all’ambiente, alla responsabilità sociale, tracciabilità e trasparenza della filiera produttiva. Attraverso il Forum, Eurochocolate World si pone anche l’obiettivo di diventare uno strumento efficace di dialogo e di confronto su temi a carattere internazionale, dando luce e voce ai paesi in via di sviluppo, in un’ottica più ampia di sostegno economico e sociale.

Non vi può essere, tuttavia, sostegno allo sviluppo senza conoscenza. Così, saranno moltissimi gli appuntamenti collaterali che Eurochocolate World offrirà al suo pubblico, variegato e trasversale, per un’opportunità golosa di aumentare la propria consapevolezza sul tema cacao-cioccolato.

Di bene in meglio – Tavola Rotonda – 22 ottobre – Palazzo Cesaroni, ore 14.00

Al termine del Forum, si svolgerà la tavola rotonda “Di bene in meglio – Stessi obiettivi ma strade diverse: i protagonisti del mondo del cacao equo e solidale a confronto”, intorno alla quale i principali attori del commercio equo e solidale si confronteranno in un faccia a faccia che aiuti il consumatore ad orientarsi in questo ambito.

CocoAdventure – 18/26 ottobre – Rocca Paolina

I paesi produttori di cacao saranno protagonisti del viaggio in CocoAdventure, lo spazio dedicato a tradizioni, progetti e creatività dal sapore tutto equatoriale. Delegazioni dal Sud America, dall’Africa e dall’Asia permetteranno di conoscere mondi lontani ed affascinanti che hanno in comune la meravigliosa pianta del cacao. E alla fine di questo viaggio virtuale, un momento di relax con le dolci produzioni live di cioccolato equosolidale presso la Fabbrica di cioccolato mobile di Equoland.

CocoAction – 18/26 ottobre – Rocca Paolina

Un’installazione dedicata alla cabossa, il frutto dal quale nasce il cibo degli dei, ai piccoli produttori di cacao e al commercio equo e solidale. La distesa di frutti del cacao farà entrare il pubblico di Eurochocolate World nell’atmosfera equatoriale, mentre un grande schermo racconterà a tutti di coloro che vivono e lavorano nelle piantagioni, dei loro diritti che sono alla base di un commercio giusto, solidale ed equo del cioccolato.

Viaggiare con gusto 18/26 ottobre – Rocca Paolina, Sala Caminetto

E ancora, per tutti i viaggiatori del gusto, Eurochocolate World e Blue Panorama regalano un viaggio sensoriale che esplorerà le terre del cacao e del cioccolato attraverso raffinate ed originali degustazioni guidate.

L’esperta chocotaster Monica Meschini, affiancata alla guida dagli stessi produttori, condurrà i passeggeri alla scoperta di sapori: dall’Ecuador alla Sicilia, dalla Colombia all’Austria, dal Cameroon alla Svizzera, passando per il Venezuela, il Madagascar e Santo Domingo…ogni terra ha la sua unicità, ogni artigiano la sua interpretazione, ogni filosofia il suo fascino… seguiteci in questa dolce avventura!

Equoscuola – 18/26 ottobre – Rocca Paolina, Sala Caminetto

Per i bambini e ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori ritornerà l’Equoscuola, con le mini lezioni su cacao e cioccolato solidale. Come ogni anno, l’Equoscuola vuole trasmettere concetti come l’equità, la trasparenza, il rispetto per l’ambiente legati alla produzione e al commercio giusto del cacao e del cioccolato con l’intento di diffondere la cultura del consumo responsabile e solidale di cioccolato.

Nanauà per le vie del cacao – 18/26 ottobre – Giardini Carducci

In omaggio a Play Chocolate quest’anno Eurochocolate World regala ad adulti e bambini momenti di gioco e formazione interattiva con Nanauà per le vie del cacao, ideata e realizzata dall’Associazione Così per Gioco e prodotta da Eurochocolate. Attraverso cinque installazioni ludico-didattiche, il piccolo Nanauà porterà i visitatori alla scoperta della storia del cacao, dai tempi dei Maya ai nostri giorni, sino all’ illustrazione delle proprietà nutrizionali e ai suggerimenti per un corretto consumo del cioccolato, passando attraverso le tappe della sua trasformazione e commercializzazione. Il percorso guidato sarà animato da esperti formatori che coinvolgeranno in attività didattiche e giochi direttamente collegati ai contenuti di ogni stazione espositiva.

Chocolate Exchange 2008 – 20 ottobre – Hotel Giò Jazz Area, Sala Trumpet, ore 9.30

In tema di economia del cioccolato, il 20 ottobre, si terrà anche la Chocolate Exchange 2008, la Borsa internazionale a cui parteciperanno importanti buyer mondiali e cioccolatieri italiani con la volontà di reperire nuovi mercati. Realizzata in collaborazione con l’ICE, l’Istituto per il Commercio Estero e il Centro estero della Camera di Commercio di Perugia, la Chocolate Exchange rappresenta una reale opportunità di incontro business to business, alla quale parteciperanno, oltre alle principali imprese del settore dolciario italiano, operatori provenienti da Regno Unito, Germania, Russia, Stati Uniti, Canada, Cina e Giappone.

DONNA E CIOCCOLATO: UN’INTERPRETAZIONE TUTTA AL FEMMINILE

Eurochocolate 2008 dedicherà alcune delle iniziative in programma alle donne, attente consumatrici del cibo degli dei e, a quanto pare, anche beneficiarie dei suoi positivi effetti.

Convegno “Cioccolato, donna, gravidanza” – 19/20 ottobre – Perugia Centro Congressi

Alle donne in gravidanza è indirizzato il convegno internazionale “Cioccolato, donna, gravidanza” che si terrà, in occasione della kermesse, il 19 e 20 ottobre. Organizzato dal Prof. Gian Carlo Di Renzo, Direttore della Clinica Universitaria Ginecologica e dell’Istituto di Medicina Perinatale dell’Università di Perugia, il convegno sarà l’occasione per presentare al pubblico nuovi, interessanti dati sugli effetti del cioccolato (al 70% di cacao) in gravidanza. Studi effettuati di recente dall’equipe del Prof. Di Renzo, infatti, dimostrerebbero come una semplice barretta di cioccolato fondente al giorno possa fungere da ottimo integratore, contenendo il colesterolo e diminuendo il rischio di anemia e di gestosi.

Il convegno “Cioccolato, Donna, Gravidanza” sarà anche l’occasione per presentare Dolceattesa, il primo integratore alimentare di acido folico* che soddisfa anche la voglia di cioccolato, prodotto da Truffini&Reggè Farmaceutici e commercializzato da Costruttori di Dolcezze.

Dedicata a tutte le future mamme, Dolceattesa è una golosa pastiglia di cioccolato fondente al 70% di cacao con acido folico. Due delle ventiquattro pastiglie della confezione sono sufficienti a fornire alla gestante il fabbisogno giornaliero di acido folico, pari a 400 mcg.

Chocofarm – 18-26 ottobre – Centro Estetico Cacao, Pian di Massiano

La ChocoFarm, l’esclusiva area benessere dedicata alla cura del corpo con trattamenti a base di cioccolato ritornerà anche quest’anno per la gioia di tutti coloro che vorranno abbinare al gusto del cioccolato da mangiare, l’impareggiabile piacere di un dolce trattamento di bellezza.

Sede della Chocofarm di Eurochocolate non può che essere il nuovissimo centro estetico e solarium Cacao, inaugurato di recente presso la stazione di partenza del Minimetrò, a Pian di Massiano. Qui gli ospiti saranno accolti da personale altamente qualificato e potranno rigenerarsi con l’autentica, rilassante Neroterapia, firmata Nero Perugina.

Per informazioni e prenotazioni: 075 6974664

Presso la fermata del Minimetro a Pian di Massiano, a tutti coloro che scelgono questo nuovo mezzo di trasporto pubblico, viene offerto anche un Mini-break con Kit-Kat, per una gustosa pausa prima di entrare nel mondo di Eurochocolate.

Verniassage – Mostra di abiti e accessori di abbigliamento al cioccolato – 18/26 ottobre – Centro Galeazzi, Via Danzetta

L’arte provocatrice e sognatrice dell’artista toscana Cinzia Verni, famosa per aver realizzato abiti e accessori con i materiali più inconsueti, si cimenta, appositamente per Eurochocolate, con gli incarti del cioccolato, confezionando splendide ed originali creazioni di moda. Moderna alchimista, Cinzia Verni, rielabora e plasma in chiave artistica e di design, il packaging del cioccolato, tirandone fuori l’eleganza più nascosta e dimostrando che un materiale apparentemente da gettare via, non ha invece esaurito la sua funzione ma, anzi, può addirittura avere una seconda, emozionante, vita.

Naso Goloso18/26 ottobre – Centro A. Galeazzi, Via Danzetta

Un modo sicuramente piacevole di conoscere il cioccolato è… annusandolo. Nel corso dell’evento Naso Goloso la Parfum expert Simona Savelli condurrà degustazioni olfattive di creazioni ispirate al cioccolato tratte dalle collezioni più esclusive della Profumeria Internazionale, il tutto reso ancora più magico da suggestioni visive e musicali. Il visitatore inoltre potrà gustare con il naso l’impalpabile piacere del cioccolato, accompagnato da testi croccanti, vellutati e profumati.

Al termine di ogni degustazione, i partecipanti potranno anche assaporare il liquore al cioccolato di CioMod, Choco N. 4…profumo da bere.

PAROLE AL CIOCCOLATO PER UN’INTENSA EMOZIONE

Ad Eurochocolate 2008 tanto divertimento, dunque, ma anche cultura.

Cioccolato, passione e gioco – Concorso nazionale di poesia

Indetto da Eurochocolate e dall’ Associazione culturale Centro d’Arte Minerva, il concorso nazionale di poesia “Cioccolato, passione e gioco rappresenta una novità del panorama culturale di Play Chocolate.

Tutte le poesie inviate dallo scorso 22 maggio, giorno di apertura del bando, sono state selezionate e le tre vincitrici saranno proclamate il 24 ottobre nel corso di una dolce cerimonia. Al primo classificato sarà data la possibilità di trascorrere un week-end a Perugia in occasione della manifestazione, per immergersi nella cultura della città e in tutto il gusto del cioccolato. Al secondo e al terzo classificato andranno invece deliziosi omaggi targati Eurochocolate.

ABC del cioccolato – 18/26 ottobre – Centro A. Galeazzi, Via Danzetta

Oltre all’Equoscuola, riservata agli alunni delle scuole elementari e medie, ritorna per i golosi più piccoli, l’ABC del cioccolato, appuntamento quotidiano dedicato ai bambini in età prescolare, che sotto la guida dell’esperta Monica Meschini, potranno conoscere tutte le fasi di lavorazione del cioccolato, in un creativo viaggio dalla piantagione alle nostre tavole, divertendosi anche a manipolarlo per crearne dolci creazioni da mangiare insieme a mamma e papà. In collaborazione con Grifo Latte.

Cioccolata con l’Autore – 18/26 ottobre – Libreria Feltrinelli, ore 18.00

Torna Cioccolata con l’Autore, calendario di incontri giornalieri con dolci pagine di letteratura e degustazioni di cioccolato, ospitate presso la nuova Libreria Feltrinelli, nel cuore di Perugia. Realizzato in collaborazione con alcune delle più importanti case editrici italiane come Feltrinelli, Mondadori, Giunti e Newton Compton Editori, Cioccolato con l’Autore vedrà ospiti personaggi di primo piano. Saranno, infatti a Perugia, Federico Moccia con il suo Amore 14, Maria Scicolone, sorella dell’attrice Sofia Loren, che presenta il libro La cucina delle mie certezze. Ed ancora, il giornalista Carlo Cambi, autore de Il Mangiarozzo, Grazia Cioce con Cioccolato Fondente Extra, Matilde Tortora, esperta di cinema che ritorna ad Eurochocolate con il suo Tarzan Cinema e Cioccolato edito da La Mongolfiera. Ospiti di Eurochocolate anche Chiara Tozzi ed il suo Quasi una vita, Luciano Pignataro che illustrerà tutta la bontà de I dolci napoletani ed, infine, Giuseppe Vaccarini autore del Manuale degli abbinamenti e Francesca Valla con Sos Tata, tratto dall’omonima trasmissione di successo su La7, edito da Kowalsky.

Padrone di casa, nel salotto Feltrinelli, sarà il giornalista perugino, direttore della rivista Piacere Magazine, Matteo Grandi.

Gli appuntamenti di Cioccolata con l’autore sono gratuiti, con ingresso fino ad esaurimento posti e prevedono degustazioni di cioccolata calda in tazza Eraclea.

CON IL CIOCCOLATO IN GIRO PER LA CITTA’ …E NON SOLO

Play Chocolate sarà la giocosa occasione per un soggiorno a Perugia e in Umbria, tra arte, storia e una natura romantica che ad ottobre ha tutta la morbidezza dell’autunno.

Walking Guided Choco Tour by Monica Meschini – 20/22/24 ottobre

Lunedì 20, Mercoledì 22 e Venerdì 24, dalle ore 16.30 alle 18.00, la chocotaster ufficiale di Eurochocolate Monica Meschini ci conduce in un giro tra i migliori cioccolati, per farci scoprire, sotto la sua guida esperta, tutte le caratteristiche del cibo degli dei.

Il percorso, al costo di 8 Euro, è riservato a gruppi di max 15 persone e partirà dal desk Blue Panorama all’interno della Rocca Paolina. Prenotazione obbligatoria alla Segreteria Organizzativa di Eurochocolate, 075 5025880.

ChocoWalking –19 ottobre

Tutto il gusto di una passeggiata di benessere tra i palazzi storici, i monumenti e le ricchezze artistiche e architettoniche di Perugia, per il primo raduno nazionale di fitwalking il nuovo modo di praticare la camminata con ritmo ed energia. In compagnia di esperti fitwalkers, camminatori grandi e piccoli percorreranno circa 5 km nel cuore della città. Ad attenderli uno spazio salute realizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana e la Facoltà di Medicina dell’Università di Perugia, in cui testare la propria energia e fare il pieno con golosi assaggi di cioccolato.

L’appuntamento, curato dalla società sportiva Elisir, con il patrocinio dello CSEN, è aperto a tutti ed è gratuito.

Vere e proprie tribù di amanti del cioccolato giungono sempre in massa ad Eurochocolate a bordo dei loro camper, o in sella a tecnologiche biciclette e a fiammanti moto. Per loro sono stati organizzati raduni nazionali davvero impedibili:

Camper ChocoRave – 25/26 ottobre – Circolo Dipendenti Perugina, Via Migliorati 21

Per tutti i golosi camperisti, Eurochocolate, Nestlé Perugina e l’Associazione Campeggiatori Perugini organizzano la quarta edizione del Camper ChocoRave, durante il secondo week end della manifestazione. L’appuntamento è, dunque, per il 25-26 ottobre, con arrivo già dal venerdì sera precedente presso il Circolo Dipendenti Perugina. La nota azienda cioccolatiera, vera “Casa del cioccolato”, apre dunque le porte alle “case mobili”. Da qui, gli ospiti potranno non solo recarsi nel centro storico della città per assaporare il clima festoso di Play Chocolate, ma avranno l’opportunità di visitare il Museo Storico e, per chi lo desidera, prendere parte alle lezioni della Scuola del Cioccolato Perugina.

Il Cioccolato si mette in Moto – 25/26 ottobre – Casa del Cioccolato Perugina

Ritrovo alla Casa del Cioccolato Perugina, presso lo stabilimento di San Sisto anche per tutti gli amanti delle due ruote, quindi partenza per una dolce passeggiata su strada nei dintorni di Perugia, in visita ad alcuni dei borghi storici più belli d’Italia.

In occasione di Eurochocolate 2008, si rinnova l’appuntamento con Il Cioccolato si mette in moto motoraduno nazionale organizzato da Eurochocolate e Moto Club di Perugia, per tutti gli appassionati di motociclismo e di cioccolata, giunto quest’anno alla sua sesta edizione. Anche per i centauri l’opportunità, una volta scesi dalla sella, di poter visitare il Museo Storico della Perugina e imparare i rudimenti dell’arte cioccolatiera insieme agli esperti Maestri della Scuola del Cioccolato.

La Dolce Pedalata – 26 ottobre – Casa del Cioccolato Perugina

Dopo il successo del 2006, ritorna la seconda edizione della Dolce Pedalata, il raduno nazionale cicloturistico organizzato da Eurochocolate e Grifo Bike nell’ultima domenica della manifestazione perugina dedicata al cioccolato. Il suggestivo percorso pianeggiante di ca.85 km si snoderà intorno al Lago Trasimeno con alcune soste di ristoro dolce e salato e si concluderà di nuovo alla Casa del Cioccolato, con una premiazione per le squadre partecipanti con tanta cioccolata Perugina

Deruta, Ceramica & Cioccolato

Dopo l’enorme afflusso di pubblico dello scorso anno, Deruta, la città della Ceramica, rinnova la sua collaborazione con Eurochocolate e, nei due week end della manifestazione, lascia che il profumo del cioccolato inondi le vie del paese e il centro storico. Saranno offerti a tutti i visitatori cioccolata calda e dolci assaggi di specialità al cioccolato. L’iniziativa rappresenta anche un’occasione golosa per conoscere ed apprezzare la tipica ceramica derutese.

…E ad Eurochocolate, dove batte il cuore degli amanti del cioccolato, quest’anno sarà possibile dissetarsi con l’acqua del cuore Sorgente Tione, che nasce proprio dal cuore dell’Umbria. L’acqua sgorga dall’ Antica Sorgente Tione, nelle verdi campagne attorno ad Orvieto ed è l’acqua ufficiale di Eurochocolate, per esaltare tutto il gusto del cioccolato.

EUROCHOCOLATE E DE GUSTIBOOKS: UN VIAGGIO NELLA CREATIVITA’ TRA PERUGIA E FIRENZE

Altra novità del 2008 è la partnership tra Eurochocolate e il fiorentino Festival della Creatività, due manifestazioni che sono un inno alla fantasia, legate non solo dalla contemporaneità di svolgimento (il festival si svolge da Firenze al 23 al 26 ottobre, mentre a Perugia sarà in atto l’ultimo week end di Eurochocolate), ma anche dalla vicinanza tra Perugia e Firenze, che permette di trascorrere un intenso week end di divertimento e dolcezza, immersi nell’arte e nella storia.

All’interno dell’area de GustiBooks del Festival della Creatività, dedicata alle produzioni enogastronomiche e artigianali di qualità e all’editoria di settore, Eurochocolate sarà presente, oltre che con golose degustazioni di cioccolato, con la mostra Play Chocolate, rassegna di design innovativo interamente dedicata al cioccolato. La mostra raccoglie gli studi, i bozzetti e le realizzazioni grafiche di 13 giovani food designer, che sotto la guida esperta di Giulio Iacchetti e Matteo Ragni, hanno ideato nuovi prodotti al cioccolato originali e giocosi.

Contemporaneamente, il Festival della Creatività aprirà una finestra nell’ambito della kermesse più golosa, con alcune anticipazioni del ricco programma fiorentino ed una diretta in streaming che, in omaggio al tema del Festival Visioni, Viaggi, Scoperte, saranno ospitate all’interno di Eurochocolate World, che rappresenta un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’ “oro marrone”.

Eurochocolate utilizza per la realizzazione della comunicazione coordinata carta ecologica, certificata FSC, fornita da Fedrigoni Cartiere, prima azienda in Europa a creare il sistema di prodotti Freelife certificato FSC ed Ecolabel.

Radio ufficiale di Play Chocolate è Radio Kiss Kiss. Tieni accesa l’immaginazione!

Play Chocolate: per giocare con il cioccolato, per interpretarne il gusto, suonarne le melodie ed, infine, per recitarne le fragranze!

E allora, tutti insieme ad Eurochocolate 2008 con Play Chocolate dal 18 al 26 ottobre