ESTATEJOURNAL- “Approdi d’Autore 2008: parole e suoni sotto le stelle”

Sabato 12 luglio, nell’incantevole scenario serale di Marina di Forio si svolgerà la seconda serata di “Approdi d’Autore 2008: parole e suoni sotto le stelle”, che sarà aperta ufficialmente dal sindaco di Forio, Franco Regine e dall’assessore alla cultura Michele Calice. Il programma della manifestazione, organizzata da Graus editore e dal Comune di Forio d’Ischia, prevede la presentazione di libri molto interessanti, che spaziano tra vari temi come la memoria storica, il fascino e i sentimenti forti, molto forti, talora anche criminali. Aprirà la serata la presentazione del libro Grande guerra, piccoli generali. Una cronaca feroce della prima guerra mondiale (edito da Utet) di Lorenzo del Boca, Presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti. Coadiuvato dal relatore Gianni Ambrosino, l’autore descriverà un’insolita cronaca della prima guerra mondiale, in ciò distinguendosi, come per altri suoi saggi e libri precedenti, per un polemismo anticonvenzionale e avverso alla storiografia ufficiale. Seguiranno le presentazioni dei libri di Giovanni Gregori, Daniele Grespan, Patrizia Gucci. La serata si concluderà con la premiazione di Andrej Longo, per il successo dei suoi precedenti romanzi.

Annunci

Sj- Festival Spoleto “Carnet de notes”

A Spoleto 51 Franca Valeri con “Carnet de notes”

Lunedì 7 luglio Franca Valeri in conferenza stampa

A cura di Jacopo FELICIANI

Si è svolta nel giardino dell’Hotel dei Duchi la conferenza stampa per la presentazione del nuovo spettacolo, in prima assoluta e appositamente dedicato allo Spoleto 51 di Franca Valeri dal titolo “Carnet de notes“, in scena al Teatro Nuovo la sera di martedì 8 luglio ore 21:00.

Alla presenza di Giorgio Ferrara, sempre “in prima linea”, onnipresente, meticoloso e attentissimo a tutti gli incontri, spettacoli e quant’altro, della “Manifestazione” presentava la mitica Franca Valeri, alla presenza di una, anche se non infinitamente nutrita almeno selezionata serie di addetti ai media, e alla cultura che applaudivano con calore. Ieri notte allo spettacolo di danza Men only l’aveva già presentata come spettatrice risquotendo lo stesso successo.

Il pacato ritmo, nell’illustrazione del suo nuovo spettacolo in cui ella stessa partecipa come artista, ha incantato tutti gli intervenuti.

La premessa era un suo intenso lavoro in qualità di fecondissima autrice e al tempo stesso come attrice in molti settori tra cui il teatro costituisce la sua privilegiata passione. Illustrando la nascita dei Carnet da una terra quale la Francia, a cui è molto legata, ha voluto proporre questi appunti in cui dà spazio all’opera lirica in modo speciale, a cui è legatissima. Proporrà artisti non troppo conusciuti perchè, prima cosa “i big vocali dell’opera non avrebbero considerato certamente la sua nuova creazione” ed in secondo luogo ha voluto dare spazio a nuovi artisti. Il suo sarcasmo è sempre più vivo… Si non c’è dubbio, è proprio Franca Valeri. Ha seguitato ricordando che anche il cast del primo Machbet di G.Verdi proposto per la prima edizione del Festiva era sconusciuto. Lo stesso Thomas Schippers ventisettenne, si direttore del Met, ma era una sorpresa per il vecchio continente e lo apostrofava come “icona della direzione”.

Ci sono state una serie importanti di domande a cui la Valeri ha risposto con il carisma di una grande artista.

Ha dichiarato che quando non recita si annoia. E che quando non recita scrive utilizzando il suo tempo in maniera produttiva. Si ritira nella sua casa sul Lago di Bracciano in quanto quegli scenari la predispongono nelle sue ideazioni artistiche. D’altronde quei panorami furono scelti anche per il film sui “I Promessi Sposi” del 1913, diretto dal regista Eleuterio Rodolfi.

Inoltre ha dato una ricetta per dare nuova linfa al Festival: <<essere se stessi e continuare a lavorare con passione, e non ultimo essere un pò “snob”…>>.

Franca Valeri non è nuova al Festival di Spoleto, nè in qualità di artista nè come spettatrice e ha risposto subito alla richiesta di Ferrara di parteciparli nell’inaugurazione di questo nuovo corso. Ferrara non perdeva tempo per rilanciare chiedendole di preparare qualcosa anche per l’anno prossimo. Franca Valeri con enorme spirito e freddezza della grande attrice rilanciava ulteriolmente proponendosi per altri “cinque anni”.

Franca Valeri interverrà nello spettacolo con la propria dote recitativa in quanto sostiene che l’Opera lirica possiede come caratteristica un’infinita apertura alla fantasia che riesce a mettere in crisi la parola. Non c’è alcun dubbio che la drammaturgia ha sempre avuto un forte problema e quesito in ordine al rapporto che il verso ha vicendevolmente con la musica.

Che Franca possa averlo risolto!

A questo punto sono terribilmente incuriosito e aspetto con ansia di vedere il suo spettacolo.

Carnet de Notes 2008

di e con Franca Valeri

a cura di Giuseppe Marini

al pianoforte Ida Iannuzzi

tenore Edoardo Milletti
basso Emanuele Casani
soprano Eleonora Caliciotti

produzione
Spoleto 51 Festival dei 2 Mondi

SJ- A Spoleto la mostra di Foodesign

Inaugurazione 4 luglio 2008, ore 19 a Palazzo Leti Sansi

Il 4 luglio apre i battenti, all’interno dello storico Palazzo Lenti Sansi di Spoleto, la mostra di foodesign dell’Adi Umbria. Importanti designer, una straordinaria chef e un gruppo di aziende di Deruta hanno accolto l’invito di ADI Umbria di progettare un evento per l’apertura della nuova sede della Delegazione umbra dell’Adi a Spoleto. L’idea è quella di realizzare una mostra che racconti una storia: quella del connubio tra terra e laboriosità umana, del sapore delle tradizioni culinarie fino ad arrivare all’arte antica dell’uomo di plasmare la propria terra ed inventarsi una forma, un’attività che in Umbria è divenuta oltre che una vocazione produttiva e artistica, una vera e propria tradizione culturale.

Sj- OGGI Venerdì 4 luglio: spettacoli di danza al Teatro Romano

FESTIVAL 51

Una tre giorni di danza al maschile questa sera nella splendida cornice del Teatro Romano apre il weekend. Spoleto 51 presenta “Men Only, a mosaic of dances”, una prima assoluta italiana. “Ho ideato questa serata interessante e divertente che mostra la danza in tanti dei suoi stili per una volta interpretata ´tutta al maschile´. Il Festival di Spoleto riunisce per questa occasione alcuni tra i più luminosi talenti della danza che balleranno coreografie contemporanee ed alcune tra le più significative del nostro tempo”, queste le parole della consulente artistica per la danza Alessandra Ferri. Alle 21,00.

Assegnati i biglietti d’oro del teatro 2007/2008

Nella foto la presentatrice Lucilla Agosti

I premi verranno consegnati nella serata dell’11 luglio a Spoleto, nell’ambito del Festival dei Due Mondi.

A dieci anni dall’ultima edizione torna la Festa del Teatro con il premio “Biglietti d’Oro del Teatro”, il riconoscimento assegnato sulla base dei biglietti venduti, organizzato, su impulso del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall’Agis e dall’Eti, in collaborazione con Spoleto 51 Festival dei Due Mondi. Nato nel 1984 su iniziativa dell’Agis e svoltosi fino al 1997 prima al Teatro Antico di Taormina, poi a Roma, al Teatro Quirino, e infine a Parma, al Teatro Farnese e al Teatro Regio, i “Biglietti d’Oro del Teatro”, per la stagione 2007/2008, verranno consegnati nella serata dell’11 luglio a Spoleto, nell’ambito del Festival dei Due Mondi.

Sj-FESTIVAL SPOLETO, Sabato 5 luglio: Un’opera da tre soldi

“Spoleto 51”

Una prima italiana al Festival dei 2 mondi. In scena al Teatro Nuovo “L’opera da tre soldi” di Bertold Brecht con le musiche di Kurt Weill e la regia di Robert Wilson. La pièce sostiene come i metodi della malavita non si discostano da quelli dei gentiluomini e dei potenti ma con l’ottica aggiuntiva della lotta di classe, per cui ladri e sfruttatori risultano alla fine anch’essi vittime del sistema. Alle 19,00.
I Concerti di Musica da Camera al Chiostro di San Nicolò oggi sono dedicati a Maurice Ravel, uno dei maggiori compositori francesi del ‘900. Al pianoforte Alexandre Tharaud esegue “A la manière de Chabrier (1913), Menuet Antique (1895), Sérénate Grotesque (1893), La Parade (1896), Valses Nobles et sentimentales (1911), Pavane pour une Infante défunte (1899), Gaspard de la nuit. 3 Poèmes pour piano d’après Aloysius Bertrand (1908), Ondine – Le Gibet – Scarbo”. Alle 19,00.

Sj- Cultura: progetto “spettacolo Umbria”, lunedì 7 luglio presentazione programmazione 2008

Lunedì 7 luglio presentazione programmazione 2008

Oltre 130 spettacoli, ad opera delle maggiori realtà professioniste umbre. È quanto propone, nel secondo anno di programmazione, il progetto “Spettacolo Umbria”. Teso a promuovere la qualificazione del sistema dello spettacolo dal vivo professionistico e a valorizzare le vocazioni territoriali del settore, articolato in un triennio, il progetto è cofinanziato dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, dalla Regione Umbria, dalle Province di Perugia e Terni e da 38 Comuni umbri.

Sj- Navigatori….Siamo grati e riconoscenti a voi che ci sostenete sempre!

Intanto peperoncino e aglio per tenere lontana l’invidia sempre operosa, poi un grazie a voi per la costante presenza alla ricera di eventi e curiosità nei nostri portali, un appunto invece a molti che ci scrivono inserzioni pubblicitarie sotto false spoglie di articoli.

La pubblicità o promozione o ancora meglio inserzione serve per sostenere i mezzi editoriali che siano aziendali o di associazione etc.

La parte giornalistica ben si distingue da quella amministrativa, 1° perchè esiste un codice deontologico dell’ordine per chi vi appartiene,  che per serietà del giornalista non si prescinde mai.

Secondo perchè ottenere contributi da enti, fondazioni, sponsor e ancora, non significa poi negarsi la libertà di espressione perchè chi paga diventa nostro padrone o pretende di dettarci norme di  comportamento!

Poi c’è il vizietto dei furbetti, inviare comunicati stampa che altro non sono che pubblicità di eventi, manifestazioni, spettacoli dove girano soldoni con venditta di biglietti e quindi business con la scusa della cultura.

Facciamo un distinguo una volta per tutte così come lo fanno i giornali locali, regionali e nazionali:

L’evento segnalato (stampa)

il commento dell’evento (stampa)

—————————–

La promozione dell’evento  con orari, luoghi e numeri di telefono o mail di riferimento per vendita  biglietti (pubblicità)

I servizi offerti dalla nostra associazione ATPAI quotidianamente, sono gratuiti, non si basano attualmente su  sostegni pubblici nazionali e contiamo sugli sponsor, le donazioni liberali e eventuali contributi che saranno regolarmente fatturati.

Il nostro lavoro fatto di passione e volontà conta su numerosi “volontari” che ci inviano spontanemente il materiale che usiamo nelle pubblicazioni.

Siamo soddisfatti del ritorno ampio da parte vostra verso i nostri portali, e ogni tanto diamo un’occhiata ad Alexa.com che ci indica come quelli che hanno più pagine viste in assoluto, provare per crederci, basta saper “comparare”.

Nella nostra storia piccoli problemi tecnici ci hanno fermato per un periodo importante ma che siamo riusciti a recuperare, tutto non a causa di un nostro disservizio o volontà.

Nonostante tutto e considerando che non siamo armati di flotte per fare questo lavoro meticoloso e giornalistico di qualità ma contiamo sulle nostre sole forze, sia economiche che di operatività giudichiamo miracolosi i risultatti che siamo riusciti a raggiungere, rispettando i lettori, cercando di essere, seppur nella piccola provincia dove non è facile, onesti nel dare notizie e nel raccontare le vicende della città o di quel che più interessa il nostro vasto pubblico senza metterci mai del nostro.

Abbiamo iniziato con il progetto UmbriaClick che dalla sua ideazione oltre dieci anni fa ancora fa egregiamente fa la sua parte, progetto che prevedeva l’attenzione a tutto il territorio senza chiudersi come in una isola, quella spoletina, ma allargandosi sin dagli inizi a tutto il territorio regionale nazionale e oltre.

Sembravamo matti, ora purtroppo facciamo tutti la stessa cosa e allora la differenza la deve fare la qualità e con i risultati che abbiamo, possiamo davvero andare orgogliosi di voi e se permettete anche di noi stessi.

Mariolina SAVINO

Sj-Giovedì 3 luglio: Grande Jazz a “Spoleto 51”

“Spoleto 51”

Notte di grande Jazz a “Spoleto 51”. Antonio Solimene dirige i venti elementi che compongono la “Tribunal Mist Jazz Band”. Nati a Napoli nel ’91 da un’idea dell’avvocato Paolo Pannella, si tratta di musicisti-professionisti e professionisti-musicisti, tutti uniti dalla pura passione per la musica, che hanno reinterpretato brani della tradizione napoletana in chiave jazzistica. “Music For Music” è il loro slogan, ovvero essere in sintonia con sé stessi e con gli altri suonando insieme, lasciandosi così trasportare dalle emozioni. A “Spoleto 51” si esibiranno giovedì 3 luglio, nel Cortile d’onore della Rocca Albornoziana, alle 21.30.

Sj- Stage formativi presso le strutture turistiche spoletine

Presentato alla stampa il progetto europeo

Oltre cento studenti della Scuola Superiore Alberghiera di Otwock in Polonia partecipano, presso strutture turistiche spoletine (ristoranti e alberghi), a stage formativi sul sistema della accoglienza e della ristorazione locale. Gli stage previsti dal progetto sono finanziati dal programma comunitario “Placements in Mediterranean Hotels and Restaurants” del Programma Comunitario Leonardo.