Sj- CASTELLUCCIO, UN ALTOPIANO DA SOGNO

Castelluccio

foto di Mariolina Savino



Da non perdere un escursione ai piani di Castelluccio di Norcia, un enorme pianoro occupato un tempo da un lago. La distesa pianeggiante si estende per 18 km ed è circondata da un cordone di colline e montagne della catena dei Sibillini. A primavera i prati sono teatro di una magnifica fioritura.


Non si può lasciare la Valnerina senza salire a Castelluccio, nel cuore del Parco nazionale dei monti Sibillini ed ammirare uno dei più bei paesaggi d’Italia. Da Norcia si prende la strada per Forche Canapine e salendo rapidamente in quota ci si ferma a Forca del Piano. Davanti a noi un paesaggio difficilmente dimenticabile; si estende una vasta piana con in fondo il paesino di Castelluccio appoggiato su di un colle e tutt’intorno la poderosa catena dei monti Sibillini in mezzo alla quale domina il monte Vettore ( 2476 m).
L’itinerario si può concludere scendendo verso Visso, sostando a Vallinfante di Castel Sant’Angelo sul Nera dove, da due fori nella roccia a mo’ di narici, sgorgano le fresche acque del Nera.

Da Visitare:I piani di Castelluccio ed il monte Vettore; Il paese montano di Castelluccio con la chiesa di S.Maria Assunta.

Annunci

DAL NETWORK SPOLETOCLICK-UMBRIACLICK PASQUA 2009 IN VALNERINA

Monteleone di Spoleto
mercoledì 11 marzo 2009
PASQUA E PASQUETTA A MONTELEONE DI SPOLETO
Monteleone di Spoleto
Processione di Pasqua
12 aprile, ore 12.00

La processione muove dalla Chiesa di San Francesco. Costruzione monumentale del Castello (10.720 metri …

Vallo di Nera
mercoledì 11 marzo 2009
PRENOTATI, A VALLO DI NERA, PER LA COLAZIONE DI PASQUA
Vallo di Nera
Colazione di Pasqua in Piazza
12 aprile, ore 10.00

Vallo di Nera è un libero castello fondato nel 1217, l’insediamento sorge sopra un colle a dominio di uno slargo della valle …

Norcia
mercoledì 11 marzo 2009
ASPETTANDO LA PASQUA, EVENTI A NORCIA
Norcia
Processione del Cristo Morto
10 aprile, ore 21.30
intorno alle mura di cinta della città

A Norcia la Processione del Cristo Morto sfila lungo le mura cittadine, il corteo con oltre quattrocento …

Monteleone di Spoleto
mercoledì 11 marzo 2009
LA VALNERINA E LE PROCESSIONI DEL VENERDI’ SANTO A MONTELEONE
Monteleone di Spoleto
Processione del Cristo Morto
10 aprile, ore 21.00

Il Venerdì Santo c’è l’esposizione del Santissimo Sacramento con l’Adorazione Liturgica che si svolge dalla mattina fino al momento dell’azione liturgica, alla sera. …

Cerreto di Spoleto
mercoledì 11 marzo 2009
VENERDI’ SANTO A BORGO CERRETO
Borgo Cerreto, Cerreto di Spoleto
Processione del Cristo Morto
10 aprile, ore 20.00

Nella piccola frazione di Borgo Cerreto, sulla sponda sinistra del fiume Nera, la rappresentazione itinerante della Passione di Cristo coinvolge il …

Cascia
mercoledì 11 marzo 2009
CASCIA FRA PRESEPI E PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO
Cascia
Donazione di due Presepi artistici
22 marzo
In occasione della gita a Roma organizzata dalla pro loco Cascia –
Norcia
mercoledì 11 marzo 2009
CELEBRAZIONI BENEDETTINE
Norcia
Celebrazioni Benedettine
21 marzo

Le solenni Celebrazioni Benedettine a Norcia si svolgono in due diversi periodi dell’anno: il 21 marzo, giorno in cui tutte le Comunità Benedettine commemorano la morte del loro fondatore, …

Scheggino
mercoledì 11 marzo 2009
IL TARTUFO? DIAMANTE NERO
Scheggino
Diamante Nero
14-15 Marzo

La kermesse gastronomica “Diamante Nero”, giunta quest’anno alla sua Quarta edizione, si svolge a Scheggino, un romantico castello di pendio che sorge sulla riva sinistra del fiume …

CasciaJournal- SAPORI DI MONTAGNA E DI COLLINE A CASCIA NELLA RIUSCITA MOSTRA DELLO ZAFFERANO

CASCIA
domenica 26 ottobre 2008
ATPAI-PROFUMI DI MONTAGNA E DI COLLINE A CASCIA NELLA AFFOLLATA MOSTRA DELLO ZAFFERANO
fonte: in diretta per voi Mariolina SAVINO

Che meraviglia, oggi Cascia rappresentava proprio lo spaccato di una piccola fetta d’Italia!

Da Modica (Sicilia)  a Tito (Basilicata) a Altamura (Puglia) all’Umbria, tutte unite da un filo gastronomico unico, partendo dallo Zafferano protagonista illustre dell’evento alle castagne, alle olive e olio nuovo di Trevi, Pane di Altamura, fantastici Caciocavalli di Tito, ai dolci e alle liquirizie di Sicilia e Calabria! Un tripudio di gusti e sapori forti nella loro semplicità in una piazza, quella casciana gremita e gioiosa. Non è mancato quel pizzico di folclore con un gruppo di spoletini che nel loro costume di scena hanno movimentato la giornata con canti e balli, esibendosi senza sosta.
E’ soddisfatto Marco Altieri assessore al Turismo e Patron dell’evento dedito allo zafferano, Mostra mercato che ormai annovera diverse primavere. Il sindaco Professor Gino Emili, non si è sottratto alla foto di rito con due splendide fanciulle a memoria di questa particolare giornata, che ha profuso profumi e sapori a tusiti e ai visitatori. La mostra dllo Zafferano ha ormai guadagnato uno spazio importante fra gli eventi umbri di prima grandezza per quanto riguarda il tipico e secondo noi, ha davvero un grande futuro di sviluppo per gli anni a venire.

LA COMUNITÀ MONTANA DELLA VALNERINA CHIEDE LA TUTELA DELLE SCUOLE DI MONTAGNA


Piccoli, ma efficienti istituti

sono un bene troppo importante

per l’intera collettività

A cura di Agnese BENEDETTI

NORCIA- Le scuole di montagna non debbono essere chiuse, ma valorizzate e tutelate, perché rappresentano da sempre una risorsa umana e culturale e un servizio insostituibile per la crescita del territorio e per fronteggiare lo spopolamento.
La Comunità Montana della Valnerina lo ha sottolineato in un ordine del giorno difendendo la presenza delle scuole nei suoi Comuni, specialmente in quelli più piccoli.
La mancanza della Istituzione scolastica creerebbe un grosso disagio non solo per i ragazzi e le loro famiglie ma per tutta la Comunità. Per questo l’ente montano non si limita a esprimere una giustificata preoccupazione per il piano programmatico del ministero dell’Istruzione, basato su parametri numerici che mettono in pericolo la sopravvivenza di diversi plessi scolastici del territorio, ma avanza una serie di proposte che mirano a conservare e a migliorare quelli presenti.
Viene richiesto il riconoscimento del ruolo di presidio che la Scuola svolge nelle picccole realtà e il rispetto della Costituzione quando essa afferma il diritto allo studio per tutti e tutela la specificità montana.
Vengono sollecitati, innanzitutto, criteri di calcolo specifici che tengano conto delle situazioni territoriali nel considerare il rapporto alunni per classe e organici del personale, nonché il superamento delle difficoltà relative al precariato e alla mancanza di continuità educativa collegata ai turn over, per evitare che ogni anno o troppo spesso i ragazzi cambino insegnante o dirigente.
Gli amministratori della Comunità Montana mettono in evidenza anche gli altri problemi di cui soffrono le scuole ubicate nei comuni orograficamente disagiati, come la diffusione delle pluriclassi che pone i docenti di fronte a difficoltà professionali del tutto particolari o l’esiguità del numero di alunni che in base ai criteri nazionali non consente di accedere a risorse materiali e professionali adeguate ai bisogni del territorio. Oltre a ciò indicano e chiedono maggiori sforzi finanziari da investire sulla vivibilità e sulla sicurezza delle strutture scolastiche.
Chiedono il mantenimento dei plessi scolastici e l’approvazione di strumenti che favoriscano le forme associative per il miglior utilizzo delle risorse al fine di garantire adeguati servizi di trasporto, mensa, assistenza, integrazione e la gestione in rete delle attività didattiche.
Un’istanza forte, infine, viene presentata per favorire la sperimentazione di modelli organizzativi originali (ad esempio l’uso di tecnologie didattiche o l’articolazione di nuove figure professionali), a partire dalle esigenze dell’apprendimento, piuttosto che subordinare questo a criteri economici elaborati sul modello urbano. Altrettanto importante è la costituzione di una banca di buone pratiche a livello nazionale, con la prospettiva di fornire esempi da cui attingere e in cui riversare la propria esperienza.

Sj- Consumatori consumati da balzelli,tasse,multe e “punizioni pecuniarie”

SPOLETO
giovedì 23 ottobre 2008

ATTENZIONE: PAGATE REGOLARMENTE LE BOLLETTE VUS, O ARRIVERANNO MULTE SALATISSIME

fonte:Redazione

Consumatori consumati da balzelli,tasse,multe e “punizioni pecuniarie”

Foligno-Spoleto-Valnerina, 23/10/2008

Ci è giunta in redazione una segnalazione, con documentazione, di un distacco da parte della VUS di una fornitura di gas ad una famiglia per il mancato pagamento di una bolletta di circa 60.00 euro scaduta da un pò di tempo per dimenticanza o negligenza visto che sono state pagate le successive, nulla da eccepire fin qui. I problemi che il lettore ci vuole sottoporre sono: perchè la lettera di segnalazione del distacco arriva addirittura dopo 3-4 giorni dal distacco avvenuto e del riallaccio visto l’immediato pagamento?
Il costo della riattivazione poi è di 90.00 euro, che cos’è una punizione per il consumatore che non ha pagato nei termini previsti, sono gli interessi di mora o vogliono guadagnare anche in questa operazione visto i pochi minuti impegnati dall’operatore per distaccare e riallaccare il gas. In tempi difficili per l’economia delle famiglie 90.00 euro sono veramente troppi.
Il sindacato dei consumatori intervenga per sanare questa anomalia messa in atto dalla VUS.

Sj- “PANE PROSCIUTTO E FANTASIA” PRENOTATE LA VOSTRA VISITA A PRECI!


ATPAI- LA VALNERINA PROTAGONISTA

DEL TIPICO IN QUEL DI PRECI!

CONSIGLIATISSIMO

DALLA REDAZIONE CLICK!!!!

Venerdì 4 luglio

ore 10.00
Passeggiata a dorso d’asino
Alla scoperta delle bellezze di Preci.
Consigliata per le famiglie
Preci – Borgo Garibaldi
Gratuito

ore 10.00
Inaugurazione dell’antico Mulino ad acqua
Casa del Parco, Punto informativo del Servizio Turistico Associato, centro visita e centro di educazione ambientale.
Dimostrazione di molitura
Preci – Borgo Garibaldi

ore 16.00
Le bellezze di Preci
Visita all’Abbazia di S. Eutizio, sede della Scuola chirurgica (XIII sec.), alla farmacia medievale e al museo.
Gratuito su prenotazione. Tel. 0743.93781

ore 18.00
Concerto della “All together street band”
Preci – Centro storico
Ingresso libero

Sabato 5 luglio

ore 10.00
Mostra-mercato dei prodotti tipici
Inaugurazione ed apertura stands espositivi.
Prosciutto “Norcia IGP”, trote, farro, lenticchia, roveja, miele, formaggi, biscotti, vini, olio, zafferano e tartufi.
Preci – centro storico

ore 10.00
Rievocazione di antichi mestieri
Nell’antico mulino ad acqua potrà essere osservato all’opera il mugnaio segue degustazione di crescia e prosciuto
Preci – Borgo Garibaldi

ore 11.00
Passeggiata a dorso d’asino
Alla scoperta delle bellezze di Preci.
Consigliata per le famiglie.
Preci – Borgo Garibaldi.
Gratuito

ore 12.00
Tutto Bio: un modello di alimentazione sostenibile
Illustrazione del metodo da agricoltura Biologica tra cui un allevamento e trasformazione attraverso certificazione bio.
Degustazioni guidate di alcune preparazioni con prodotti biologici locali
A cura di: GAL Valle Umbra e Sibillini, AIAB Umbria, Associazione città del BIO.
Preci – plalazzo del gusto.
Gratuito su prenotazione. Tel. 0743.93781

ore 15.30 – 19.30
Mark the straniero
Cinque uomini-orchestra in uno spettacolo musicale estemporaneo per le vie del centro.

ore 16.00
La Fattoria dei bambini
Laboratorio per i più piccini sugli antichi mestieri: i bambini potranno giocare a fare il pane e a infornarlo, a fare le salsicce e a mungere la capretta.
Preci – giardino del terrazzo.
Ingresso libero

ore 17.00
Rievocazione di antichi mestieri
Nelle cantine e nelle piazze potranno essere osservati all’opera il fornaio, il norcino, il pastore, il contadino e la tessitrice segue degustazione di pane, prosciuto, lenticchie e farro
Preci – Centro storico

ore 17.30
Mirko e Pallino
Teatro di strada
Clave, palline, motociclo e torce diventano un pretesto per ridere e far ridere.
Preci – Piazza G. Marconi
Ingresso libero

ore 17.30
Due culture a confronto: l’extravergine e il maiale
Educational sul valore aggiunto veicolato dai grassi animali e vegetali dei prodotti locali e Biologici. Degustazione guidata di pane e olio, pane e prosciutto.
A cura di: GAL Valle Umbra e Sibillini, Comune di Trevi, Consorzio del prosciutto Norcia IGP, Associazione produttori di olio di Trevi
Preci – Palazzo del gusto
Gratuito su prenotazione. Tel. 0743.93781

ore 18.30
Saeed il mimo
Teatro di strada
Dalla Persia un mondo magico in costante trasformazione poetica ispirato a Totò, Marcel Marceau e Charlie Chaplin.
Preci – Piazza G. Marconi.
Ingresso libero

ore 21.00
Tino Fimiani in “Magic comedy”
Teatro in piazza
Uno spettacolo sorprendente che non conosce cedimenti, che ribalta le convinzioni dello spettatore e gli lascia il dubbio di aver mai posseduto un orologio o un portafoglio.
Preci – Piazza G. Marconi
Ingresso libero

Domenica 6 luglio

ore 10.00-22.00
Mostra-mercato dei prodotti tipici
Prosciutto “Norcia IGP”, trote, farro, lenticchie, roveja, miele, formaggi, biscotti, vini, olio, zafferano e tartufi.
Preci – centro storico

ore 10.00
Rievocazione di antichi mestieri
Nell’antico mulino ad acqua potrà essere osservato all’opera il mugnaio segue degustazione di crescia e prosciuto.
Preci – Borgo Garibaldi

ore 11.00
Il prosciutto di Preci sposa la crescia di Gubbio testimoni d’eccezione l’olio di Trevi e il sagrantino di Montefalco
L’enogastronomo guiderà il pubblico attraverso l’Umbria delle eccellenze che si riunisce a Preci. Degustazione guidata di crescia e prosciutto.
Preci – Palazzo del gusto
Ingresso libero

ore 15.30 – 19.30
Mark the straniero
Cinque uomini-orchestra in uno spettacolo musicale estemporaneo per le vie del centro.

ore 17.00
Rievocazione antichi mestieri
Preci – Centro storico

ore 17.30
Prosciutto e Vino
Educational sulle caratteristiche del Sagrantino di Montefalco e abbinamento con il prosciutto.
A cura di: GAL Valle Umbra e Sibillini, Comune di Montefalco, Consorzio del prosciutto Norcia IGP, Consorzio vini di Montefalco
Palazzo del gusto.
Gratuito su prenotazione. Tel. 0743.93781

ore 18.00
Chi la fa più lunga
Gara fra aspiranti norcini. Vince il più abile a tagliare la fetta di prosciutto più lunga. In palio un prosciutto e il diploma dell’ accademia del porcello segue degustazione gratuita di pane, prosciuto, lenticchie e farro.
Preci – Centro storico

ore 18.30
Otto Panzer
Teatro di strada
Simpaticissimo clown vestito da direttore di un improbabile e misterioso circo.
Preci – Piazza G. Marconi
Ingresso libero

ore 19.30
Radio guaglione
Spettacolo musicale comico
L’uomo orchestra alle prese con i suoi strumenti preferiti: il bordellofono e lo stranierofono.
Preci – P.zza Marconi
Ingresso libero