Sj- NETWORK SPOLETOCLICK E COLLEGATI, NE’ BLOG NE’ SITI DI PROVINCIA…PORTALI TURISTICI E DI INFORMAZIONE FREE IN RETE!

UMBRIA
domenica 21 giugno 2009
MARIOLINA SAVINO: FARE, SAPER FARE, FAI SAPERE AGLI ALTRI CIO’ CHE SAI FARE!
fonte: SCUOLA GI GIORNALISMO PERUGIA

SPOLETOCLICK E UMBRIACLICK -VISTI E COMMENTATI- DAI COLLEGHI DELLA SCUOLA DI GIORNALISMO DI PERUGIA
fonte: Quattro Colonne- Scuola Giornalismo Perugia

Mariolina Savino racconta la nascita della sua pagina web
L’ UmbriaClick.it nella Rete
Un sito d’informazione sulla regione e sullo sviluppo della rete locale

di Giuseppe Lisi

«Tutta l’Umbria a portata di mouse». Raccontare il territorio, i problemi e lo sviluppo della regione e delle realtà locali tramite la Rete, informando coloro che navigano su Internet. E’ questo l’obiettivo di Umbriaclick.it, un sito d’informazione locale nato nel 2005 a Spoleto. La fondatrice, Mariolina Savino, racconta così l’avvicinamento a questo mondo: «Sono stata attratta da Internet, incuriosita dalla velocità con cui si possono ottenere e inoltrare le notizie, nonché dalla possibilità di poter sfruttare nuovi strumenti come photoshop, un programma che serve a elaborare e ritoccare le foto».

La rete locale – Giornalista pubblicista da molti anni, ha mantenuto un rapporto costante con le testate giornalistiche locali. Un rapporto che le ha permesso di creare una fitta rete di contatti, grazie alla quale riesce ad inserire sempre più notizie e informazioni nel proprio portale web. Sono molti anche i giovani interessati a collaborare con lei: «Ricevo circa 200 mail al giorno da molti volontari che si offrono di scrivere pezzi. Tra loro, la maggior parte sono studenti universitari, che hanno intenzione di intraprendere questa carriera. L’unica cosa che chiedo a coloro che mi scrivono e che vogliono lavorare volontariamente (Giornalisti Volontari ATPAI)per questi portali è l’onestà».

Pochi gli investimenti pubblicitari – Il problema principale che ha trovato lungo la strada è stato quello di trovare fondi per la sopravvivenza del suo sito: « C’è ancora poca fiducia da parte dei pubblicitari verso questo mondo. Ma d’altronde vendere pubblicità non è per tutti». Nonostante questo gli sponsor sono arrivati e con essi anche i proventi per mantenere aperto il sito, che continua ad avere numerosi contatti tutti i giorni.
Il rapporto con gli altri blogger locali? «Il mio rapporto con loro è abbastanza conflittuale. Forse ho pestato i piedi a qualcuno».

Ignorati dai giornali, superati da Facebook nel dar voce al territorio
Blog e Umbria: la rivoluzione può attendere
Ancora pochi i blogger che raccontano a fondo la regione

di Martino Villosio

Se l’ultima copia del New York Times verrà venduta nel 2043, il “Corriere dell’Umbria” in versione cartacea potrebbe sopravvivere persino più a lungo. Per le granitiche certezze di un profeta della rivoluzione via blog, il panorama umbro rischia di essere disorientante. Da “Ternimania” a “SpoletoClick”, passando per “PerugiaNotizie”, i blog locali più attenti al territorio parlano delle città per segnalare eventi e iniziative. Fornire news sull’amministrazione. Stimolare l’interazione su quella piazza “virtuale” che per alcuni è destinata a sostituire, a livello locale, il bar e il campanile della domenica. Un nucleo ristretto di siti “di servizio”, invece di una pattuglia sterminata di cittadini pronti a denunciare inefficienze e a beffare sul tempo i media tradizionali.

Casi estremi – Certo ci sono i casi isolati. Quelli che lasciano percepire, Sotto forma di esempi estremi, il cambiamento rapido che investe mondo dell’informazione. Lo scorso ottobre i genitori di un bambino di quindici mesi, morto per aver ingerito del metadone, sono finiti su tv e giornali. Accusati di pesanti negligenze. Il nonno, docente universitario all’Università di Perugia, ha bypassato i media tradizionali pubblicando sul blog dei suoi studenti una verità diversa, che ha viaggiato on line fino a far piovere rettifiche.
Il mondo universitario è stato sfiorato da un’altra vicenda, che offre invece il destro a chi critica il caos disinvolto dell’informazione in blogosfera. Un gruppo di blogger, gli “Onesti del Gallenga”, ha preso di mira nei mesi scorsi la rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia. Formulando accuse pesanti e rigorosamente anonime. La polizia indaga ancora oggi, dopo una denuncia contro ignoti, sui responsabili di un sito che nel frattempo è stato chiuso.
Un altro caso interessante è quello di “Perugia Shock”. Un blog creato e gestito da un giornalista inglese che scrive sotto pseudonimo. “Frank” parla solo del caso Meredith, la studentessa uccisa nel capoluogo umbro un anno e mezzo fa. I giornalisti locali, dal “Corriere” al “Giornale dell’Umbria”, monitorano costantemente il suo sito.

Arriva Facebook – Mentre i giornali su web, da “Umbria Journal” a “Spoleto on line”, sono una fonte preziosa di spunti per i quotidiani cartacei e le tv umbre, il mosaico dei blog è un po’ trascurato. “Per carenza di voci autorevoli”, è la risposta più comune. Le redazioni preferiscono perlustrare Facebook. Dove si moltiplicano i comitati di cittadini riuniti intorno a una causa comune. Dove nascono gruppi di sostegno a candidati politici. Che fanno sentire il blog, così giovane, già un po’ polveroso.

A colloquio con il presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria
«Una professione così strutturata non sarà sostituita dai blog»
Le riflessioni e le aspettative sul rapporto tra giornalismo e nuove tecnologie

di Susanna Lemma

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti del’Umbria, Dante Ciliani, parla del rapporto tra il mondo dell’informazione alternativa ed il giornalismo tradizionale. Racconta i vizi e le virtù delle nuove frontiere della comunicazione, ponendo interrogativi che gli addetti ai lavori non possono piu` evitare.

Le riflessioni – Il cambiamento non è né positivo, né negativo. Avviene e basta. Bisogna saperlo valutare ed affrontare nei migliori dei modi. Il giornalismo può utilizzare internet finché questo risulta complementare alla professione e sia in grado di fornire dati certi e verificabili. Di certo, una professione così strutturata non sarà sostituita dai blog.

Le aspettative – L’Italia non conosce ancora bene i pro ed i contro dello sviluppo tecnologico del giornalismo. Questa realtà crea confusione e rende difficile distinguere esperienze positive da quelle negative.

Annunci

Sj-Il nostro portale www.SpoletoClick.it sta compiendo le lune per venire al mondo!

SPOLETO
domenica 26 ottobre 2008
SPOLETOCLICK. FARE, SAPER FARE, FAR SAPERE AGLI ALTRI CHE SAI FARE!
fonte: Mariolina Savino direttoreclick@gmail.com

Siamo giunti alla, per così dire, seconda edizione di spoletoclick.

Si riparte con rinnovata forza ed entusiasmo da un alberello che stava solo soletto in una immensa prateria…lo ricordate?


Nulla sarà come prima, se non la passione di comunicare con i lettori, quella sconfinata massa di persone che cerca e trova di tutto un pò e un pò di tutto nelle nostre elucubrazioni giornalistiche, negli approfondimenti, nelle curiosità e negli eventi ricercati e diffusi con dovizia di particolari anche fotografici.
Non siamo ne bravi ne scarsi, SIAMO, e questo è ciò che importa.
Siamo presenti fin dove è possibile, siamo disposti a stare davanti al computer anche 24 ore di fila, siamo pronti a passare Natale e Pasqua, domeniche e feste comandate a scrivere, divulgare, fotografare un’Umbria che c’è, non virtuale ma reale, senza rincorrere la visita o il vil denaro, ma ponendo il punto sulla vericidà dei fatti cercando di non “passarcene” mai con le parole, insomma siamo quelli fuori dal coro.
Pronti alle sfide quando ci vengono lanciate, non siamo amorfi, apatici, svogliati, il nostro è un impegno con il lettore puro, quello che cerca in internet qualcosa che lo informi e lo diverta, che gli dia la voglia di viaggiare e scoprire quanto una piccola regione e piccole cittadine possono offrirgli per staccare la spina.
Siamo quelli che invitiamo tutti ad acquistare i quotidiani che sono sempre un bel modo di comprendere il mondo, siamo quelli che invitano i lettori a viaggiare in tutti i siti di informazione e non, non siamo in concorrenza con i colleghi che come noi, corrono da una parte all’altra cercando di offrire un ventaglio di informazioni che sono utili, e rendono edotti i lettori su piccoli e vasti territori.
Siamo quelli che amano internet e non disdegnano la capatina all’edicola al mattino, o che guardano tanti diversi canali in TV per farsi un’idea propria della realtà del nostro grande paese.
Abbiamo le nostre idee certo, ma se dobbiamo esprimere un pensiero non ci affidiamo mai alla dottrina di questo o quel partito, di questo o quel personaggio politico, se Berlusconi sbaglia va detto così come viene servito Veltroni a buon bisogno.
Le persone e in particolare le donne, che hanno il coraggio di dire ed esprimere le proprie opinioni non sempre in linea con l’idea di massa, a volte sono viste con un pizzico di malignità, ma credetemi non c’è nulla di più sano a questo mondo che avere la forza di pensare e il coraggio di dire ciò che si pensa.
E’ un valore assoluto, anche se questo costa anche in temini economici e non solo!

Il nostro portale http://www.spoletoclick.it sta compiendo le lune per venire al mondo, questa volta non più sotto il segno dei pesci ma dello scorpione…una scelta precisa, fatta con dovizia di particolari perchè finalmente, abbiamo imparato a difenderci dalla nostra stessa bontà! Non attacchiamo nessuno ma se provocati, lo scorpione saprà difenderci di sicuro…!
Battute a parte, carissimi lettori, abbiamo giocato in questi giorni annunciandovi l’immediatezza della pubblicazione in rete di Spoletoclick, facendovi apprezzare Umbriaclick nell’attesa, padre indiscusso di tutti i nostri portali.
Oramai è davvero questione di ore, potrete riappropriarvi del vostro portale preferito e l’impegno mio e dei nostri GV, Giornalisti Volontari ATPAI, sarà all’altezza del compito così come quello dei tecnici che ci hanno permesso di studiare la nuova grafica e l’usabilità di SpoletoClick.
Attendo tante visite e vi annuncio che al massimo martedì http://www.spoletoclick.it sarà in rete!

Hasta la vista con un click!

clikka sull’immagine

Sj- La Cesvol offre delle ottime opportunità per i giovani

Opportunità

Scambi Giovanili
Strenghtening Connections, Celebrating diversity 2008
CESVOL cerca 5 giovani che desiderano partecipare ad uno scambio giovanile a Cipro- Larnaca dall’ 1 all’ 8 luglio dal titolo “Strengthening Connections , Celebrating diversity 2008”, organizzato all’interno del programma Youth in Action dell’Unione Europea.
Il tema è l’arte come terapia. Si svolgeranno workshp di musica, teatro e danza.
I Paesi partecipanti saranno: Italia, Lituania, Spagna e Cipro.
Requisiti:
età tra i 18 e i
30 anni; conoscenza della lingua inglese; interesse per il tema.
Vitto e alloggio sono a carico dell’associazione di accoglienza.
Il viaggio sarà rimborsato del 70%.
Scadenza per l’iscrizione: 26 maggio 2008.
Per informazioni e iscrizione scrivere a
sve@pgcesvol.com oppure contattare Valentina Cifarelli al seguente numero 075. 5271976

Butterflies in our hands

CESVOL e l’associazione Video Beans cercano 2 giovani che desiderano partecipare ad uno scambio giovanile in Turchia- Istanbul dal 25 agosto al 2 settembre dal titolo “Butterflies in our hands“, organizzato all’interno del programma Youth in Action dell’Unione Europea.
Il tema è la violenza contro le donne, ragioni, risultati ed effeti negativi di tali comportamenti dentro e fuori casa.
I Paesi partecipanti saranno: Bulgaria, Italia, Portogallo, Romania, Polonia, Turchia.
Requisiti: età tra i 18 e i 25 anni; conoscenza della lingua inglese; interesse per il tema.
Vitto e alloggio sono a carico dell’associazione di accoglienza.
Il viaggio sarà rimborsato del 70%.
Scadenza per l’iscrizione: 30 maggio 2008.
Per informazioni e iscrizione scrivere a
sve@pgcesvol.com
oppure contattare Valentina Cifarelli al seguente numero 075. 5271976

Il programma delle attivtà

Sheda partecipante

SVE long-term

Lettonia

L’associazione lettone “Mazozoli 4×4″ gestisce diversi progetti SVE long-term che ricercano volontari per la prossima scadenza del 1 giugno. Di seguito troverai alcune informazioni dei progetti:

2007-LV-16 Day Care Center
Disponibiltà di 1 posto. Durata del progetto da 6 a 12 mesi con inizio a ottobre 2008.

2006-LV-10 Europe for Saulkrasti
Disponibilità di 2 posti. Durata del progetto 10 mesi con inizio a settembre 2008.

2006-LV-9 Rigas preschool institution Nr. 199 Briar- Rose
Disponibilità di 2 posti. Durata del progetto 10 mesi con inizio a settembre 2008.

2006-LV-5 To get yourself you need to share with others
Disponibilità di 1 posto. Durata del progetto da 10 a 12 mesi con inizio a settembre 2008.

2005-LV-22 Waldorf kindrgarden in Sigulda
Disponibilità di 1 posto. Durata del progetto da 10 a 12 mesi con inizio a settembre 2008.

Se sei interessato a partecipare invia CV e lettera di motivazione in inglese, entro il 19 maggio 2008, al seguente indirizzo e-mail sve@pgcesvol.com oppure conttata Valentina Cifarelli al seguente numero 075. 5271976

Francia

L’organizzazione Together offre la possibilità di partecipare al progetto “VOLUNTEERING TOGETHER” 2007-FR-222.
Il progetto si svolgerà nella città di Metz da giugno 2008 per una durata di 12 mesi.

Se sei interessato a partecipare invia CV e lettera di motivazione in inglese, entro il 19 maggio 2008, al seguente indirizzo e-mail sve@pgcesvol.com oppure conttata Valentina Cifarelli al seguente numero 075. 5271976

SVE short-term
Lettonia
L’associazione lettone “World at our home “ offre la possibilità di participare ad un progetto SVE short-term in occasione dell’European people festival che si terrà a Rezekne dal 26 luglio al 2 agosto 2008.
Il Festival è una combinazione tra attività sportive e culturali con l’obiettivo di accrescere e diffondere la coscienza e il dialogo interculturale tra i paesi europei, per maggiori informazioni visita il sito
http://www.epf2008.net

Il progetto si svolgerà nella città di Rezekne da giugno ad agosto prevedendo le seguenti attività:
-conoscenza del territorio e delle organizzazioni coinvolte nell’evento;
-promozione delle attività;
-preparazione ed organizzazione logistica;
-attività di informazione e supporto ai partecipanti.

Portogallo

L’associazione portoghese Vertigen offre la possibilità di svolgere un’esperienza SVE short-term per i seguenti progetti:

1 – partenza 11 giugno rientro 10 agosto durata 2 mesi , titolo – Helping
Forests – luogo Leria ( 1 volontario)

2 – partenza 11 giugno rientro 10 luglio durata un mese, titolo – Cuckoo’s
Farm- luogo Leria ( 2 volontari)

3- partenza 11 giugno rientro 10 luglio durata un mese, titolo – Sailling
trough interculturality luogo Nazaré ( 2 volontari)

Se sei interessato a partecipare invia un breve CV in inglese, entro il 19 maggio 2008, al seguente indirizzo e-mail sve@pgcesvol.com oppure contatta Valentina Cifarelli al seguente numero 075. 5271976