A MILANO, LA VOCE DELL’ANIMA, EVENTO DI ARTE E POESIA

LA VOCE DELL’ANIMA
Evento d’Arte e poesia
INAUGURAZIONE
sabato 15 novembre
dalle ore 18,00

Presentazione: Prof. G. Itala
Interventi critici Prof. F. Migliaccio
Incontro con gli Artisti
Cocktail-Vernissage

Cataloghi e materiali artisti in Galleria

via degli Orombelli 3, Milano
Tel. 3771263640
FS/MM2- Lambrate – sup.11-23-33-53-54
Annunci

UMBRIA- Sagra Musicale, doppio appuntamento

19/09/2008

(UJ.com) PERUGIA – Il Teatro del Pavone di Perugia, come è avvenuto con successo nelle precedenti edizioni, ospita sabato 20 settembre alle ore 17 una nuovissima Festa dei bambini ideata da Bustric con la fisarmonica di Roberto Secchi e intitolata Il naso di Dante, scherzo in un tempo per grandi e piccini, con le musiche di Fiorenzo Carpi e Roberto Secchi. Nello spettacolo, che Bustric descrive come “un miscuglio di magia, pantomima, e racconti in musica” si immagina Dante “che passeggia consapevole del suo naso Dantesco, un naso meditabondo e curioso che infila ovunque. Il naso diviene la sua guida, sempre attento e impettito come un soldato, sarà lui a svelare l’odore della gente, rendendolo così “dell’umana natura conoscitore”. Dante cammina all’ombra del suo naso fino a quando nel bel mezzo della sua vita giunge in una selva incantata”. Sergio Bini, in arte Bustric, è prolifico autore e fantasioso interprete degli spettacoli che mette in scena con la compagnia teatrale da lui creata, “La compagnia Bustric”. Compone i suoi spettacoli, generalmente scritti e interpretati da lui stesso, partendo dal testo che poi racconta usando varie tecniche: dal gioco di prestigio, alla pantomima, al canto e alla recitazione. In questo caso è il severo profilo di Dante ad evocare spazi inconsueti di spettacolo e di gioco per i più giovani, che potranno così avvicinare in modo originale e insolito l’opera del grande poeta. In serata arriva a Perugia un Vivaldi sconosciuto. Grande attesa anche nel mondo dei musicologi e della critica per la prima esecuzione in tempi moderni dello sconosciuto Mottetto d’Assisi vivaldiano. Nuove scoperte vivaldiane: il Mottetto di Assisi e altre primizie è il titolo del secondo appuntamento di sabato 20 settembre: alle ore 21, nella Basilica di San Pietro di Perugia, Federico Maria Sardelli con il suo Modo Antiquo e il contralto Kristina Hammarström portano alla luce, dopo secoli di oblio, un Mottetto vivaldiano scoperto nel Sacro Convento di Assisi. Si tratta di Vos invito, mottetto RV 811 per contralto, archi e basso continuo, il cosiddetto “Mottetto di Assisi”, in prima esecuzione nei tempi moderni e che attirerà l’attenzione degli studiosi e appassionati della musica di Vivaldi, in questo periodo oggetto di ricerche approfondite e ampia riscoperta e divulgazione. Federico Maria Sardelli, impegnato in prima persona anche nel campo della ricerca, si dice entusiasta: “Alcune delle musiche presentate in questo programma vivaldiano della Sagra giungono al mondo come una totale novità: sono infatti il frutto dell’ultimo anno di ricerche vivaldiane, che è stato particolarmente generoso di scoperte entusiasmanti. E’ grazie ai talenti di tre giovani ricercatori, Valerio Losito, Renato Criscuolo ed Olivier Fourés, che abbiamo la possibilità di ascoltare il mottetto Vos invito ed il concerto per due violini e violoncello RV 578a. Ricercando nell’archivio della Basilica di S. Francesco d’Assisi, Losito e Criscuolo.

CulturaJournal- Le Poesie di Manlio Visintini

Norcia-Trieste, 16/09/2008

“Essere Umbria”

di Manlio Visintini – 2008

Quell’infinito verde
dove si perdon gli occhi
in quell’aria dipinta
e fresca,
quelle acque celesti
e semplici
che bagnano la terra,
e il canto dei boschi
al quieto vespero
..risveglia la preghiera
e un ringraziamento,
…oltre le nubi.
E s’accendono le luci
nelle case sparse
sui lontani declivi,
e temporale viene
d’un tratto,
assieme a polìcromi tuoni…
Umbria,
un altro Pianeta,
sceso sulla Terra.

TREVIJOURNAL- L’arte di Bernard Gillessen in mostra a Trevi

TREVI ARTE & FESTIVOL

Gillessen torna ad esporre di nuovo a Trevi in occasione delle feste trevane che culmineranno con la seconda edizione di Festivol. L’artista trevano espone opere pittoriche, grafiche e materiche ispirate al Faust di Goethe e alla Divina Commedia. E’ autore anche del Palio dei Terzieri 2008. Gillessen nasce a Dusseldorf nel 1952. Trascorre la sua infanzia in Svizzera e successivamente a Rapallo, dove le sue impressioni sul mare danno l’ avvio ad una sua formazione artistica adoperantesi nella tecnica dell’olio. Siamo nel 1959. Trascorre altro tempo formativo a Napoli e a Genova, dove frequenta la scuola Germanica. Nel 1963 ritorna in Germania a Monaco di Baviera per continuare i suoi studi umanistici. Nel 1966 si accosta per la prima volta nel mondo dell’ arte , a Roma , dove fra studi di pratica pittorica perseguiti autodidatticamente in atelier d’ Arte e Musei e corsi di restauro, arricchisce in modo determinante il suo oramai estesissimo bagaglio culturale e tecnico. Vive al centro della Capitale per cinque anni e si trasferisce dopo averla conosciuta nel ’69 a Spoleto, e quindi a TREVI. Ove vive e lavora attualmente. E’ membro della Società Dantesca Germanica.

CULTURAJOURNAL- Avvistamenti: Incontri con gli artisti di Magione alla Torre dei Lambardi

Venerdì 12 settembre 2008, Magione, Torre dei Lambardi, ore 19.00


Continua Avvistamenti, iniziativa collaterale alla mostra Maurizio Dogana.

Il lungo viaggio verso casa, presso la Torre dei Lambardi a Magione. La serie di incontri con artisti originari della stessa città che ha dato i natali al grande fotografo, prosegue con un nuovo appuntamento a cura di Maurizio Coccia.

CAMPAGNA SPOT

SPOLETO