Tanta pubblicità sui siti, ma le aziende come fanno a scegliere?

E’ un bel pasticcio!!!

Tanti siti, nati negli ultimi tempi, dalle informazioni turistiche, a ogni sorta di interesse più o meno condiviso dai lettori e curiosi, spiazza totalmente il già confuso utente che non riesce a capire fra le varie offerte pubblicitarie, quale può essere quella migliore.

Ma lo steesso ha anche difficoltà a capire i report dei motori di ricerca che riportano cifre, provenienze,flussi e tanti dati che non riescono mai a essere totalmente trasparenti per chi, deve comprare uno spazio redazionale o un banner.

Consigli: assicuratevi che i siti che vi vengono proposti siano realmente visitati, facendovi aiutare dal un esperto del settore.

Ottimo aiuto lo fornisce alexa.com che inoltre, compara anche siti diversi, evidenziando due fondamentali caratteristiche legate alla visita e alle pagine, al tempo impiegato sul sito e alle chiavi di ricerca.

La richiesta economica, deve comunque essere contenuta e in linea con le varie offerte che ormai sono più che leggittime nel variegato mondo pubblicitario del Web.

Alessia Barberino

Annunci

Scomparso il Direttore della Magica pagina rosa Cannavo’

Ci ha lasciato proprio nel suo giorno, quello delle partite il Direttore per eccellenza, il grande Cannavò amato tanto dai suoi lettori.

Un malessere proprio in redazione, presso la mensa del giornale più amato dagli sportivi italiani, ha colpito il Giornalista sportivo non lasciandogli scampo.

Un minuto di silenzio oggi ha salutato da tutti i campi di giochi, l’uomo e il giornalista, che aveva portato la Gazzetta dello Sport ai massimi livelli possibili.

Concluso il primo fine settimana dal profumo di Tartufo a Norcia

Terminata in sordina questa giornata domenicale, nel cuore del gusto e dei sapori, nonostante la clemenza del tempo.

A lume di naso le ragioni del calo di visitatori potrebbe essere figlio di questa crisi tanto annunciata, dal fatto che per effetto di domenica prossima che cade il 1° marzo in realtà si è anticipato di una settimana l’evento, o forse la comunicazione non ha sortito gli effetti sperati. Bisogna anche ricordare che in reatà in questo periodo Norcia è commissariata e nonostante l’impegno di tutti, commissario compreso, la mancanza di una compagine poltica al comando ha pesato su tutto l’evento.

Le previsioni metereologiche parlano di una migliore condizione del tempo per la prossima settimana con temperature decisamente più miti, si spera in una buona riuscita di tutta la manifestazione che vede anche l’impegno economico dei commercianti che hanno pagato lo spazio occupato negli stand, che sperano di recuperare le spese affrontate per partecipare alla Mostra Mercato di Norcia.

Oggi un convegno sul tartufo ha visto alcuni illustri conoscitori del prodotto alternarsi nella sala di San Benedetto in comune, con approfondimenti sul tema e con l’intervento della maggiore azienda a livello italiano di tartufi come la Urbani. Olga Urbani infatti ha interloquito con il pubblico presente esponendo vari aspetti delicati di un mercato e di un prodotto particolare che per sua natura, incide e molto nell’economia agrogastronomica non solo umbra.

Presenti il Prof. Bencivenga e il prof. De Gregori dell’Università di Camerino.

Da Norcia è tutto.

Mariolina Savino

,

ABBASSATE LE LUCI, ABBASSATE LA VOCE, ABBASSATE I TONI, IL MAESTRO NON HA PIU’ BISOGNO DI NULLA!

schedaposta_menotti

Posta per Gian Carlo Menotti

Caro Maestro,

che strana città hai scelto per farne un’opera magna come il Festival!

Nel tuo nome non si parla di cultura, di musica, dell’immensa eredità che hai lasciato…

In vita ti hanno messo sempre i bastoni fra le ruote e da morto ancora chiacchierano e discutono tutti, ma in realtà nessuno fa niente di utile e propositivo per la città!

Che tristezza! Che vuoto immenso di idee e di iniziative!

Le Maestre Pie quando organizzavano la recita dei bimbi erano più brave di quelli che dedicano tre ore di spettacolo al Nuovo organizzate in fretta e furia, senza rendersi conto che Menotti non chiede nulla, lui è nel mondo dei giusti!

E noi gli rendiamo onore in questo modo?….Allora lasciamo andare in pace la Sua anima da Duca, così come è venuto cinqunt’anni fa giovane e pieno di belle speranze in Spoleto, lasciando a coloro che lo hanno amato e stimato, almeno un ricordo intatto e pulito senza travolgere ancora con il chicchiericcio di piazza, una figura che in fondo a pensarci bene, non ha proprio nulla a che fare con chi ha preso a piene mani e ora restituisce a calci e a strattoni quanto ha indegnamente ricevuto.

Onestamente, non ci sono parole!!

La riconoscenza non è di questo mondo ma almeno il buon gusto di tacere una volta per tutte, parlare sottovoce e senza clamori, senza proclami, nel rispetto di un uomo che per quanto abbia fatto, pare che non abbia avuto buoni discepoli!

Chiara Vitt.

Spoletojournal e le news di Spoletoclick!

Foligno
mercoledì 18 febbraio 2009
ATTESO CONCERTO DEI “LIVE AT ANTIFESTIVAL”
Sale l’attesa per la performance musicale dei “Live at Antifestival”: il concerto, dove i quattro musicisti del gruppo daranno vita all’interpretazione di “The Wall” dei Pink Floyd, è previsto per Venerdì 20 Febbraio alle ore 22:00 presso la
Italia
mercoledì 18 febbraio 2009
BIT DI MILANO- UN VIDEO DI 7 MINUTI DI QUINTANA
Lo ha prodotto l’ente giostra per l’evento e un depliant in cinque lingue per presentare la manifestazione.

Un dvd di sette minuti incentrato sui principali eventi connessi alla tenzone cavalleresca, un depliant in cinque lingue

Italia
mercoledì 18 febbraio 2009
ULTIMISSIME-FISSATA PER SABATO P.V. ASEMBLEA COSTITUENTE PER IL PD
Un’agenzia giunta in redazione, annuncia per sabato prossimo l’assemblea costituente del PD.
Umbria
mercoledì 18 febbraio 2009
STALINISTI VECCHI E CONSUMATI E MUMMIE DEMOCRISTIANE QUESTO IL BINOMIO PD-IDV UMBRO

Il risultato scontato della Sardegna con la vittoria di Berlusconi, testimonia che il cosiddetto Partito Democratico è composto dalla solita oligarchia che galleggia da un trentennio e spera che gli elettori non se ne accorgano. Se non
Italia
mercoledì 18 febbraio 2009
LA SINISTRA ORMAI AL BIVIO, FUORI TUTTI E SI RICOMINCI PER IL BENE DELL’ITALIA E DEGLI ITALIANI!
IN ITALIA CI VUOLE UNA SINISTRA SERIA E COSTRUTTIVA, E I PRIMI A SPERARE NEL RINNOVAMENTO TOTALE DELLA CLASSE POLITICA DEL PD, O COME SI CHIAMERA’ IN FUTURO, E’ PROPRIO IL CENTRO DESTRA OLTRE AGLI
Umbria
martedì 17 febbraio 2009
ENNESIMO FALSO STORICO, NESSUNA DELLE VIE FRANCIGENE PASSAVA PER PERUGIA
A seguito delle diatribe sorte sui tracciati delle Vie Francigene c’è da restare allibiti su quanto la Regione Umbria contrabbanda per vero, vale a dire l’esistenza di un diverticolo che da Valfabbrica scendeva a Perugia. Hanno ragione da
A Spoleto
martedì 17 febbraio 2009
HANKE: POSSIBILITÀ DI VITTORIA A SPOLETO SONO AMPLIFICATE DALLA CAPACITÀ DI ACCORDO TRA TUTTE LE NUMEROSE ARTICOLAZIONI DEL CENTRO-DESTRA
“ UN INCONTRO NELLO SPIRITO DI COLLABORAZIONE E DI INTESA”
HANKE (F.I.-PDL) INCONTRA LA LEGA NORD.

Maurizio Hanke consigliere di F.I.-PDL ha incontrato una delegazione della Lega Nord per valutare congiuntamente le possibilità …

Italia
martedì 17 febbraio 2009
SALUTAME A SORU AJÒ!
Una sconfitta pesante come un macigno si abbatte sulle spalle di Veltroni che oggi nella rionione del PD dovrà affrontare la caduta di Soru in Sardegna.

Non vi stiamo ad elencare numeri e cifre, …

NORCIA Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Nero Pregiato e dei Prodotti Tipici di Qualità

NERO NORCIA 2009  

Nella città natale di San Benedetto, patrono principale d’Europa, torna NERO NORCIA Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Nero Pregiato e dei Prodotti Tipici di Qualità. Profumi, sapori, e approfondimenti culturali per i sei giorni più gustosi dell’anno.
Anche la 46esima edizione, infatti, si articolerà secondo l’ormai consolidata formula del doppio fine settimana (20, 21 e 22 febbraio e 27, 28 febbraio e 1 marzo).  A tagliare il nastro inaugurale, insieme al commissario straordinario del Comune di Norcia, Giancarlo de Filippis, sarà il sottosegretario al ministero delle Politiche Agricole ON. ANTONIO BUONFIGLIO.
Subito dopo il vice direttore del Tg5 TONI CAPUOZZO avrà il compito di presentare il Paniere dei Prodotti Tipici presenti all’esposizione nursina.
Questa del 2009 si presenta come una edizione con molte novità, a cominciare dalla collaborazione con la società Epta-Confcommercio cui fa capo la segreteria organizzativa degli eventi collaterali in programma .
Proprio gli eventi collaterali assumeranno quest’anno un’importanza maggiore rispetto al passato, anche se il protagonista indiscusso della manifestazione resterà il nostro Tuber Melanosporum Vittadini (Tartufo Nero Pregiato di Norcia).
NERO NORCIA 2009 sarà, infatti, caratterizzato da una forte interattività. Non solo esposizione di prodotti tipici di qualità, con particolare attenzione alle eccellenze di Norcia, della Valnerina e dell’Umbria in generale, ma anche, ad esempio, la possibilità di apprendere i segreti più intimi di una cucina da chef a cinque stelle.
Nel cortile del complesso monumentale di San Francesco, in pieno centro storico, infatti, il Cedrav, in collaborazione con Eatalian Style allestirà una vera e propria “OFFICINA DEL GUSTO” all’interno della quale, grazie a chef professionisti, sarà possibile conoscere sotto un altro punto di vista, quello della cucina, le eccellenze gastronomiche del territorio. I piatti oggetto delle lezioni, teoriche e pratiche (sono previsti due momenti di incontro al giorno, in entrambi i fine settimana), saranno poi offerti in degustazione previa prenotazione (entry ticket Euro 5,00) presso la società Epta-Confcommercio (Tel. 075.5005577 oppure in loco direttamente all’Officina del Gusto).
Ma c’è di più. Domenica 1 marzo lungo via della Circonvallazione, nella zona di fronte a Porta Romana, esperti cavatori metteranno alla prova i loro migliori segugi allestendo così un’affascinante dimostrazione di cava del prezioso tubero. I giardini pubblici appena fuori le mura e piazza Sergio Forti (nel centro storico), invece, saranno teatro delle rappresentazioni degli antichi mestieri: il maniscalco (sabato 21 febbraio), il casaro (domenica 22 febbraio), il norcino (domenica 22 febbraio), il fabbro (domenica 1 marzo). Sempre in piazza Sergio Forti, domenica 1 marzo (pomeriggio) appuntamento con “Prosciutto Show: la fetta più trasparente”, gara di abilità tra norcini che dovranno tagliare una fetta di prosciutto di almeno 25 centimetri, ma più fina e trasparente possibile.
Non mancheranno i momenti culturali, di spessore anche internazionale. Sabato 21 febbraio, in Comune, presentazione del libro “Labaro e Medagliere – I Cruciani o Crociani di Serravalle di Norcia nel Ducato di Spoleto”. Giovedì 26 febbraio, alle 17.30, nell’auditorium di San Francesco, la corale “Gildo Antonioni” di Norcia, diretta dal maestro Luca Garbini, ospiterà i giovani dell’ “Orchestra della città gemellata di Ottobeuren” diretti dal maestro Josef Miltschitzky. Sabato 28
febbraio, al teatro civico (ore 18), concerto del “Complesso Bandistico Città di Norcia”. Nel Circuito museale nursino (Palazzo del Vignola, piazza San Benedetto) l’associazione Archeonursia e l’associazione Balestrieri di Norcia realizzeranno visite guidate in costume d’epoca rinascimentale. Sempre all’interno del Palazzo del Vignola sono in programma animazioni e rievocazioni storiche di epoca rinascimentale, con musiche e performance teatrali. Sono previste anche mostre fotografiche (Francalancia, Palazzo del Vignola), pittoriche (Bizzarri, complesso monumentale San Francesco), documentarie, iconografiche (Servizio turistico associato Valnerina, portico delle Misure).
Ricco anche il programma convegnistico. L’inaugurazione dell’edizione 2009 di Nero Norcia sarà preceduta, venerdì 20 febbraio (ore 10), da un momento di approfondimento sui 60 anni della Costituzione della Repubblica Italiana. Interverranno, oltre al commissario straordinario del Comune di Norcia e vice prefetto della Provincia di Perugia, Giancarlo de Filippis, anche Pietro Renzini, già dirigente della Polizia di Stato di Perugia e Carmine Esposito, magistrato di Sorveglianza presso il tribunale di Perugia.  Nei giorni successivi la maggior parte degli incontri sarà comunque incentrata sulla qualità dei prodotti tipici, intesa come volano imprescindibile di promozione e sviluppo turistico ed economico del comprensorio.

ULTIMISSIME- Dimissioni di Walter Veltroni confermate

Rassegna le dimissioni Veltroni, al termine di una giornata concitata del Pd, dopo la schiacciante sconfitta sarda.

Il neonato partito conosce i giorni più neri e ancora non ha deciso i tempi del congresso, anche se ora è il momento delle riflessioni ma anche di un cambio di passo da parte dei democratici che hanno perso in totale già tre regioni.

GRAZIE ALLA SCUOLA DI GIORNALISMO DI PERUGIA CHE SI E’ INTERESSATA ALLA NOSTRA INNOVAZIONE!

DICONO DI NOI
UMBRIA
domenica 15 febbraio 2009
SPOLETOCLICK E UMBRIACLICK -VISTI E COMMENTATI- DAI COLLEGHI DELLA SCUOLA DI GIORNALISMO DI PERUGIA
fonte: Quattro Colonne- Scuola Giornalismo Perugia

Mariolina Savino racconta la nascita della sua pagina web
L’ Umbria nella Rete
Un sito d’informazione sulla regione e sullo sviluppo della rete locale

di Giuseppe Lisi

«Tutta l’Umbria a portata di mouse». Raccontare il territorio, i problemi e lo sviluppo della regione e delle realtà locali tramite la Rete, informando coloro che navigano su Internet. E’ questo l’obiettivo di Umbriaclick.it, un sito d’informazione locale nato nel 2005 a Spoleto. La fondatrice, Mariolina Savino, racconta così l’avvicinamento a questo mondo: «Sono stata attratta da Internet, incuriosita dalla velocità con cui si possono ottenere e inoltrare le notizie, nonché dalla possibilità di poter sfruttare nuovi strumenti come photoshop, un programma che serve a elaborare e ritoccare le foto».

La rete locale – Giornalista pubblicista da molti anni, ha mantenuto un rapporto costante con le testate giornalistiche locali. Un rapporto che le ha permesso di creare una fitta rete di contatti, grazie alla quale riesce ad inserire sempre più notizie e informazioni nel proprio portale web. Sono molti anche i giovani interessati a collaborare con lei: «Ricevo circa 200 mail al giorno da molti volontari che si offrono di scrivere pezzi. Tra loro, la maggior parte sono studenti universitari, che hanno intenzione di intraprendere questa carriera. L’unica cosa che chiedo a coloro che mi scrivono e che vogliono lavorare volontariamente (Giornalisti Volontari ATPAI)per questi portali è l’onestà».

Pochi gli investimenti pubblicitari Il problema principale che ha trovato lungo la strada è stato quello di trovare fondi per la sopravvivenza del suo sito: « C’è ancora poca fiducia da parte dei pubblicitari verso questo mondo. Ma d’altronde vendere pubblicità non è per tutti». Nonostante questo gli sponsor sono arrivati e con essi anche i proventi per mantenere aperto il sito, che continua ad avere numerosi contatti tutti i giorni.
Il rapporto con gli altri blogger locali? «Il mio rapporto con loro è abbastanza conflittuale. Forse ho pestato i piedi a qualcuno».

Ignorati dai giornali, superati da Facebook nel dar voce al territorio
Blog e Umbria: la rivoluzione può attendere

Ancora pochi i blogger che raccontano a fondo la regione

di Martino Villosio

Se l’ultima copia del New York Times verrà venduta nel 2043, il “Corriere dell’Umbria” in versione cartacea potrebbe sopravvivere persino più a lungo. Per le granitiche certezze di un profeta della rivoluzione via blog, il panorama umbro rischia di essere disorientante. Da “Ternimania” a “SpoletoClick”, passando per “PerugiaNotizie”, i blog locali più attenti al territorio parlano delle città per segnalare eventi e iniziative. Fornire news sull’amministrazione. Stimolare l’interazione su quella piazza “virtuale” che per alcuni è destinata a sostituire, a livello locale, il bar e il campanile della domenica. Un nucleo ristretto di siti “di servizio”, invece di una pattuglia sterminata di cittadini pronti a denunciare inefficienze e a beffare sul tempo i media tradizionali.

Casi estremi – Certo ci sono i casi isolati. Quelli che lasciano percepire, Sotto forma di esempi estremi, il cambiamento rapido che investe mondo dell’informazione. Lo scorso ottobre i genitori di un bambino di quindici mesi, morto per aver ingerito del metadone, sono finiti su tv e giornali. Accusati di pesanti negligenze. Il nonno, docente universitario all’Università di Perugia, ha bypassato i media tradizionali pubblicando sul blog dei suoi studenti una verità diversa, che ha viaggiato on line fino a far piovere rettifiche.
Il mondo universitario è stato sfiorato da un’altra vicenda, che offre invece il destro a chi critica il caos disinvolto dell’informazione in blogosfera. Un gruppo di blogger, gli “Onesti del Gallenga”, ha preso di mira nei mesi scorsi la rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia. Formulando accuse pesanti e rigorosamente anonime. La polizia indaga ancora oggi, dopo una denuncia contro ignoti, sui responsabili di un sito che nel frattempo è stato chiuso.
Un altro caso interessante è quello di “Perugia Shock”. Un blog creato e gestito da un giornalista inglese che scrive sotto pseudonimo. “Frank” parla solo del caso Meredith, la studentessa uccisa nel capoluogo umbro un anno e mezzo fa. I giornalisti locali, dal “Corriere” al “Giornale dell’Umbria”, monitorano costantemente il suo sito.

Arriva Facebook – Mentre i giornali su web, da “Umbria Journal” a “Spoleto on line”, sono una fonte preziosa di spunti per i quotidiani cartacei e le tv umbre, il mosaico dei blog è un po’ trascurato. “Per carenza di voci autorevoli”, è la risposta più comune. Le redazioni preferiscono perlustrare Facebook. Dove si moltiplicano i comitati di cittadini riuniti intorno a una causa comune. Dove nascono gruppi di sostegno a candidati politici. Che fanno sentire il blog, così giovane, già un po’ polveroso.

A colloquio con il presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria
«Una professione così strutturata non sarà sostituita dai blog»
Le riflessioni e le aspettative sul rapporto tra giornalismo e nuove tecnologie

di Susanna Lemma

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti del’Umbria, Dante Ciliani, parla del rapporto tra il mondo dell’informazione alternativa ed il giornalismo tradizionale. Racconta i vizi e le virtù delle nuove frontiere della comunicazione, ponendo interrogativi che gli addetti ai lavori non possono piu` evitare.

Le riflessioni – Il cambiamento non è né positivo, né negativo. Avviene e basta. Bisogna saperlo valutare ed affrontare nei migliori dei modi. Il giornalismo può utilizzare internet finché questo risulta complementare alla professione e sia in grado di fornire dati certi e verificabili. Di certo, una professione così strutturata non sarà sostituita dai blog.

Le aspettative – L’Italia non conosce ancora bene i pro ed i contro dello sviluppo tecnologico del giornalismo. Questa realtà crea confusione e rende difficile distinguere esperienze positive da quelle negative.

>>> Ascolta l’intervista a Dante Ciliani


torna indietro

VIDEO DEL I° RADUNO DI FACEBOOK ORGANIZZATO A SPOLETO DA MARIOLINA SAVINO PER TRIBUTE TO MENOTTI

TRIBUTE TO G.C. MENOTTI
SPOLETO
sabato 14 febbraio 2009
TRIBUTO AL MAESTRO G. C. MENOTTI: SPOLETO HA “IL DUCA” NEL CUORE
fonte: SIMONE FAGIOLI

Sono trascorsi appena dieci giorni dalla giornata commemorativa in onore del Maestro G. Carlo Menotti, fondatore del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Significative e commosse, a tale proposito, sono state le parole di Mariolina Savino che ha organizzato un gruppo su Facebook sin dai primi giorni di gennaio 2009 per il Tribute To Menotti,(CLICCA E GUARDA VIDEO DI JACOPO FELICIANI) che ha visto un’alta partecipazione di giornalisti, parenti e amici del compositore provenienti da ogni dove, e del suo collega, decano della stampa spoletina Sandro Morichelli, che hanno ricordato il Maestro dopo un lungo applauso in Piazza Duomo sotto la finestra simbolo del legame fra Menotti e il suo immenso pubblico globale. I due giornalisti si sono soffermati sulla grande figura umana e artistica del “Duca”, non dimentichi del ruolo fondamentale che egli ha avuto, a partire dagli anni 50-60′, per lo sviluppo economico-culturale della Città di Spoleto.
Francis Menotti visibilmente commosso, presente all’evento, ha ringraziato l’impegno spontaneo di chi si è attivato per creare un momento di riflessione e di silenzio, terminato con un lunghissimo e caloroso applauso che ha rieccheggiato in piazza Duomo, mentre un sole caldo avvolgeva il salotto italiano dopo un inizio burrascoso e piovoso della mattinata.

La giornata-memorial del giorno 1 Febbraio 2009, era già iniziata con il Pontificale in suffragio del Maestro, celebrato da S. E. Mons. Riccardo Fontana, nel quale numerosi spoletini e rappresentanti del mondo politico, culturale ed economico hanno presenziato con sentita partecipazione.

Inoltre, presso il Teatro Nuovo, alle ore 17.00, il Comune di Spoleto ha voluto ricordare la figura del grande artista con un concerto-spettacolo in suo onore.

G. C. Menotti ha contribuito alla rinascita della Città di Spoleto nel secondo Dopo-Guerra e l’ ha resa celebre in Italia e nel mondo:
tante manifestazioni italiane ed internazionali hanno imitato il grande Festival anche se esso rimarrà come pietra miliare nella cultura mondiale.
Concludiamo con le parole dello stesso Menotti, tratte dall’ultima intervista dal titolo “G. Menotti, il sogno del Duca”, rilasciata a Paolo Cervone uscita nel n. 5 – Febbraio 2007 della rivista Amadeus, pp. 36-39 : “Anche io ho usato la formula magica per far muovere gli oggetti, e non sono più capace di fermarli. Anche a me servirebbe l’aiuto di un mago, ma temo che sia la morte. A Spoleto mi sono sempre permesso il lusso di scoprire nuovi talenti, qui esordivano direttori e cantanti di vent’anni, alla Scala chi se li sognava?… Molti sono stati scoperti in una notte e sono diventati subito star e non sono tornati, non me li potevo più permettere… Noi corriamo i rischi e gli altri si godono i frutti. Il Festival ha sempre conosciuto il sapore pane fatto in casa; litigi certo, ma sono baruffe d’amore, quelle che non fanno la muffa. Poi ci si ritrova tutti a tavola…per gli altri erano momenti gloriosi, divertenti; ma io ero a fare un Festival in una cittadina sconosciuta e senza soldi, mancavano persino acqua e luce…Mi è rimasto, di quand’ero piccolo l’amore per la musica e la tendenza a fantasticare, la religiosità si è ridotta al senso di colpa. Spero che Dio perdoni anche me, spero che la mia musica abbia riscattato i miei peccati”.
VIDEO YOU TUBE

torna indietro

Spoleto Parigi? Si può! Gratis…non mancare sabato a Spoleto…la città dell’amore!

EVENTI NEWS
SPOLETO
giovedì 12 febbraio 2009
SAN VALENTINO SPOLETO-PARIGI!
fonte: Atpai-Spoleto

SPOLETO SCOMMETTE SULLA PROPRIA CREATIVITA’ E TI INVITA A VISITARLA GODENDO DELLE SUE NATURALI BELLEZZE E GIOCANDO ALLA RICERCA DEL FORZIERE…E SE TROVI LA CHIAVE VOLI A PARIGI CON IL TUO AMORE!!!

TUTTI A SPOLETO DUNQUE SABATO PER FESTEGGIARE DEGNAMENTE LA FESTA DELL’AMORE!

Nei negozi con la vetrofania apposita del cuore più acquisti e più combinazioni avrai a disposizione per tentare di aprire il forziere e vincere un weekend a PARIGI per due persone…!

Bastano piccoli acquisti per trovare la CHIAVE vincente per aprire il FORZIERE…..

Dove e quando sarà posizionato questo forziere?

Hai indovinato?

Bene, ma non finisce qui !

Ce ne sono altri due di forzieri da aprire, sempre nel centro storico di Spoleto e con altri premi decisamente romantici, quindi Sabato spalanca gli occhi e guardati in giro, ma soprattutto da domani procurati tante combinazioni nei negozi col cuore :il fortunato potresti essere proprio tu!

torna indietro

natale2008