La cena della concordia, BIG DELLA SERATA, IL SINDACO DI ROMA GIANNI ALEMANNO

EDITORIALE M. SAVINO
A SPOLETO sabato 20 dicembre
CENE CHE VANNO, CENE CH VENGONO, E… BIG DELLA SERATA, IL SINDACO DI ROMA GIANNI ALEMANNO
fonte: direttore Mariolina SAVINO

Si fa un gran parlare delle cene politiche che man mano si vanno ad assommare in questa lunghisssima campagna elettorale partita già da tempo.

Si cercano divisioni interne forse là dove non ce ne sono e non si parla delle fratture evidenti là dove ormai l’implosione è in atto violenta, ma non dichiarata secondo alcune indiscrezioni trapelate.

La vera notizia della cena di ieri sera è nel fatto che le varie anime di Allenaza Nazionale si sono finalmente riunite ospitando il sindaco di Roma Gianni Alemanno…e scusate se è poco.

Poi, un pò alla volta tutto il PDL si compatterà in un’anima sola, se si va alle elezioni insieme si rischia di vincere..NO?!?!

Venti di guerra trapelano dai migliori informati invece nel PD dove specialmente i giovani, che contavano fortemente nelle primarie per imporre democraticamente alcuni candidati, vedono sfumare con il tempo quest auspicabile aspettativa e non mancano sfilacciamenti e nervosismi.
Insomma la storia è tutta da scrivere e ci pare prematuro voler scoprire le carte che rimangono, a ragione coperte, in special modo perchè mancano la bellezza di sei mesi e mezzo alla votazione di giugno.

Del resto gli eventi che si succedono a lvello nazionale, oggi come oggi, richiedono grande prudenza e se è vero che la politica a volte viaggia non parallelamente con il comune sentire della gente, è pur vero che l’opinione pubblica è quanto mai sconcertata da quanto quotidianamente arriva dal fronte politco nazionale.

Calma e gesso dunque, bruciare le tappe non serve a nessuno se non a far navigare la stampa nel meandro del pressapochismo, i fatti sono ben altra cosa e a Spoleto un fatto nuovo c’è stato ieri sera, si è ricompattato un gruppo che aveva tre rivoli in un unico fiume.
Per il resto nel prossimo futuro staremo a vedere gli sviluppi e gli apparentamenti reali politici!

Buona domenica a tutti
Mariolina Savino

PoliticaJournal- La scuola si conferma il terreno scelto dalla sinistra per attaccare il governo Berlusconi

L’ultima spiaggia per cercare di mettere in difficoltà chi sta bene governando.

Comunicato stampa

La loro tattica rimane la solita: spacciare falsità a ripetizione, obbligando noi e il governo a cercare di smentirle: occupare le scuole e cercare di allargare la protesta portando oltre la legalità le iniziative di protesta, allo scopo di cercare l’attenzione dei media e di provocare ulteriore confusione. Da ultimo rifugiarsi nel vittimismo se il premier Berlusconi dichiara di voler tutelare la libertà di quanti vogliono continuare a studiare e a lavorare in pace oppure se i carabinieri respingono una manifestazione non autorizzata prima che blocchi una stazione ferroviaria, come avvenuto due giorni fa a Milano. Politicizzazione, falsità, vittimismo: la tattica della sinistra non cambia mai.

E’ necessario reagire, con la forza della verità. Per questo mettiamo a tua disposizione in www.ilpopolodellaliberta.it le slide con i dati presentati nella conferenza stampa di ieri dal presidente Berlusconi e dal ministro Gelmini. Altra documentazione per confutare le menzogne della sinistra le trovi in www.governoberlusconi.it. Infine, ti segnalo alcune iniziative spontanee sorte on line in questi giorni: il sito www.forzagelmini.com e la petizione a sostegno del maestro unico o prevalente, che trovi qui: http://firmiamo.it/perilmaestrounico.
Ringraziamo per il giusto supporto e il sostegno della verità e del cambiamento necessario se non vogliamo che la scuola faccia la stessa fine che stava per fare Alitalia: fare fallimento.

Cordialmente,
on. Antonio Palmieri
responsabile comunicazione elettorale e internet Forza Italia/PDL