OrvietoJournal- Per l’Italia centrale la terza giornata nazionale dello sport paralimpico

Enel Cuore e Cip

Orvieto, 08/10/2008

Enel Cuore e Cip ancora insieme per avvicinare atleti disabili e normodotati alle discipline paralimpiche

Orvieto è una della 10 città italiane sedi della manifestazione sportiva all’insegna della cultura della solidarietà.
In Umbria l’evento organizzato in collaborazione con Regione, Provincia di Terni e Comune di Orvieto, assieme ad altre associazioni del volontariato.
Orvieto giovedì prossimo sarà una delle dieci città italiane assieme a Torino, Milano, Genova, Verona, Piacenza, Roma, Napoli, Bari, Catania, dove si svolgerà una giornata di sport durante la quale gli atleti disabili inviteranno atleti normodotati a praticare insieme le discipline paralimpiche in un momento di integrazione, senza competizione. L’idea è quella di avvicinare i giovani alle discipline sportive paralimpiche e rappresentare, metaforicamente, l’assenza di differenze nello spirito, nelle motivazioni e nella passione, tra atleti normodotati e atleti disabili.

L’appuntamento orvietano con lo sport per tutti, abili e diversamente abili, si terrà in Piazza Duomo con inizio alle ore 9. La pratica delle varie discipline sportive paralimpiche comincerà, dopo l’arrivo degli studenti e degli insegnanti di tutte le scuole dell’orvietano, con un lancio di aquiloni curato dalla Società Nazionale degli Aquilonisti.

Oltre ai giochi sportivi ci sarà uno spettacolo didattico della compagnia AT MO, degli sbandieratori e altri momenti di intrattenimento cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Le discipline sportive, nelle quali sono presenti tutte le disabilità, in programma sono: Basket in carrozzina; Torball (calcio per non vedenti); Tennis in carrozzina; Tiro con l’arco per non vedenti; Judo; Ginnastica artistica; Calcio A5 dirp.

Il Presidente del CIP Umbria, Francesco Emanuele, ha detto che “questo è il terzo anno, dopo Assisi e Gubbio, che la regione Umbria ospita la giornata dei giochi paralimpici, grazie al contributo di Enel Cuore Onlus e alla operosa solidarietà degli amministratori regionali, provinciali e locali che qui ho il piacere di ringraziare pubblicamente”.

In rappresentanza di Enel Cuore Onlus presente alla conferenza stampa, Giuseppe Ferrara, ha ricordato che “Il Cuore che illumina lo Sport, realizzato assieme al CIP ha messo in luce quanto sia importante la pratica sportiva per le persone diversamente abili e quanto sia altresì necessario socializzare, con manifestazione come le giornate dello sport paralimpico, le problematiche della disabilità e dell’integrazione a cominciare dal mondo della scuola”.

“Il Cuore che illumina lo Sport”, progetto ideato dal Comitato Italiano Paralimpico ed Enel Cuore, mira a promuovere la pratica sportiva tra le persone disabili. Il progetto si articola in tre tipologie di intervento: acquisto attrezzature e materiali per le attività sportive, partecipazione degli atleti disabili alle maggiori competizioni e realizzazione della Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico.

Alla presentazione della giornata hanno partecipato l’Assessore Regionale allo Sport, Silvano Rometti; l’Assessore allo Sport del Comune di Orvieto, Carlo Tonelli; l’Assessore allo Sport della Provincia di Terni, Giancarlo Antoniella; accanto al Presidente del Comitato Regionale CIP Umbria, Francesco Emanuele, e a Giuseppe Ferrara, in rappresentanza di Enel Cuore Onlus.

Enel Cuore ( http://www.enelcuore.org )

Enel Cuore è la Onlus di Enel che dà vita a iniziative di solidarietà sociale a sostegno coloro che vivono in condizioni svantaggiate, in particolare verso l’infanzia e la terza età, oltre che a favore di persone malate e disabili. Enel Cuore nasce nel 2003 per coordinare e gestire i fondi dell’azienda destinati alla beneficenza e alla solidarietà, nel rispetto dei valori espressi all’interno del suo Codice Etico. I contributi di Enel Cuore sostengono interventi mirati, che vanno direttamente a favore dei soggetti in difficoltà, nell’ambito di iniziative concrete e durature nel tempo.
Dal 2003 ad oggi Enel cuore ha devoluto 20 milioni di euro e realizzato 150 progetti a fronte delle oltre 700 richieste di intervento esaminate.

Il Comitato Italiano Paralimpico

Il CIP è l’ente individuato dallo Stato quale responsabile dello svolgimento della pratica sportiva da parte della popolazione disabile a qualunque livello e per qualsiasi tipologia di disabilità. Il Comitato Italiano Paralimpico coordina e cura la preparazione delle squadre agonistiche delle varie discipline sportive impegnate a partecipare ai Campionati (continentali e mondiali) ed alle manifestazioni organizzate dal Comitato Internazionale Paralimpico (IPC), nonché ai giochi Paralimpici estivi ed invernali. Il CIP ha circa 600 associazioni sportive e 20.000 iscritti direttamente ad esso e oltre 50.000 tesserati attraverso il riconoscimento di 4 Federazioni di disciplina – FSSI (Federazione Sport Sordi Italia), FIWH (Federazione Italiana Wheelchair Hockey), FIGD (Federazione Italiana Golf Disabili), FISAPS (Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali) – e di 2 Associazioni a livello nazionale – ANFFAS (Associazione nazionale Famiglie di Disabili Intellettivi e relazionali) e ENS (Ente Nazionale Sordomuti).
Da recenti indagini ISTAT risulta inoltre che, ogni anno, si hanno 2000 disabili in più a causa di incidenti stradali, che circa 800.000 persone disabili, in età compresa tra i 6 e 40 anni, potrebbero praticare attività sportive con evidenti benefici psicologici, che 150.000 adolescenti disabili frequentano la scuola dell’obbligo e che, non ultimo, 42.000 sono i bambini disabili tra 0 e 5 anni.

Annunci

ORVIETOJOURNAL- l’Arca dei Sapori, cultura di Slow Food e delle Cittaslow internazionali

“Orvieto Con Gusto”  2008 – 12° Edizione “Identità e territorio attraverso la cucina locale”

Orvieto, 01/10/2008

Manifestazione ispirata alla cultura di Slow Food e delle Cittaslow internazionali. Giovedì 2 Ottobre 2008.

“Slow food junior” con gli alunni del laboratorio Divertiamoci in Cucina
al Palazzo del Gusto – ore 9-12
Educazione al Gusto con le Scuole Elementari e Medie di Orvieto
Colazione slow, mini-stage e laboratori sensoriali condotti da insegnanti e alunni del Laboratorio della Scuola Secondaria di I grado “Scalza e Signorelli” di Ciconia offerto a 12 classi di Scuole primarie e secondaria di primo livello(primaria e secondaria di I grado) di Orvieto. Organizzato dalle insegnanti Giulia Barattolo e Grazia Maria Petrone in coll. con Il Palazzo del Gusto/Olimpia Cesaroni.

Palazzo del Popolo – Sala Etrusca- ORE 11.00
Incontro con il Presidente di Slow Food Internazionale, Carlo Petrini
“Identità e mercato: cibi e prodotti a chilometro zero, tra sfida utopica e consumo reale”
Slow Food ha insegnato e insegna al mondo un modo nuovo di produrre e di consumare. Oggi la crisi economica in gran parte del mondo occidentale combinata con la crisi energetica epocale dell’”oil system”, creano condizioni di crescente stress anche nel settore primario, mettendo a rischio approcci al consumo virtuosi e produzioni alimentari di qualità e di territorio, le stesse che iniziavano a gratificare finalmente schiere di agricoltori consapevoli e desiderosi di futuro

“Serate golose” a Il Palazzo del Gusto ore 20,00 :
<< DIETA MEDITERRANEA IN TAVOLA >>
Cena a cura dell’Istituto Dieta Mediterranea di Pioppi/Pollica con i prodotti enogastromici della Cittaslow di Pollica(Cilento-Salerno) dove negli Anni Cinquanta è nata la Dieta Mediterranea a cura di Ancel Keys.
menu:
Antipasto ” Mare e monti”
Paccheri all’acciarolese
Seppie m’buttunate e patate
Pan di spagna cilentano e Pasta di mandorle
Vini in abbinamento del Cilento

Mostra di Pittura, Fotografia, Installazione
“Omaggio dalla Catalogna”
“Omaggio dalla Catalogna” nasce dalla collaborazione tra la Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” e la “Escola Groc” di Barcellona con il patrocinio dei Comuni di Barcellona e di Orvieto, della Provincia di Terni e della Fondazione per il Museo “Claudio Faina”.
la danza evanescente e la staticità sofferente
Barcellona reinterpreta Orvieto attraverso l’immagine del corpo
La “Escola Groc”, con sede a Barcellona, diretta da Antoni Brengaret i Framis è un centro riconosciuto dal “Ministerio de Educación y Ciencia” spagnolo, abilitato a conferire diplomi di grado superiore in grafica pubblicitaria, fotografia artistica, illustrazione, ceramica.
La mostra sarà allestita alla Chiesa di S. Giacomo Maggiore – Aula Magna del Centro Studi e al Museo “Claudio Faina”, e al Palazzo del Gusto e ruoterà intorno al tema del “corpo” in tutte le sue espressioni, attraverso la rappresentazione pittorica, fotografica e dell’installazione

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Il Palazzo del Gusto Enoteca Regionale dell’Umbria:
tel.0763 393529-fax 0763 394455
e_mail: orvietocongusto@comune.orvieto.tr.it
http://www.orvietocongusto.it

BIGLIETTERIA:
Vendita diretta di tutti i biglietti (tranne dove specificato) dal 9 settembre 2008 C/o botteghino Teatro Mancinelli tel. 0763 340493 dal Martedì al Sabato – ore 10-13- 16-18 – http://www.teatromancinelli.it

VENDITA ON LINE DEI BIGLIETTI: sul sito http://www.greenticket.it – dal 1° settembre 2008 e in ricevitorie Greenticket in Italia (Ad Orvieto Negozio Adami – Via del Duomo)

INFORMAZIONI TURISTICHE – S.T.A. dell’Orvietano – tel. 0763 341772


Oj- Premio Int. per i diritti umani “Città di Orvieto”

Orvieto, Terni il 31 maggio 2008

8^ edizione del Premio Internazionale per i diritti umani “Città di Orvieto”

La cittadina di Orvieto propone per il 31 maggio 2008 una giornata dedicata all’attenzione umanistica con l’8^ edizione del Premio Internazionale per i diritti umani “Città di Orvieto”. Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica il premio è il contributo della Comunità locale alla salvaguardia dei diritti umani. Il riconoscimento è attribuito annualmente ad un personaggio che si è distinto nella difesa dei diritti umani a livello internazionale. La finalità del premio è quella della di dare continuità ai progetti intrapresi dal premiato.