Di tutto di più dal nostro Network Spoletclick solo per voi!

Spoleto
lunedì 12 gennaio 2009
ESCLUSIVO- INTERVISTA A MENOTTI 1^ PARTE A CURA DI GIANNA VOLPI
Cari lettori per voi una chicca davvero speciale!
Gianna Volpi curerà personalmente questo spazio di SpoletoClick  dedicato al Maestro, con l’intervista tratta dal suo libro
“SpoletoStory” edizione Rusconi.
lunedì 12 gennaio 2009
A TREVI CERCASI SCRITTORI PER LA “MIA TERRA”
L’assessorato alla Cultura del Comune di Trevi e la Biblioteca Comunale indicono la tredicesima edizione del concorso letterario dal titolo “La mia terra”. I partecipanti, bambini, ragazzi, giovani e adulti dovranno scrivere un racconto originale, composto al computer
A Spoleto
lunedì 12 gennaio 2009
CARO DIRETTORE, BENE O MALE, L’IMPORTANTE È CHE SE NE PARLI!
Gentilissima sig. Savino,

Le scrivo per manifestarLe la mia sincera preoccupazione di come nella nostra splendida città dove non mancano motivi seri per parlare di questioni reali, si sviluppino addirittura contrapposizioni riguardo allo spettacolo

Giano dell’Umbria
lunedì 12 gennaio 2009
DAL MONDO ANTICO AL CRISTIANESIMO. SULLE TRACCE DI GIANO
In una sala gremita, Vania Gasperoni Panella e Maria Grazia Cittadini Fulvi hanno presentato ieri pomeriggio, Venerdì 9 gennaio, a Spoleto nella Sala Ermini di Palazzo Ancaiani, il loro volume “Dal Mondo Antico al Cristianesimo.
Foligno
lunedì 12 gennaio 2009
IL PASTICCIO DELLA FILS TRA MENZOGNE, FAVORI E SPRECHI CON OLTRE 1 MILIONE DI DEBITI DA PAGARE
Nonostante lo sconcertante silenzio messo in atto dalla stampa, nuovi sconcertanti particolari si scoprono sulla vicenda Fils e che smentiscono clamorosamente la versione dell’amministrazione comunale. Particolari che l’opinione pubblica deve conoscere per giudicare a chi hanno affidato il governo
Campello
lunedì 12 gennaio 2009
A MONTECCHIO PAUSA DI RIFLESSIONE PER LA CLITUNNO
Prima sconfitta in campionato: 3-2.

La Juniores vittoriosa a Terni.

(foto E.Pacifici) Foto della 1°rete di Antonini.

La Clitunno perde a Montecchio e riapre il campionato. L’11 di Bordini domina per circa

Italia
lunedì 12 gennaio 2009
IL 14 FEBBRAIO ANDREOTTI COMPIE 90 ANNI.E’ PROPRIO VERO… IL POTERE LOGORA CHI NON LO HA! AUGURI!
Sulla scena politica da più tempo della regina Elisabetta.

E’ il politico italiano più blasonato, sette volte alla guida del governo, uno dei leader democristiani più votati; ma per i suoi nemici e detrattori è stato

A Spoleto
lunedì 12 gennaio 2009
ADDIO A ROBERTO ROBUSTI, CHIAMATO ANCHE “BURUBÙ”
Se n’è andato Roberto Robusti conosciutissimo e stimato titolare dell’omonimo panificio in via del Tiro a Segno. Tutti in città lo conoscevano , e tutti in città lo stimavano per la sua serietà , il suo attaccamento al
Annunci

Lettere in redazione- Mio figlio vuole andare a scuola ma….

CARO DIRETTORE
A SPOLETO
martedì 28 ottobre 2008
INAUGURIAMO LA RUBRICA DELLA POSTA AL DIRETTORE CON LA MAIL DI UNA MAMMA SPOLETINA
fonte: Madre di uno studente


Egregio direttore,

Le scrivo per comunicarle che nelle scuole di
Spoleto si sta verificando un fatto particolare, che ritengo opportuno diffondere.
Siamo ancora in democrazia, grazie a Dio, e quindi ho la possibilità di aderire o meno allo sciopero indetto da alcune forze
politiche, riguardanti le modifiche sulla scuola contro il ministro Gelmini…ed invece questi ragazzi di sinistra costringono mio figlio,
che come me, concorda con tale ministro a restare fuori dalla scuola.
Questo è fascismo!
Veltroni , in persona dovrebbe spiegare a questi
ragazzi che questo è il più bieco fascismo, quello contro cui anche Fini prende le distanze.
Ne la destra, ne la sinistra possono approvare
tali metodi.

Questo non è sciopero, è violenza!

Io vorrei una scuola
migliore e non essere all’ultimo posto nelle classifiche del mondo.

Madre di uno studente

********

Mia Cara lettrice,

credo che lei abbia espresso bene il concetto, se permette, con un distinguo che intendo fare, perché credo che non si tratti di fascismo, parola abusata ultimamente, come razzismo, battaglia, lotta, termini desueti che non hanno nulla a che fare con quella che definirei semplicemente mancanza di rispetto.

In tutta onestà mi sembra che i tempi siano cambiati e anche il modo di affrontare le questioni.
Nei miei trascorsi di studente ricordo l’atteggiamento che avevano i genitori, i sindaci, i professori quando invitavano i giovani a discutere nell’aula magna e tramite delegati portare la protesta nelle sedi opportune.

Lo sciopero era in ottobre e novembre un appuntamento fisso e la politica aveva il suo peso, sindacati compresi.
Adesso si vuol far passare per spontanea una rivolta popolare che proprio spontanea non è.
Quanti di coloro che protestano hanno letto e compreso davvero il decreto Gelmini?
Ai miei tempi inoltre i bambini facevano i bambini, ora abbiamo assistito a “fiarelli con lo striscione: In Lotta contro la Gemini?!?”
E’ questo il modo che i genitori del 2008 hanno scelto per educare i propri figli?
Io da piccola avevo un cruccio che non mi faceva dormire la notte…quel famoso esame della seconda elementare, se lo ricorda?
Ma non ho mai pensato nella mia testolina ribelle di allora di “LOTTARE” contro qualcuno, lo ritenevo ingiusto e basta e se lo avessi detto a mio padre forse avrei preso anche un bel rimprovero e un buffetto sulla guancia.

Io sono cresciuta con il detto “Mazz e panell fann i figl bell” Rimproveri e pane fanno crescere i figli sani, ora è tutto permesso e il bullo fa quello che gli pare, coloro che vanno a scuola con “il ventricchio de fora” come commentava uno spoletino tempo fa, o quelli che invece, hanno scambiato la scuola per l’atelier sfoggiando abiti firmati e acuendo lo “scontro” con chi non se li può permettere.
Ben venga il ritorno del grembiule, aiutiamo il tessile a riprendere questo tipo di produzione, i ragazzi saranno molto più ordinati e la scuola tornerà al suo ruolo di educatore e non di ring per scazzotate da inviare poi a you tube!
E per quanto riguarda il maestro unico le dirò che spolverando sempre i miei ricordi delle elementari, credo sia giusto che l’insegnante deve essere una figura che deve conoscere a fondo i ragazzi. Per me non fu così; avevo sì la maestra unica che ebbe però la coraggiosa idea, di sfornare ben cinque figli in quei benedetti cinque anni, di conseguenza ho avuto ben cinque supplenti…si immagini lei!
La saluto invitandola a continuare a seguirci nei nostri portali rinnovati e in particolare nel nuovo http://www.spoletoclick.it dove proprio Lei ha inaugurato la rubrica Caro direttore

Mariolina Savino

SpoletoJournal- Luglio, agosto, settembre, ottobre e il Bilancio del Festival dei Due Mondi?

L’EDITORIALE

IL FESTIVAL BHOLLYWOODIANO

IN BHOLLA DI SAPONE?

di MARIOLINA SAVINO

Eh……., la recessione, la crisi borsistica internazionale, gli sprechi, la casta, gli elefanti “più carestosi” di una stella di prima grandezza, giunti ormai all’apice dei castelli di carta crollano ad uno ad uno svelando solo l’operosità dei migliori, di quelli che con il pallottoliere sapevano fare due + due.

Spoleto usata come teatro guitto e poi lasciata lì a decantare?

Cinquantanni di Festival con nomi unici al mondo persi nello sdolcinato “bhollywoodismo” dove ormai accorrono grandi registi attratti dai tanti soldini disponibili….crisi a parte si intende. Non dimentichiamo che se il vecchio continente trema all’andamento pazzo economico attuale, le emergenti Giappone, Cina e India non stanno certo meglio.

Altre bolle di sapone?

Vedremo.

Ma torniamo a quei sette milionucci di euro spesi per il “RILANCIO DEL FESTIVAL E DELLA CITTA’ DI SPOLETO”.

Invero, non ci pare di aver percepito una crescita esponenziale della città dopo la pioggia di denari così copiosa giunta a destinazione (quale?) grazie all’impegno di Rutelli, e non parliamo di ventimila presenze in città, dove? E quando mai! Vogliamo parlare di spettacoli e di spettatori e fare qualche timido confronto con il passato?

Silenzio prima, durante e dopo…non disturbiamo il grande manovratore…sa il fatto suo!

Ma timidamente, quasi uscendo da una favola romanzesca dove si rompe l’incanto spuntano quà e là sulla stampa piccole indiscrezioni, attacchi più o meno velati, nomi per prossimi incarichi e possibili fantasmagorici spettacoli…., ormai tutti si domandano “IL FESTIVAL DEI DUE MONDI 52° SI FARA’ NEL PROSSIMO 2009?”

Questo editoriale nasce da una serie di mail ricevute in redazione di molti spoletini perplessi, che ci chiedono di sottoporre agli addetti ai lavori una domanda del perchè di un silenzio così lungo, riguado ad un evento essenziale della città, che meno di un anno fa faceva ben altro rumore.

PROGETTO ALBEDO – articolo su Repubblica 17 settembre Università di Berkeley- Università di Perugia

ARCHITETTURA

AMBIENTE

CARO DIRETTORE,
LA SOLUZIONE AI CAMBIAMENTI CLIMATICI ideata e brevettata dai proff. F. Cotana e F. Rossi
VIENE CONFERMATA dal Lawrence Berkeley National Laboratory in allegato articolo di Repubblica.
In particolare l’equivalenza tra tonnelate di CO2 e metri quadrati di superficie riflettente coincide con quella già individuata e pubblicata dal gruppo di ricerca di Perugia in congressi internazionali.
Un tetto di un edificio di circa 100 metri quadrati di colre bianco riflettente certificato compensa l’effetto serra di circa 10 tonnellate di anidride carbonica!
UNA SOLUZIONE MOLTO ECONOMICA, PIU’ EFFICACE DEL SEQUESTRO DI CO2
vedasi intervista sul sito
SORPRENDE e STUPISCE leggere nell’articolo giornalistico come, tale Vincenzo Artale, un oceanografo dell’Enea si permetta di metter in dubbio l’EFFICACIA della soluzione senza, come egli stesso ammette, aver letto le pubblicazioni. Tutti i suoi dubbi infatti sono stati considerati nei calcoli che non ha letto!!. Essere prevenuti ed avere pregiudizi non fa parte della cultura scientifica!
Essendo il dr. Atale membro dell’IPPC, si confermano i dubbi da molti avanzati sulla scientificità di tale organismo !!!
Con viva cordialità
Franco Cotana
EGREGIO SIG. FRANCO
COME VEDE ABBIAMO DATO RISALTO ALLA NOTIZIA.
CORDIALI SALUTI
IL DIRETTORE
MARIOLINA SAVINO

Sj- SOS VICOLO DELLO SDRUCCIOLO A SPOLETO

CARO DIRETTORE……

ABBIAMO APPRESO SOLO OGGI DI UNA MAIL

SPEDITA DA UN LETTORE SPOLETINO E MAI RICEVUTA

DOPO UN NECESSARIO CHIARIMENTO DI NON ESSERE MAI STATI NOI INDIFFERENTI ALLA VITA CITTADINA DI SPOLETO, IL NOSTRO LETTORE CI HA SPIEGATO CHE:

Quando le ho scritto quella e-mail ero stato già più volte all’ufficio commercio e viabilità  per far presente un problema serio per quanto riguarda la pavimentazione di Vicolo dello Sdrucciolo, traversa di corso Mazzini. Non ho mai ricevuto nessun segnale da parte delle autorità, in quel periodo gestivo lo Spoleto Cafè e ho ritenuto opportuno farlo presente a Lei persona impegnata nel mondo della comunicazione per sensibilizzare ancor più i responsabili comunali. Nel maggio di questo anno, quando le pioggie erano frequenti ho visto più volte e mi sono trovato a soccorrere persone in difficoltà nello scendere le scale, io stesso sono caduto ed ho rischiato di farmi veramente male, addirittura in una occasione ho dovuto chiamare il 118 perché un turista straniero che alloggiava all’Hotel dei Duchi, cadendo, si è ROTTO la caviglia. Ritenevo e ritengo Lei persona impegnata da molti punti di vista ma soprattutto, visto la sua professione, sensibile ai problemi della comunità. Non volevo essere scortese ne maleducato con Lei ma ho atteso una risposta per molto tempo e non l’ ho mai ricevuta. Credo abbia i mezzi giusti per farsi sentire. Tutto quà e null’altro. Se può scriva qualcosa sul sito su un giornale ma non lasci passare il tempo, il vicolo e veramente pericoloso per l’incolumità di chiunque ci transiti.

Buon Lavoro e anticipatamente Ringrazio.

Francesco Giustini

Gentile signor Francesco,

come vede ho pubblicato la sua mail come ricevuta e spero che chi è di competenza finalmente prenderà sul serio la sua denuncia.

Mariolina Savino