Sj- un po’ di news… un po’ di Umbria!

http://www.spoletoclick.it/index.asp

Foligno
giovedì 3 giugno 2010
DAL MONDO VIRTUALE AL MONDO REALE
Grazie alla rete ed al popolo dei SocialNetwork, prendono vita quattro imperdibili serate all’Osteria dei Picari di Foligno, ognuna dedicata ad una nazionale che sarà protagonista ai prossimi Mondiali in South Africa.
Dall’aperitivo …

giovedì 3 giugno 2010
IN LAVORAZIONE IL DOPO FESTIVAL, PER UN’ESTATE DI SPETTACOLI E DIVERTIMENTO
“Nel merito delle anticipazioni sul programma della rassegna estiva 2010 (sul nome e il logo per ora ci piace lasciare un po’ di suspense)”, l’assessore alla cultura di Spoleto Vincenzo Cerami …

Italia
mercoledì 2 giugno 2010
LA PIOGGIA NEL PINETO DI GABRIELE D’ANNUNZIO
Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici

Spoleto
venerdì 4 giugno 2010
SCOPPIATA L’INTERNET MANIA, IL RICORDO DI QUANDO PAGAVAMO UNA ENORMITA’ PER PUBBLICARE E NAVIGARE
ANNI E ANNI DAVANTI AD UNA TASTIERA E UN MOUSE PER REGALARE EMOZIONI, NEWS E TANTE, TANTISSIME FOTO.

Eravamo davvero in pochi a quell’epoca, parlo degli ultimi anni 90′, a correre sul web, certi …

Bastia
mercoledì 2 giugno 2010
CAPETAV- SPAZIO ESPOSITIVO A BASTIA UMBRA
Unica nel suo genere nella Regione Umbria (per definizione il cuore verde d’Italia) Capetav accoglierà in uno spazio espositivo totale di circa 10.000 mq, appassionati del settore, operatori, esperti in materia, cultori dell’arte venatoria, così …

Perugia
mercoledì 2 giugno 2010
A QUATTROCENTO ANNI DA QUEL.. CARAVAGGIO
E’ in programma per venerdì 4 giugno 2010, alle ore 10,30, nel Palazzo della Provincia di Perugia in Piazza Italia, Sala Conferenze “Umberto Pagliacci”, una conferenza stampa di presentazione di eventi che avranno luogo in …

Spoleto
mercoledì 2 giugno 2010
IL PDL SPOLETINO, TIEPIDAMENTE, SI ALLINEA ALL’OPPOSIZIONE CHE CRITICA FORTEMENTE LA FONDAZIONE DEL FESTIVAL DEI DUE MONDI
ARCHIVIATI ENTUSIASMI E GRANDI ASPETTATIVE CHE PARE, SIANO RIMASTE INEVASE FINO AD OGGI, LE VOCI CONTRO LA GESTIONE DEL FESTIVAL DEI DUE MONDI, COMINCIANO A FARSI DAVVERO INSISTENTI.

LA MICCIA PARTITA CON LE DICHIARAZIONI …

Annunci

SJ- PALIO DI QUINTANA, TRIONFO DI COLORI DEL MAESTRO NESPOLO

VIVI L’UMBRIA
FOLIGNO
sabato 5 settembre 2009
PALIO DI RIVINCITA QUINTANA- UGO NESPOLO SVELA I SEGRETI DELL’OPERA
fonte: ENTE GIOSTRA QUINTANA

L’artista Ugo Nespolo svela i segreti dell’opera.

Amore o potere?
A palazzo Trinci la disputa fra avvocati e professori. La sentenza e’ l’indizione della giostra.

La tecnica è quella di un arazzo moderno, il soggetto è quello che riconduce immediatamente alla sfida cavalleresca di Foligno. E’ stato presentato a palazzo Trinci, nella sala Sisto IV il Palio della Giostra della Rivincita firmato dall’artista Ugo Nespolo. Sono stati proprio l’artista ed il presidente dell’Ente Giostra della Quintana, Domenico Metelli a togliere il drappo rosso che copriva l’opera, al termine del vero e proprio dibattimento processuale (“semiserio”, come avvertiva il sottotitolo di presentazione dell’appuntamento al Trinci) tra avvocati e professori, la cui sentenza altro non è stata che l’indizione della Giostra della Quintana da parte del presidente della corte, Metelli, per domenica 13 settembre al “Campo de li Giochi”. E al vincitore andrà proprio il Palio di Ugo Nespolo (che per la Quintana ne ha già firmato uno nel 1991). La sua opera è nata da un tradizionale bozzetto, poi elaborato il computer per tramutarla in immagine digitale che è stata quindi utilizzata da una particolarissima attrezzatura (difficile peraltro da manovrare, ovviamente da parte dello stesso artista) che dà corpo al disegno ai suoi colori trasformandoli in intrecci di filato. Il risultato è quello di una tessitura che si rivela arazzo. Il Palio raffigura un cavaliere in carriera in una policromia che lo rendono vitale ed affascinante. Quando è stato tolto il drappo che lo copriva, in sala si sono avuti applausi e commenti favorevoli. Sul Palio di solito i quintanari sono esigentissimi.
E di certo il dibattimento fra avvocati e professori che ha preceduto la presentazione del Palio è stato qualcosa di assolutamente originale e divertente: di fatto si è trattato di un processo che ha ruotato intorno al solito dilemma quintanaro: meglio l’amor della Dama perché la donna è superiore all’uomo; o meglio il favore del Principe perché comunque l’uomo è superiore alla donna? Dilemma reale, perché nel 1613 fu proprio questo a “stimolare” l’indizione della Giostra a cui fa riferimento la Quintana attuale. La scena è stata ricostruita dalla professoressa Anna Maria Rodante e dal Comitato scientifico dell’Ente Giostra della Quintana ed ha avuto come protagonisti gli avvocati Giovanni Picuti e Cesare Augusto Mazzoli (che sostenevano la tesi secondo cui la donna è superiore all’uomo) avendo come testimone l’assessore Elisabetta Piccolotti; e dall’avvocato Domenico Benedetti Valentini e dal professor Roberto Segatori che sostenevano la tesi opposta, avendo come testimone l’assessore Rita Zampolini. A giudicare il tutto la corte composta dal presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli e dai magistrati dell’Ente. LA conclusione? Una sentenza che ovviamente dà appuntamento al Campo per la tenzone cavalleresca. I cavalieri giostreranno cinque a favore dell’uomo e cinque a favore della donna.

QUINTANAJOURNAL- DIO GIOVE PLUVIO LAVA LE STRADE, DIO MARTE SFILA!

Federica Moro e Domenico Metelli-foto Esclusiva per i nostri lettori di Mariolina Savino

FEDERICA MORO, MERAVIGLIOSA MADRINA “VESTITA DI NUOVO” CON IL COSTUME REALIZZATO DALLA SARTORIA DI STEFANIA MENGHINI DI FOLIGNO, OSPITE PRESSO LA PETITE GALERIE CULTURE IN VIA PLINIO IL GIOVANE A SPOLETO

di Mariolina SAVINO

Siamo ormai abituati alle serate al cardiopalma della Quintana. Mesi di preparazione, rulli di tamburi, sarte, quintanari, rioni, taverne, priori e chi più ne ha più ne metta, giornalisti e fotografi compresi…Ma tutto dipende dal tempo, SE PIOVE, se non piove….o se smette di piovere.

Forse Domenico Metelli ha fatto un patto con Dio Pluvio…, certo è che ieri sera, dopo lo scroscio di pioggia violenta delle 20 e poco più, il cielo denso di nubi ha smesso di buttar giù acqua a catinelle, si è fermato il vento e il Corteo è andato ad incominciare, permettendo alle migliaia di persone assiepate dietro le transenne, di godersi lo spettacolo che ogni volta diventa unico nel suo genere.

Il Vescovo uscente ha avuto parole piene per quei ragazzi folignati che si dedicano anima e corpo all’evento più popolare che c’è, dopo le parole emozionate di Domenico Metelli che lo ha salutato come il primo Vescovo Quintanaro della storia. Ha fatto eco il Sindaco Marini che ha ringraziato l’attività svolta dal presule in tanti anni in Foligno, esaltando ancora una volta la figura dei giovani quintanari, anima di una manifestazione che per prima vede protagonisti proprio loro, il futuro della città.

La serata con temperatura mite e gradevole ha visto sfilare meravigliosi costumi usciti dalle mani esperte di diverse sartorie che da tempo immemore, vestono i numerosi personaggi con stoffe pregiate, perle e passamanerie di pregio.

Dopo il terzo passaggio del Corteo in piazza dlla Repubblica, fino a notte fonda, una marea umana ha continuato ad invadere il centro di Foligno, passeggiando tranquillamente lungo le vie con le vetrine illuminate  del cuore commerciale della città.

Questa sera al Campo de li Giochi, tempo permettendo, in pista i dieci cavalieri e chi sarà, il più bravo dei bravi a gridar di VITTORIA?

Lo sapremo presto.

Tutti vogliono vincere ma a parte i tempi, saranno gli anelli a decretare il vincitore, significativi già nella sfida di giugno dove sono stati determinanti per il risultato portato al Cassero da Luca Innocenti.

Mi vien da dire forza Contrastanga…!, ma da sportiva quale sono auguro a tutti i Rioni il meritato successo o meglio “VINCA IL MIGLIORE!!!!”